Come i bambini vedono il mondo dalla nascita a un anno (FOTO)

I medici hanno da tempo scoperto che i bambini umani, anche quelli nati completamente sani, sono nati un po '... prematuramente. Ciò si riflette nella capacità dei bambini di vedere. C'è un mito secondo cui i neonati vedono tutto sottosopra. Questo non è vero. In effetti, i bambini nei primi mesi vedono il mondo intorno a loro un po 'sfocato e la loro visione è completamente formata solo all'età di due anni. Questo è quando il bambino inizia a vedere il mondo come noi adulti.

Durante il primo mese, tutto per il bambino vede il mondo come una grande macchia grigia, e il volto di una madre inchinata solo alla fine del primo mese sembra al bambino solo una faccina sorridente, su cui appaiono occhi e bocca.

Un mese dopo, il bambino può già distinguere la silhouette della madre.

A 2 mesi, il bambino può vedere, anche se sfocato, oggetti in lontananza, a una distanza di 2-3 metri da lui.

Un bambino di 3 mesi vede i volti in modo abbastanza chiaro e distingue perfettamente le sue mani e le sue dita, quindi li porta con piacere agli occhi e alla bocca.

A 4 mesi, il mondo ottiene vernice per le briciole. Gli oggetti distanti diventano sempre più chiari.

Per un agitarsi di 5 mesi, l'immagine è ancora più nitida.

A sei mesi, il bambino è in grado di vedere bene oggetti vicini e distanti.

A 7 mesi, i colori intorno per le briciole diventano ancora più luminosi.

Per un bambino di 8 mesi, ora è chiaro: dove sono i propri e dove sono gli estranei. I bambini di questa età iniziano a piangere se si trovano sulle braccia di uno sconosciuto. O se papà si piegasse improvvisamente sul letto con un cappello sconosciuto.

9 mesi: immagini ancora più nitide e colori più luminosi.

Il bambino di 10 mesi raccoglie sempre più sfumature di colore.

A 11 mesi, i bambini seguono la forma e i colori in modo dinamico - iniziano a guardare immagini dinamiche con piacere sullo schermo della TV, sul tablet, sul telefono.

12 mesi - non l'ideale, ma vicino ad esso.

Quando iniziano a vedere i neonati e cosa vedono

Ciò che il bambino vede subito dopo il parto

L'espressione "nascere" non è nata per caso. La prima cosa che un neonato incontra dopo aver lasciato l'utero materno è una luce intensa nella sala parto. Strani suoni sconosciuti, manipolazioni mediche incomprensibili: ecco come il nuovo mondo lo incontra. Lo sguardo di un neonato sembra pensieroso, distaccato, ma molti bambini lo hanno attento, come se stessero immediatamente cercando di scrutare ciò che sta accadendo intorno.

La risposta alla domanda quando i neonati iniziano a vedere è semplice: dalla nascita

Se una persona appena nata vedesse tutto intorno a lui nel modo in cui lo vediamo, sarebbe un grande shock per lui. Ma la natura lo ha salvato da tale stress, dandogli l'opportunità di conoscere il mondo gradualmente.

Ci sono motivi fisiologici per questo. Le palpebre leggermente gonfie e gli occhi arrossati interferiscono con una buona visione. La pressione sulla testa che il bambino ha sperimentato mentre attraversava il canale del parto ha influenzato anche la percezione visiva: tutti gli oggetti sembrano sfocati. Il neonato li vede indistinti, come se attraverso un velo di nebbia.

I primi giorni dopo il parto, il bambino dorme per lo più e si sveglia notando il viso della madre. Questo è ciò che impara a considerare in primo luogo. Allo stesso tempo, i muscoli degli occhi non sono ancora abbastanza maturi, quindi sembra che gli occhi stiano socchiudendo gli occhi. All'inizio è davvero difficile per una briciola tenere uno sguardo, ma non ci vorrà molto.

Come appare il mondo attraverso gli occhi di un bambino

Prima di tutto, la bambina studia la madre, scrutando attentamente le caratteristiche del suo viso. Non appena la madre appare nel campo visivo in abiti rosso vivo, il bambino la noterà da lontano, ma non la vedrà chiaramente. Man mano che si avvicina, diventerà sempre meglio distinguere una persona cara..

All'età di due mesi, la bambina conosce già bene sua madre e inizia anche ad abituarsi al resto dei membri della famiglia che incontra ogni giorno. Papà è di particolare interesse per lui soprattutto a causa degli insoliti peli del viso, se presenti. Ma anche senza baffi e barba, i lineamenti del viso maschile sono generalmente più chiari ed espressivi, motivo per cui i neonati adorano considerare i loro padri e gli uomini in generale..

In posizione verticale, è più facile per il bambino focalizzare lo sguardo e tenerlo su un oggetto interessante, quindi, se vuoi dare al bambino l'opportunità di studiare meglio te e il mondo che lo circonda, a volte tieni il bambino in una colonna.

Qualsiasi cambiamento nell'aspetto - acconciatura inaspettata, comparsa di occhiali sul viso, vestiti completamente diversi - può spaventare il bambino.

Oggetti grandi e luminosi o disegni in bianco e nero provocano una maggiore attenzione in un neonato. Può guardarli a lungo.

Cosa vede un bambino un mese dopo la nascita

Inizialmente, il bambino è in grado di seguire solo oggetti di grandi dimensioni: non importa se si muovono o si trovano in uno stato statico. Entro tre o quattro mesi, imparerà ad osservare il movimento di oggetti più piccoli.

La capacità di focalizzare lo sguardo si sviluppa gradualmente. All'età di due settimane, il bambino può tenere lo sguardo su un oggetto per non più di qualche secondo. Quindi, se vuoi entrare in contatto visivo con lui, sii paziente. Ma dopo un po ', la tua ricompensa per questo sarà un affascinante sorriso del bambino..

A due mesi, il bambino è in grado di trattenere lo sguardo più a lungo. E un bambino di quattro mesi può osservare un oggetto o una persona che lo interessa per molto tempo. All'età di sei mesi imparerà a distinguere bene i suoi giocattoli dalle altre cose e sarà interessato all'osservazione di piccoli oggetti in movimento..

Come mostrare correttamente i giocattoli a un bambino

È meglio posizionare i giocattoli a una distanza non superiore a 20-25 cm dagli occhi del bambino. Più vicino - dannoso per la vista: se il bambino guarda costantemente qualcosa molto vicino agli occhi, può sviluppare strabismo. Non ha senso posizionare ulteriormente i giocattoli: un bambino semplicemente non li vedrà in tenera età. Se appendi i giocattoli sul letto, è meglio farlo non direttamente sopra il viso, ma più vicino alle gambe del bambino o al lato di lui.

I bambini piccoli non distinguono tutti i colori. Rosso, giallo, arancione li attirano più di altri. I bambini blu e verdi iniziano a vedere poco dopo. La percezione completa del colore si sviluppa entro sei mesi.

I cellulari luminosi, che piacciono tanto ai genitori, in realtà non sono così innocui. Quando posti direttamente sopra la testa di un neonato, creano il senso di una minaccia incomprensibile. Il bambino diventa irrequieto, non dorme bene. Allo stesso modo, è spaventato da suoni aspri, pop inaspettati, rumori.

Come identificare la disabilità visiva

Il momento più importante per la formazione della visione corretta è dai primi giorni di nascita e fino a circa 3-4 anni. Durante questo periodo, è necessario monitorare attentamente il bambino al fine di notare in tempo violazioni della sua capacità di vedere il mondo intorno a lui vicino e lontano, nonché di monitorare oggetti in movimento.

La maggior parte dei bambini ha un leggero strabismo nelle prime settimane di vita. Questo fenomeno si chiama falso strabismo e non contiene nulla di pericoloso. È solo che i nervi ottici e i muscoli non sono ancora abbastanza forti. Ma se lo strabismo non scompare in sei mesi e un anno, devi suonare l'allarme. Mostra al bambino un oculista per una diagnosi accurata. Potrebbe essere necessario un trattamento speciale.

I genitori dovrebbero anche essere avvisati:

  • sguardo errante;
  • occhi sfocati;
  • incapacità di focalizzare lo sguardo;
  • movimento oculare asimmetrico;
  • mancanza di reazione degli alunni a reazioni leggere o deboli;
  • strani movimenti oculari traballanti;
  • forma insolita della pupilla.

Tutto quanto sopra è un motivo per visitare un medico e far controllare la vista. Prima l'oculista identifica la causa di tali deviazioni, maggiori sono le possibilità di guarigione. Alcuni disturbi richiedono un intervento chirurgico di emergenza per evitare la cecità futura..

Anche se il bambino non è preoccupato per nulla e si comporta come al solito, non perdere gli esami programmati con un oculista. Il medico può notare sintomi che i genitori non conoscono nemmeno.

Scatta foto di bambini più spesso e non solo per ricordare tutti i momenti gioiosi ed emozionanti del loro sviluppo. Scatta foto con un lampo luminoso di volta in volta in una stanza buia. Le pupille nella foto dovrebbero apparire rosse. Se uno o entrambi gli alunni sono diversi dal solito rosso, questo potrebbe essere un segno di malattia agli occhi..

Dopo aver esaminato attentamente tale foto, il medico può sospettare gravi anomalie congenite, come retinoblastoma (tumore maligno) e cataratta..

Tutti questi sono tutt'altro che disturbi sicuri, ed è meglio notarli il prima possibile. Alcuni di essi richiedono un intervento chirurgico immediato. Ad esempio, con il glaucoma a qualsiasi età, l'attesa può portare a un risultato triste: la cecità completa..

Di quanti mesi hai bisogno per visitare un oculista

La prima visita programmata da uno specialista dovrebbe aver luogo all'età di un mese. Il medico escluderà patologie pericolose: cataratta congenita, glaucoma e retinoblastoma.

Quanti mesi mostrare al bambino un oculista: a 1, 6-8 e 10-12 mesi

La seconda visita all'ufficio dell'oftalmologo dovrebbe essere effettuata a 6-8 mesi. A questa età, è facile rilevare lo strabismo, l'atrofia ottica e altre malattie. Le prime misure terapeutiche devono essere avviate immediatamente, quindi è così importante non perdere gli esami programmati.

È particolarmente importante prestare molta attenzione alla visione del bambino se uno o entrambi i genitori hanno problemi in questo settore..

A 10-12 mesi, la rifrazione dell'occhio di un bambino è già determinata con precisione. Ciò consente di identificare tempestivamente astigmatismo, miopia e ipermetropia. A questa età, è già permesso indossare i primi occhiali. Forse il medico ti mostrerà semplici esercizi per sviluppare la visione che puoi fare a casa sotto forma di gioco..

Se non sono state riscontrate anomalie nel bambino prima di 12 mesi, è sufficiente visitare un oculista una volta all'anno. Guarda per una corretta alimentazione, cammina di più con il tuo bambino e non lasciarlo guardare i cartoni per molto tempo. Non lasciarti trasportare in anticipo sviluppando attività che gravano sugli occhi. Ciò contribuirà a mantenere una buona visione per gli anni a venire..

Quali colori sono i primi a distinguere un neonato?

Cosa devi sapere sullo sviluppo dell'udito nei bambini

I neonati sentono? L'udito nel feto appare anche prima della sua nascita. Ciò accade a circa 16-17 settimane di sviluppo intrauterino. Il fenomeno del "riconoscimento" è stato scientificamente confermato nei bambini. Se il bambino nell'utero suona regolarmente musica, dopo la nascita sarà in grado di riconoscerla. Il riconoscimento si manifesta nella rivitalizzazione del bambino, agita le braccia e le gambe, spesso sorride.

La particolarità del sistema uditivo del neonato è che sente solo suoni forti. Ecco perché potrebbe non essere disturbato da un aspirapolvere rumoroso o da una TV funzionante. I genitori possono sempre controllare l'udito del loro bambino a casa. Per fare questo, batti le mani vicino all'orecchio sinistro e poi all'orecchio destro. Puoi anche usare giocattoli musicali che emettono suoni non troppo silenziosi..

La reazione di un bambino che ha ascoltato la tua conversazione o musica dovrebbe essere la seguente:

  • Congelamento o sussulto.
  • Girando la testa e muovendo gli occhi alla ricerca della fonte sonora.
  • Cambiamenti nelle espressioni facciali.
  • Movimento delle gambe e delle maniglie.

Durante il test dell'udito di un bambino, la cosa principale è non esagerare. Puoi spaventare facilmente un bambino. In questo caso, osserverai movimenti convulsi, pianto. Se il bambino si è spaventato di qualcosa e ha fatto una collera, non preoccuparti, perché questa è una reazione completamente normale.

Tutti i sensi dell'omino sono intensificati. Per prevenire questa situazione, parla con calma al bambino, non urlare. Ciò è estremamente necessario almeno nei primi mesi di vita. Parla con tuo figlio o tua figlia più spesso, attiva musica calma, leggi poesie e fiabe. Oltre a sviluppare l'udito, ciò contribuirà alla formazione del linguaggio in futuro..

Esperto di esperienza utente e moderatore di commenti. Istruzione medica superiore e oltre 5 anni di pratica reale.

Chiedi a Xenia

Quando inizia a sentire un neonato? Il bambino sente dalla nascita, ma è interessato a girare la testa e spostare lo sguardo solo entro il terzo mese di vita. Se il bambino è molto appassionato di qualcosa, potrebbe non reagire affatto ai suoni e questo è abbastanza normale.

Come si sviluppa la visione

I genitori dovrebbero assicurarsi che la vista del bambino sia normale fin dai primi giorni. La stanza in cui si trova il bambino non dovrebbe essere molto buia. Nel crepuscolo, tutte le fasi dello sviluppo della visione saranno ritardate. Ma la stanza non dovrebbe essere troppo illuminata: nei primi mesi, la luce intensa irrita il bambino, causandogli un notevole inconveniente.

Evitare la presenza di una fonte di luce vicino al presepe. È anche indesiderabile per i grandi specchi nella stanza..

Mobile, sonagli e altri "favori e delizie" che le madri preparano per le briciole durante la gravidanza, è meglio iniziare a usare quando il bambino raggiunge un mese di età. In precedenza, semplicemente non li vedeva e non li apprezzava. Dopo un mese, i giocattoli vengono appesi a una distanza di almeno 50 centimetri dalla faccia del bambino.

Le lezioni per lo sviluppo della visione saranno utili per il tuo bambino da un mese e mezzo. Per prima cosa, mostra a tuo figlio immagini geometriche in bianco e nero..

Dall'età di tre mesi, inizia a interagire con tuo figlio usando oggetti e giocattoli colorati. Allo stesso tempo, ricorda che per prima cosa devi offrire articoli in rosso e giallo e solo per sei mesi: blu e verde.

Mentre esplora lo spazio con le proprie mani e ginocchia, il bambino comprende anche le leggi della distanza e del volume, non dimenticarlo.

Assicurati di camminare con tuo figlio. I raggi del sole contribuiscono allo sviluppo della retina dell'occhio, inoltre, sulla strada, il bambino riceve un eccellente addestramento nel tracciare oggetti in movimento che non ha ancora disturbato, a differenza degli animali domestici: un cane corre, un'auto guida, un fiore oscilla nel vento, ecc..

Praticamente dalla nascita, quando un neonato inizia a vedere e sentire, è possibile lavorare con lui per sviluppare le capacità uditive.

Per fare questo, basta parlare con il bambino il più spesso possibile, cantargli canzoni per bambini e filastrocche. Evita suoni aspri, in particolare urla e scandali.

Spesso i genitori accendono la TV in background, considerandola intrattenimento per se stessi. Ma non lasciarti trasportare o emettere un suono troppo forte. Tale carico è troppo forte per il bambino, può causare stanchezza e, di conseguenza, stati d'animo, sonno scarso e pianto..

Chiedendo al pediatra a che ora il neonato inizia a vedere e sentire, le madri capiranno che all'età di 1 mese non ha senso mostrare al bambino giocattoli multicolori. Dopotutto, ora agli occhi del bambino tutto è in bianco e nero.

I produttori progressisti hanno persino iniziato a produrre tali giocattoli. I vestiti a strisce sono particolarmente accattivanti..

Formazione di visione nei neonati

Quanti giorni dopo la nascita il bambino inizia a vedere? È stato dimostrato che i neonati vedono fin dai primi giorni di vita. Secondo la ricerca scientifica, durante questo periodo, la loro immagine potrebbe essere sfocata. Ora sta avvenendo la formazione finale dell'apparato visivo. Non essere sorpreso se lo sguardo del tuo piccolo è distaccato, spesso guarda di lato o socchiude gli occhi con gli occhi. E 'normale. Succede anche che fin dai primi giorni di vita, lo sguardo del bambino sembra essere cosciente. Il bambino lo fissa spesso sul viso o su un oggetto specifico..

Potresti essere interessato a: Quando i bambini iniziano a pronunciare le loro prime parole

Nei neonati, l'acuità visiva è significativamente inferiore rispetto agli adulti. Durante i primi giorni di vita, la concentrazione migliora, che è associata allo sviluppo del cervello e degli organi visivi. In tenera età, un bambino non ha una cosiddetta macchia gialla. Questa è esattamente la parte della retina in cui si ottiene una visione al 100%. Apparirà più tardi. Nella tabella puoi trovare le fasi della formazione della visione a seconda dell'età..

Età in mesiFunzionalità di sviluppo
Immediatamente dopo la nascitaL'immagine è in toni di grigio, l'immagine è sfocata
1Vede mamma e papà sfocati, ma riesce già a distinguere i loro volti sullo sfondo generale
2Il bambino porta gli occhi dietro grandi oggetti in movimento, ad esempio persone o giocattoli
3Vedi rosso e giallo chiaramente, può focalizzare la visione sui giocattoli in movimento
4Il bambino esamina le braccia, le gambe, tiene ed esamina i sonagli
cinqueVede chiaramente tutti i colori, spesso ha un sapore
6La sensibilità alla luce degli occhi ora raggiunge i 2/3 di quella di un adulto. Il bambino monitora oggetti piccoli e grandi, sa come concentrarsi consapevolmente su di essi
7-8Il bambino è bravo a distinguere tutte le forme geometriche
8-12La visione di un bambino a questa età è la stessa di quella di un adulto. Vede chiaramente la forma e i colori degli oggetti, cerca le cose con i suoi occhi che sono scomparsi, studia giocattoli

Quando parli con il tuo bambino, cerca di tenerlo in posizione verticale. In questa posizione, la visione è meglio focalizzata. Il giocattolo o il viso devono trovarsi a 20-30 cm dal viso del bambino.

Nei bambini, la visione binoculare inizia a formarsi circa 6-7 settimane dopo la nascita. Il bambino inizia a considerare consapevolmente gli oggetti dal 4 ° mese di vita.

Quando i bambini iniziano a vedere e sentire?

Piccoli pacchi portati dall'ospedale, di regola, causano una reazione violenta da parte di altri, specialmente dai parenti del bambino. Tutti sono interessati a come appare il bambino, che tipo di vegetazione ha sul suo corpo, che tipo di occhi e così via. Tuttavia, i genitori sanno che spesso il bambino non è ancora pronto per un esame approfondito e in ogni modo possibile cercano di proteggere il bambino da occhi indiscreti..

La nuova madre, che protegge con cura il suo pulcino, ha molte domande - come nutrire il bambino, quanto dovrebbe dormire e anche - a quale età i bambini iniziano a vedere e sentire bene. Forse questa è la domanda più importante che preoccupa quasi tutti i genitori..

Tutti i bambini sono semi-ciechi e parzialmente sordi alla nascita. Questo vale non solo per i bambini umani, ma anche per la prole degli animali. Pertanto, la natura protegge i neonati da shock inutili, offrendo l'opportunità di svilupparsi in comfort e intimità..

Immagina un bambino seduto nella pancia di una madre, dove è buio, caldo e calmo, esplode improvvisamente in una luce rumorosa con suoni forti e luci troppo luminose. Se i neonati apparissero con un udito chiaro e una visione chiara, semplicemente non avrebbero subito lo shock, lo stress più forte da un cambiamento così drastico nell'ambiente..

Pertanto, la natura ci ha protetto nel modo più ottimale, bloccando parzialmente i nostri organi di senso alla nascita. Successivamente, dopo diversi mesi di adattamento all'ambiente, l'udito e la vista vengono gradualmente ripristinati, arrivando alla norma generalmente accettata. Tuttavia, non ci si dovrebbe aspettare una netta transizione verso il miglioramento, il corpo si sviluppa molto lentamente.

A proposito, è molto interessante che i bambini più grandi abbiano un udito molto più chiaro rispetto agli adulti. Forse questo spiega la percezione insolita dei bambini, rispetto alle persone adulte: è più vivida, satura di emozioni ed esperienze acute..

Da quanti mesi i bambini iniziano a riconoscere la madre??

A causa delle peculiarità dello sviluppo dell'udito e della vista, i bambini piccoli iniziano a riconoscere la madre e gli altri membri della famiglia da circa il quarto mese di vita. Gli esperti ritengono che il legame con un bambino dovrebbe essere stabilito all'inizio della gravidanza..

Potresti essere interessato a: Sviluppo dei bambini da 1 mese a 1 anno

Prova a parlargli più spesso, a leggere fiabe, a raccontare poesie. Il bambino ricorderà la tua voce e dopo la nascita calmerà il bambino..

Organi della visione prima della nascita

È stato dimostrato che il feto reagisce alla luce anche prima della nascita. L'ecografia mostra che il nascituro si sta allontanando da una fonte di luce intensa.

È difficile dire quando i neonati iniziano a vedere. Tutto dipende da cosa si intende per "vedere". Per un bambino nei primi giorni di vita, il mondo che lo circonda è un insieme di punti sfocati. Questo è un tipo di meccanismo di difesa fornito dalla natura.

Immagina quante nuove sensazioni prova una persona minuscola alla nascita. La visione non completamente sviluppata lo protegge da un'abbondanza di stimoli visivi. Nella prima fase dell'adattamento, il bambino ha abbastanza punti.

Gli analizzatori visivi nel feto si presentano nella seconda settimana di gravidanza. La mamma non è ancora a conoscenza della sua "posizione interessante" e l'embrione ha già vescicole oculari, che diventeranno in seguito i suoi occhi. Le lenti nascono entro la fine del primo mese di gravidanza. Entro la fine del terzo mese, il bambino ha formato i vasi sanguigni e stabilito l'afflusso di sangue agli occhi.

La formazione di sclera si verifica a 4-5 mesi di gravidanza, allo stesso tempo il bambino ha le palpebre completamente formate.

Il feto non può vedere nella piena comprensione di questa parola nello spazio dell'utero fino al completamento della formazione del centro della visione nel cervello. Nel terzo trimestre di gravidanza, il bambino, attraverso gli occhi ben chiusi dalle palpebre, inizia a identificare e differenziare luce e oscurità al di fuori dell'addome della madre.

Alla nascita, gli occhi di un bambino hanno una struttura identica a quella di un adulto, ma tutti i reparti non sono fisiologicamente maturati, hanno dimensioni più ridotte e restano funzionalmente indietro rispetto agli analizzatori degli adulti.

La visione continua a svilupparsi dopo la nascita, gli occhi e i nervi maturano. Questo processo si accompagna allo sviluppo e alla formazione delle funzioni cerebrali..

Dopo la nascita, la vista dei bambini è debole, non possono vantarsi della sua nitidezza. Un mondo ampio e luminoso (in confronto al grembo materno) è un grande stress per il bambino, che, inoltre, non può davvero vedere cosa sta succedendo intorno. Ciò che vediamo per un bambino nel primo mese di vita è una "trapunta patchwork" - un accumulo di punti multicolori che non hanno confini chiari.

Ma il processo di formazione degli organi della visione e delle connessioni neurali nel cervello si verifica in modo continuo, e anche molto intensamente, e quindi, già in un mese, il bambino può generalmente distinguere alcune forme se l'oggetto viene avvicinato ai suoi occhi.

Tuttavia, è ancora molto difficile per un bambino di questa età mantenere uno sguardo a punta, i muscoli responsabili del movimento dei bulbi oculari e la fissazione dello sguardo sono ancora molto deboli.

I neonati vedono tutto in bianco e nero? La risposta a questa domanda è piuttosto negativa, ma il bambino appena nato non percepisce una speciale varietà di colori. Piuttosto, è una serie di punti nei mezzitoni. Le dichiarazioni secondo cui i bambini percepiscono tutto sottosopra sono generalmente lontane dalla realtà. Il tuo neonato vede tutto nella proiezione corretta, solo molto indistintamente.

Poiché i bulbi oculari sono di dimensioni significativamente inferiori agli adulti (16 mm nei neonati contro 24 mm negli adulti), l'immagine non si forma sulla retina dell'occhio, ma immediatamente dietro di essa, quindi, tutti i neonati, senza eccezione, sono caratterizzati da qualche ipermetropia fisiologica.

Diamo un'occhiata alle fasi principali della formazione dell'abilità visiva nei bambini..

Neonato

Nei primi giorni dopo la nascita, il bambino distingue solo tra luce e oscurità. Non può prendere in considerazione né la mamma, né il papà, né ancora di più la nonna, non importa quanto i parenti difficili provino a provare il contrario..

Se invii una luce troppo intensa al bambino, potrebbe piangere, un brusco cambiamento nell'illuminazione (dall'oscurità alla luce) provoca lacrime e comprensibile indignazione del piccolo uomo. Queste abilità appartengono alla categoria delle reazioni riflesse visive, sono valutate nella casa dei genitori dopo la nascita del bambino. Se ci sono reazioni, il bambino è considerato avvistato.

Passa un periodo di adattamento primario, il bambino si adatta alle nuove condizioni del suo habitat. Dopo 21 giorni, inizia a formarsi la visione dei colori, il bambino inizierà a distinguere alcuni punti come più o meno luminosi.

A una distanza di circa 40 centimetri dal viso, riesce a vederli meglio. Ma il bambino non è ancora in grado di capire o analizzare ciò che ha visto. Non distingue il viso, non riesce a vedere sua madre, ma la sente: dall'odore, dalla voce, dai tocchi che gli sono familiari.

1 mese

Dopo il primo mese, il bambino inizia a trattenere lo sguardo per un breve periodo su un oggetto che non dista più di 50-60 centimetri da lui. Ma si scopre che è ancora brutto, e quindi i genitori iniziano a suonare tutte le campane: "il bambino è socchiuso", "i suoi occhi guardano in direzioni diverse", "un allievo trema".

Due mesi

Entro la fine del secondo mese, il bambino può concentrarsi su un grande giocattolo per un po 'più a lungo. Ma è ancora molto difficile per lui seguire i suoi occhi..

Il bambino inizia a riconoscere sua madre, e questa è una svolta innegabile. Appaiono i rudimenti della discriminazione del colore: il bambino percepisce il rosso.

3 mesi

A questa età, gli organi visivi del bambino "avanzarono" molto più avanti. Ora non può solo seguire un oggetto statico, ma anche cercare di mantenere lo sguardo su un oggetto in movimento, a condizione che questo oggetto si muova in modo non affilato, senza intoppi.

Gli occhi del bambino possono già spostarsi verso destra e sinistra, su e giù. La capacità di distinguere i colori migliora: il bambino inizia a vedere il giallo.

4-5 mesi

Entro la fine del quinto mese, il bambino distingue tra blu e verde, nonché tutti i colori di base dello spettro, ma i mezzitoni non sono ancora disponibili per lui.

Imparerà a vederli entro 7-8 mesi. Il bambino riconosce i parenti, distingue tra i volti, può vedere chiaramente gli oggetti che si trovano a una distanza di un metro da lui.

6 mesi

A sei mesi, l'espressione facciale del bambino inizia ad acquisire un aspetto "vivo", abbastanza consapevole e ragionevole. Gli occhi non guardano più in direzioni diverse, non corrono avanti e indietro, il bambino può vedere chiaramente volti, giocattoli a una distanza massima di tre metri, fissarli.

La visione diventa stereoscopica. Ciò significa che il bambino inizia a vedere il mondo non piatto, come prima, ma tridimensionale, volumetrico, come lo vediamo noi adulti. Il bambino può facilmente vedere il giocattolo, cercarlo, raccoglierlo.

7 mesi e più vecchi

All'età di 7 mesi e successivamente, la visione si forma alla sua base. Ma ciò non significa che i processi di miglioramento degli organi della vista e del cervello si fermino. Gli analizzatori visivi si svilupperanno fino a 3 anni inclusi, ma le basi sono già state gettate.

Il bambino inizia a fissare il suo sguardo su oggetti distanti, "cambia" rapidamente il suo sguardo da oggetti distanti a quelli vicini e viceversa. A 8-9 mesi, il bambino può stimare la distanza tra gli oggetti.

I bambini prematuri sono leggermente indietro rispetto agli stadi della formazione della vista. Tutto dipende da quanto presto nascerà il bambino. Gli occhi dei bambini nati prematuramente matureranno un po 'più a lungo, e questo è abbastanza naturale.

Finalmente il bambino è nato e insieme a mamma e papà sono già arrivati ​​a casa. I parenti non ne hanno mai abbastanza della loro felicità, chinandosi sul suo presepe.

In tali momenti, i genitori appena nati hanno spesso domande sulla vista e l'udito del bambino..

Quando inizia a vedere un neonato? Quanto ci vorrà per sentirlo? Tale ignoranza è la norma tra i genitori che diventano mamma e papà per la prima volta. È per loro che riveleremo questi problemi nel nostro articolo..

La capacità di vedere nei neonati è innata. La funzione visiva di questi bambini è molto limitata, ma è lì e migliora ogni giorno. Dopo che il bambino è nato, può vedere solo ciò che è nell'intervallo di 60 ° (30 ° a sinistra e la stessa quantità a destra). Gli oggetti che distano più di 1 metro dagli occhi del bambino non cadono nel suo campo visivo.

La capacità di fissare uno sguardo su un oggetto in movimento per alcuni secondi appare approssimativamente il decimo giorno dopo la nascita. In un mese, il bambino inizia a percepire meglio i modelli realizzati in bianco e nero, nonché i disegni di grandi dimensioni.

I bambini di 2 mesi guardano il mondo che li circonda in modo più significativo. In questa fase di sviluppo, sono in grado di focalizzare lo sguardo sugli oggetti per un periodo più lungo. Il cambiamento di volti e ambiente è percepito dal bambino molto più luminoso.

Quando viaggia tra le braccia di un adulto, un bambino di tre mesi si guarda intorno attivamente e cerca di trovare un oggetto che sfugga al suo campo visivo.

Nei mesi seguenti, l'apparato retinico, che è responsabile della percezione dei colori, inizia a migliorare rapidamente nei neonati. Il bambino sta sempre più privilegiando i giocattoli colorati, piuttosto che in bianco e nero.

Più vicino a sei mesi, il bambino inizia a esaminare attivamente gli oggetti intorno a lui, passa il dito su di essi, studiando la loro forma, chiede agli adulti di dargli una o l'altra cosa.

All'età di un anno, il bambino con grande interesse esamina schemi e immagini semplici in libri e riviste.

Per quanto riguarda l'udito di un neonato, non esiste una risposta definitiva. Alcuni pediatri sono fermamente convinti di non sentire assolutamente nulla nei primi giorni della sua vita, altri insistono sul fatto che l'udito nei bambini appare anche nell'utero. È difficile discutere, forse perché i sostenitori di entrambi i punti di vista hanno in qualche modo ragione.

Nonostante ciò, molte madri notano che le loro briciole reagiscono alla voce umana quasi immediatamente dopo la nascita. Il bambino ha una reazione speciale alla voce della madre, e questo non è sorprendente. Ricordava il suo suono mentre era ancora nel suo grembo..

Possibili problemi nei neonati

Avendo capito da quanti mesi i bambini iniziano a vedere e sentire, scopriremo quali problemi possono sorgere in questa fase. Molto spesso, possono verificarsi vari problemi di udito nei bambini durante il parto difficile. I seguenti fattori provocatori possono causare perdita dell'udito o sordità:

  • Rosolia o morbillo in gravidanza.
  • Fumare o bere alcolici mentre si trasporta un bambino.
  • Assunzione di determinati farmaci da una donna in posizione (antibiotici e altri potenti farmaci).

I genitori dovrebbero essere allertati da segni come l'assenza di un cambiamento nelle espressioni facciali e l'ansia nel bambino a suoni forti, la mancanza di reazione nel bambino se lo chiami per nome (dopo 12 mesi). Vale anche la pena preoccuparsi se a 4 mesi il bambino non risponde alle voci degli adulti e dei giocattoli musicali. La presenza di varie malattie delle orecchie può essere indicata da un segno come tirarsi per le orecchie..

I problemi di vista possono essere osservati in un bambino se sua madre ha sofferto di rosolia, toxoplasmosi o altre malattie durante la gravidanza. A partire da circa 4 settimane, un bambino dovrebbe essere in grado di focalizzare lo sguardo sugli oggetti per alcuni secondi e seguire gli oggetti in movimento con gli occhi. Puoi controllare questa abilità come segue:

  • Chiudi un occhio alle briciole, sposta il giocattolo luminoso, deve seguirlo.
  • Quindi chiudere l'altro occhio e ripetere la procedura.
  • Se il bambino non risponde, dovresti mostrarlo a uno specialista.

Fino a 6 mesi, molti bambini falciano. Questo è considerato completamente normale. L'allarme dovrebbe essere emesso se lo strabismo persiste dopo i sei mesi di età. Questo sintomo non dovrebbe mai essere ignorato. In assenza di un trattamento adeguato, lo strabismo può persino portare alla cecità..

Potresti essere interessato a: Cosa dovrebbe fare una ragazza a 3 anni

Se ai genitori sembra che lo sviluppo dell'udito e della vista non corrisponda alla norma, non dovresti contattare uno specialista. La diagnosi e il trattamento tempestivi di molte malattie nelle prime fasi consentono di curare determinate patologie senza conseguenze per la salute del bambino.

Qual è la reazione normale

Le reazioni comuni sono:

  • Movimento con braccia e gambe
  • La testa gira
  • Trovare la fonte della voce con gli occhi
  • Congelamento o sussulto
  • Piangere
  • Ascoltando

Se queste reazioni sono assenti nel primo mese di vita di un bambino con suoni di sottofondo, non essere nervoso, questo è del tutto normale. Ma se il bambino non reagisce nemmeno a stimoli sonori forti e prolungati, questo è un motivo per vedere uno specialista. Fortunatamente, solo l'1-2% dei 1000 neonati ha problemi di udito **.

La vista cambia di tre mesi

I bambini iniziano a vedere i loro dintorni più o meno chiaramente e realisticamente, ma ancora non nei colori a cui siamo abituati, ma in bianco e nero. Hanno già considerato e ricordato le persone più vicine che hanno spesso attirato la loro attenzione - mamma, papà, sorelle, fratelli - e sono persino in grado di distinguerle.

Questo è particolarmente facile se i parenti hanno caratteristiche speciali. Ad esempio, papà ha i baffi / la barba scuri, la mamma è bionda e indossa gli occhiali, la sorellina è bionda, ma più piccola della mamma, anche il fratello ha un viso piccolo, ma scuro e senza baffi / barba.

A tre mesi, di nuovo, puoi osservare uno strabismo temporaneo. Questo è il risultato dell'imperfezione dei muscoli oculari, che non sono ancora maturati a questa età. Per far sì che entrambi gli occhi guardino contemporaneamente un determinato oggetto, anche se non si muove, ci vuole molto sforzo da una piccola persona.

Il mondo attraverso gli occhi di un bambino: come e cosa vedono i bambini a 1 mese?

I bambini imparano a conoscere il mondo attraverso il tatto, l'udito, la vista. Per le prime due settimane dopo la nascita, i bambini dormono e mangiano solo. Molti genitori pensano che i neonati non possano vedere nulla..

Ma questo non è del tutto vero: il loro apparato visivo non è completamente formato, ma i contorni degli oggetti che li circondano si distinguono per i bambini. Le mamme e i papà sono incoraggiati a capire come i bambini vedono a 1 mese.

Ciò li aiuterà a sviluppare correttamente il bambino, a identificare la patologia nel tempo.

Come e cosa vedono i neonati?

Per non preoccuparsi di apparenti problemi, i genitori devono comprendere le caratteristiche strutturali dell'apparato visivo del bambino. Ciò che una persona vede non è solo responsabile degli occhi.

Le informazioni ricevute da questo organo vengono trasmesse a parti del cervello. Qui viene interpretato e si forma l'immagine. La reazione alla luce si verifica prima della nascita.

Le prime immagini, secondo gli scienziati medici, i bambini vedono pochi minuti dopo la nascita. Ma tutti gli oggetti sono sfocati. Questa è una reazione difensiva. Il sistema nervoso del bambino è molto debole. Un grande flusso di informazioni può danneggiare il corpo. La visione non completamente sviluppata protegge da un eccesso di stimoli visivi.

Il neonato non è in grado di concentrarsi chiaramente su un oggetto specifico. Ciò è dovuto al fatto che i suoi occhi iniziano ad abituarsi gradualmente alla nuova atmosfera. Dopo un po ', il bambino sviluppa la capacità di vedere oggetti situati a una distanza massima di 20 cm, ma gli oggetti sono ancora visti come indistinti, privi di contrasto. L'acuità visiva varia tra 0,005-0,015%. Modelli e colori non sono percepiti.

Cosa e come vede un bambino a 1 mese dipende dalla struttura dei suoi organi visivi. I bulbi oculari di un bambino occupano un'area molto più piccola di quella di un adulto. I raggi che portano l'immagine cadono dietro la retina.

I dotti lacrimali in un bambino di un mese non sono ancora formati. Pertanto, non vi è alcun liquido lacrimale. La cornea sottile è satura di vasi sanguigni.

Tutto ciò rende gli occhi del neonato vulnerabili alle infezioni, alle infiammazioni. Il processo patologico diventa un ostacolo allo sviluppo della visione. La domanda su cosa vede un bambino a 1 mese preoccupa molti genitori. Lo sguardo di un bambino a questa età sta già diventando significativo. Il bambino può seguire oggetti di grandi dimensioni situati a una distanza massima di 60 cm.

Il bambino vede tutti gli oggetti in bianco e nero. Man mano che cresci e sviluppi, l'elenco delle percezioni visive si riempie di altri colori: primo rosso, giallo e più vicino all'età di tre mesi: blu, verde e altre sfumature.

Quando il bambino inizia a mettere a fuoco?

A causa del sottosviluppo dei centri cerebrali responsabili della percezione visiva, un bambino fino a quattro mesi vede il mondo in un'immagine bidimensionale. I neonati non sono in grado di concentrarsi sugli oggetti.

Vagano per la stanza. Il bambino può socchiudere gli occhi. Questo è considerato completamente normale. Ma se gli occhi sono costantemente strabici e questo problema si osserva in un bambino dopo 6 mesi, allora vale la pena contattare un oculista.

I muscoli oculari vengono gradualmente rafforzati. La capacità di usare entrambi gli organi visivi contemporaneamente è compresa solo all'età di sei mesi. All'età di quattro mesi, il dipartimento del cervello responsabile della percezione visiva inizia a elaborare le immagini.

Da questo momento, il bambino ha la capacità di focalizzare brevemente il suo sguardo su oggetti luminosi fissi e in movimento. Molti pediatri consigliano ai genitori di aiutare i propri figli a concentrarsi sugli oggetti svolgendo attività speciali..

Il normale corso del processo vocale è indicato dalla capacità del bambino di comunicare il suo disagio urlando. Le abilità visive durante questo periodo si limitano all'osservazione di oggetti luminosi, grandi e ben illuminati..

Se ci sono anomalie nelle condizioni del bambino, il pediatra lo riferirà a uno specialista più ristretto per la consultazione. L'optometrista sarà in grado di rilevare in tempo lo strabismo, la ptosi, la retinopatia, l'ambliopia e altre malattie e fornire raccomandazioni sul trattamento.

Quando il bambino inizia a riconoscere i genitori?

Nei primi minuti di vita, sua madre tocca il bambino. Questa è una nuova sensazione per un bambino. Sente il calore del corpo, la morbidezza e l'odore della pelle di una persona cara, viene applicato sul petto e il neonato si calma.

Il bambino riconosce la madre grazie all'esperienza gustativa e tattile. I pediatri notano che l'olfatto nei bambini si sviluppa molto presto. Il bambino può sentire l'odore dei parenti il ​​terzo giorno dopo la nascita..

Un neonato può vedere chiaramente il volto della madre da circa il terzo mese di vita. A questa età, il bambino inizia a funzionare con la visione binoculare: il bambino acquisisce la capacità di vedere contemporaneamente con due occhi.

Affinché il bambino sia in grado di vedere chiaramente le caratteristiche facciali dei genitori, è necessario tenerlo in posizione verticale fino a una distanza massima di 30 cm In questa posizione, il bambino si concentra meglio. È utile usare le espressioni facciali quando si comunica con un bambino.

Come attirare l'attenzione del tuo bambino a 1 mese di età?

I bambini raramente smettono di guardare qualcosa per più di 3-4 secondi. Molti genitori sono interessati a come attirare l'attenzione di un bambino di un mese..

Secondo gli esperti, il soggetto migliore per focalizzare lo sguardo di un bambino sono i volti di mamma e papà. Al secondo posto ci sono fotografie in bianco e nero, ritratti, motivi contrastanti (ad esempio una scacchiera).

  • prendi il bambino tra le braccia, mettilo in posizione verticale;
  • attendere che il bambino si concentri;
  • prendi un oggetto e posizionalo a 25 cm dalla faccia del bambino. È impossibile tenere i giocattoli più vicini: questo è irto dello sviluppo dello strabismo nel bambino. L'argomento dovrebbe essere piuttosto grande;
  • gira il bambino per affrontarti. Inizia a parlare con lui, aprendo gli occhi e la bocca durante la comunicazione. La voce dovrebbe essere uniforme e calma.

I giocattoli sopra il lettino non devono essere appesi davanti al viso del bambino, ma un po 'più in là: sul lato o dietro le gambe. Devi scegliere oggetti grandi e luminosi. Puoi anche provare a giocare a Eye to Eye con il tuo bambino. Per fare questo, è necessario posizionare il bambino a una distanza comoda per i suoi occhi..

Il bambino dovrebbe essere lentamente, spostato con cura ulteriormente e quindi più vicino fino a quando lo sguardo diventa focalizzato. Tale gioco può essere praticato anche quando il bambino è in posizione orizzontale. Ma in questo caso, tale attività disturberà rapidamente il bambino..

Video collegati

Come e cosa vede un bambino nel primo anno di vita:

Pertanto, i bambini di un mese vedono tutti gli oggetti sfocati, a basso contrasto. Sono in grado di concentrarsi brevemente su oggetti grandi e luminosi. Invecchiando, gli organi visivi migliorano, le aree del cervello che sono responsabili della trasformazione dell'immagine iniziano a funzionare meglio.

È utile che i genitori insegnino al bambino a concentrarsi su oggetti situati nel suo campo visivo. Per fare questo, vale la pena giocare con lui in "Eye to Eye", mostrando oggetti luminosi, immagini contrastanti.

10 fatti che dimostrano che i bambini hanno poteri che i supereroi non hanno mai immaginato

Ragazzi, mettiamo il nostro cuore e la nostra anima in Bright Side. Grazie per questo,
che scopri questa bellezza. Grazie per l'ispirazione e la pelle d'oca.
Unisciti a noi su Facebook e VKontakte

Ci sono migliaia di lingue diverse nel mondo, ma la parola "madre" suona lo stesso in quasi tutti. E tutto perché è stato "scelto" dai bambini stessi. Si scopre che a causa delle peculiarità dello sviluppo del linguaggio e dell'articolazione umana, i suoni "m" e "a" sono i più facili da pronunciare, quindi sono i loro bambini piccoli a pronunciarli prima degli altri. Grazie a questo, è apparsa la parola. Sai perché i bambini tirano tutto in bocca e spesso vogliono mangiare??

Bright Side ha preparato 10 fatti per te sui neonati e quei bambini che si stanno appena preparando a nascere..

Perché i bambini piangono di notte se non hanno fame e si sentono bene?

Si ritiene che i bambini piangano di notte per impedire ai loro genitori di concepire un altro bambino. L'autore della teoria, David Haig, suggerisce che una tale "abilità" è stata sviluppata nei bambini nel processo di evoluzione, poiché l'assenza di altri bambini nella madre ha aumentato il tasso di sopravvivenza.

Inoltre, secondo Haig, alcuni geni ereditati dalla madre o dal padre determinano se un bambino piangerà di notte. Se vengono ricevuti dalla madre, il bambino sarà interessato a un'altra gravidanza e non disturberà i genitori durante la notte, e se dal padre, quindi no, perché (di nuovo, secondo l'assunto di David Haig) il padre, o meglio i suoi geni, non sono sicuri di il fatto che la prossima gravidanza verrà da lui.

Come si sviluppa il cervello di un neonato??

Il cervello del bambino cresce molto rapidamente dopo la nascita: durante i primi 3 mesi di vita, raggiunge il 50% del volume cerebrale di un adulto. Tuttavia, già nel grembo materno, il bambino è in grado di apprendere il mondo che lo circonda: gli scienziati credono che il feto reagisca a bagliori luminosi e impari a riconoscere non solo la voce della madre, ma anche, ad esempio, la sua canzone preferita.

Perché non ricordiamo gli eventi della prima infanzia?

"Amnesia infantile" è il nome del fenomeno in linguaggio scientifico, a causa del quale non siamo in grado di ricordare i primi anni della nostra vita. Gli scienziati non hanno un consenso sulle ragioni di questo fenomeno, ma lo studio ha dimostrato che ciò è probabilmente dovuto a un processo più rapido rispetto agli adulti, alla formazione di nuove cellule cerebrali, che soppiantano vecchie, conservando i primi ricordi.

Perché se metti un neonato sulla pancia della madre, allora troverà lui stesso il seno?

Se, durante la prima ora di vita, metti un neonato sul ventre della madre, allora troverà autonomamente il seno. Il fatto è che i capezzoli della madre odorano esattamente come il liquido amniotico in cui il bambino nuota mentre è nell'utero. A proposito, le preferenze sul gusto umano iniziano a formarsi anche nel processo di sviluppo fetale: ad esempio, secondo gli scienziati, il liquido amniotico può avere il sapore dell'aglio se la madre lo mangiasse. Inoltre, quando un bambino inizia a mangiare cibo per adulti, può essere attratto dall'aroma dei cibi che la madre ha mangiato durante la gravidanza..

Come i bambini vedono il mondo nei loro primi giorni?

I bambini appena nati vedono il mondo che li circonda in nero, bianco e grigio. Inoltre, sono miopi e gli oggetti situati a più di 30 cm da essi sono percepiti come punti sfocati. Soprattutto, distinguono i volti e gli oggetti situati a una distanza di 20-25 cm dai loro occhi, cioè approssimativamente alla distanza alla quale il volto di una madre che allatta è da loro..

Ciò accade perché la visione binoculare, cioè la capacità di riunire 2 immagini ricevute dal cervello dagli occhi destro e sinistro, si sta solo formando.

I bambini possono rimanere nel corpo della madre per sempre

I bambini possono vivere nel cervello della madre nel senso più letterale. Gli scienziati hanno esaminato il cervello di 59 donne morte tra i 32 ei 101 anni e in 37 di esse hanno trovato tracce del cromosoma Y maschile, che poteva apparire solo durante la gravidanza, durante il quale il feto condivideva le sue cellule con la madre..

Questo fenomeno si chiama microchimerismo: le cellule fetali penetrano nella placenta nel corpo materno e creano lì i loro cloni. Inoltre, possono persistere per molti anni: la donna più anziana, nel cui cervello è stato trovato un cromosoma maschile, aveva 94 anni.

Un bambino è in grado di guarire il cuore di una madre

Uno studio condotto su topi di laboratorio ha permesso di fare un'importante scoperta: le cellule staminali fetali sono in grado di ripristinare il miocardio della madre danneggiato dopo un infarto. Hina Shondri, che ha condotto lo studio, ritiene che in questo modo il feto guarisca il corpo della madre, il che significa che aumenta le sue possibilità di sopravvivenza..

E sebbene sia troppo presto per dire che esiste un meccanismo simile nell'uomo, tuttavia, la presenza di cellule fetali nel corpo materno, che è stata descritta sopra, testimonia a favore di tale teoria..

Perché i bambini tirano tutto in bocca??

Durante i primi 7 mesi di vita, i bambini non possono percepire il mondo che li circonda con l'aiuto delle dita: sono in grado di afferrare qualcosa, ma le capacità motorie delle mani non sono ancora sviluppate a tal punto da poter accarezzare, spremere o in qualche modo esplorare la cosa. Tuttavia, il bambino sa come controllare bene la lingua e le labbra, quindi, per studiare gli oggetti circostanti, usa la bocca - in altre parole, tira tutto ciò che viene a portata di mano lì.

Perché i bambini dormono così tanto?

Il cervello dei bambini usa oltre il 50% del glucosio che entra nel corpo con il cibo, mentre il cervello di un adulto ne utilizza solo il 20%. Secondo gli scienziati, questo fatto è uno dei motivi per cui i bambini piccoli dormono molto: quando una persona dorme, il processo di assimilazione del glucosio è molto più efficiente..

Perché i bambini mangiano spesso?

Lo stomaco di un neonato ha dimensioni paragonabili a una nocciola. Ecco perché i bambini mangiano così spesso: semplicemente non c'è posto per una grande quantità di cibo. Ma questo organo cresce piuttosto rapidamente: dopo 2 settimane diventa lo stesso di un grosso uovo di gallina. Ma la necessità di pasti frequenti persiste fino al sesto mese di vita.

Il mondo attraverso gli occhi di un bambino: come e cosa vedono i bambini a 1 mese?

Quando e cosa vedono i neonati

Prima di tutto, si dovrebbe dire che la capacità di vedere è innata in ogni persona. La maggior parte dei bambini appena nati vede tutto intorno a loro come se fosse nella nebbia, molto vagamente. Ciò accade perché la visione inizia gradualmente ad adattarsi a nuove condizioni che prima non c'erano. Pertanto, la visione di un bambino a 1 mese è significativamente peggiore di quella di un bambino di 4 mesi o più.

I neonati iniziano a socchiudere gli occhi quando vedono la luce intensa e preferiscono tenere gli occhi chiusi più spesso. Tuttavia, ci sono anche quei bambini che, fin dalle prime ore della loro vita, preferiscono esaminare tutto intorno. Sebbene ai genitori sembri che durante questo periodo di tempo lo sguardo del bambino sia piuttosto interessato, in realtà è improbabile che il bambino veda qualcosa di chiaro. Per capirlo, è sufficiente guardare la foto, come vede un bambino a 1 mese (vedi sotto).

Vale anche la pena parlare con un medico che spiegherà come si sviluppano i nervi ottici..

Perché i bambini socchiudono gli occhi?

Alcune madri si spaventano molto quando notano lo strabismo nei neonati. Nel frattempo, la falciatura intermittente degli occhi è normale per i bambini di età inferiore ai sei mesi..

La causa di questo fenomeno sono i muscoli degli occhi deboli. È abbastanza difficile per i bambini guardare un oggetto o i genitori con due occhi contemporaneamente, il che provoca una sfocatura dello sguardo. All'età di sei mesi, passa lo strabismo. Se il bambino taglia costantemente o dopo sei mesi questa funzione non è stata superata, assicurati di contattare uno specialista.

La patologia della vista nei bambini nei primi mesi di vita appare a causa di uno sviluppo intrauterino improprio. Le infezioni trasferite dalla madre durante la gravidanza hanno un effetto negativo sulla salute del bambino. Alcune malattie degli occhi vengono diagnosticate immediatamente dopo la nascita, altre durante gli esami di follow-up.

Strabismo

Gli occhi si abbassano in tutti i bambini di età inferiore a 3 mesi. Ma se lo strabismo persiste, è necessaria un'azione urgente. Le cause della patologia sono associate a:

  • predisposizione ereditaria;
  • miopia;
  • malattie infettive;
  • carichi pesanti sull'apparato visivo.

Lo strabismo può essere determinato dal modo in cui gli occhi si muovono. Per alcuni è troppo veloce, per altri rimangono fermi. Si può vedere che un occhio è fermo, mentre l'altro si muove. Pertanto, lo strabismo può essere determinato visivamente. I bambini si lamentano di cattiva vista, dolore. L'immagine raddoppia, perché il bambino si stanca rapidamente quando guarda il libro, disegna. La malattia viene trattata con successo in alcuni casi, ma a volte è necessario un intervento chirurgico.

Miopia congenita

Ai bambini del primo anno di vita viene diagnosticata la miopia o la miopia. Si verifica nello stato intrauterino. È determinato immediatamente dopo la nascita di un bambino da cambiamenti nelle dimensioni del bulbo oculare, nella forma. È di forma ovale, leggermente retratto. La presenza di miopia in un bambino è indicata socchiudendo gli occhi, cercando di esaminare un oggetto in lontananza.

Cecità

La funzione visiva è assente nei bambini quando si verifica atrofia del nervo ottico a seguito di lesioni del sistema nervoso nello sviluppo intrauterino, intossicazione trasferita e infezioni della madre. Con asfissia durante il parto, il centro visivo del cervello è danneggiato. E poi il bambino vede, ma il cervello non percepisce e non analizza ciò che ha visto..

Distingue tra ptosi parziale e completa della palpebra superiore nei neonati. Sono colpiti sia un occhio che entrambi. La malattia è associata all'ereditarietà. Viene anche determinata la natura neurogena della malattia. La violazione può essere determinata dal modo in cui il bambino osserva. Solleva fortemente la testa per esaminare l'oggetto sospeso..

È possibile determinare la patologia il più presto possibile solo esaminando l'acuità visiva. Il bambino deve difficilmente distinguere oggetti situati nelle vicinanze. Sforza la vista, ha mal di testa, aumenta la stanchezza. Per fermare lo sviluppo dell'ipermetropia, è necessario consultare un oculista. A volte una violazione è corretta da una correzione tempestiva. Usa gli occhiali per questo.

Se ci sono problemi con il fissaggio dello sguardo nei bambini, questo indica una grave malattia: il nistagmo. Il bambino non è in grado di controllare il movimento del bulbo oculare. Questo di solito è associato allo sviluppo di processi distrofici nella retina dell'organo, atrofia del nervo ottico. Molto spesso i neonati soffrono di nistagmo. La violazione scompare da sola, ma se il sistema nervoso centrale è interessato, ciò può causare molte malattie oftalmiche.

Glaucoma congenito

Un difetto visivo è raro e viene diagnosticato immediatamente misurando la pressione intraoculare. I principali segni della malattia includono:

  • lampeggio rapido;
  • un aumento delle dimensioni del bulbo oculare;
  • lacrimazione;
  • fotofobia.

Se il glaucoma viene rilevato in modo tempestivo, la visione può essere ripristinata. In alcuni casi, la malattia minaccia la cecità completa..

Come i bambini vedono dopo la nascita

Per i primi 14 giorni, i neonati, di norma, mangiano e dormono solo. Molti genitori presumono che durante questo periodo i bambini non vedano assolutamente nulla. Tuttavia, gli esperti non concordano categoricamente con questa affermazione e assicurano che un bambino può vedere le prime immagini già pochi minuti dopo la sua apparizione nel mondo..

Se parliamo di come un bambino vede a 1 mese di età, durante questo periodo di tempo il bambino vede tutto ciò che lo circonda molto sfocato. Inoltre, non può chiaramente concentrarsi su un oggetto. Ciò è dovuto al fatto che gli occhi del neonato iniziano gradualmente ad abituarsi alla nuova atmosfera..

Poco dopo, inizia a vedere a una distanza massima di 20 cm. Con l'inizio di 2 mesi arriva la possibilità di concentrarsi su un oggetto specifico, ma solo per 2-3 secondi. Durante questo periodo di tempo, il bambino non è ancora in grado di mantenere la sua attenzione per lungo tempo su una persona, un giocattolo o qualsiasi altra cosa..

Entro il quarto mese di vita, il bambino può già esaminare in modo indipendente oggetti interessanti nel suo ambiente e seguire come si muovono. Inoltre, a partire da tre mesi, il bambino inizia a distinguere le combinazioni di colori. Prima di tutto, vede sfumature di rosso e giallo..

Entro 6 mesi, il bambino vede già tutto chiaramente e con colori vivaci. Durante questo periodo di tempo, inizia a riconoscere i suoi parenti e a distinguerli dagli altri membri della famiglia..

Il bambino ti ama??

Un neonato è una vera terra in incognita, un intero continente di sentimenti e significati. che è ancora nascosto da te. Ti sei innamorato di lui molto prima che nascesse. La sua nascita ti travolge con una tale ondata di gioia felice che la domanda "il bambino mi ama" al primo momento rimane fuori bordo. Sembra che debba solo provare gli stessi sentimenti... o no?

Hai dato alla luce un rissa!

Le prime emozioni che un neonato dimostra sono completamente negative. Ha fame - sta piangendo. Ha freddo - urla. È a disagio - non esitare, troverà un modo per esprimere il suo dispiacere. In effetti, tale scandalosità è un meccanismo di sopravvivenza naturale per un bambino. Tuttavia, anche una madre inesperta impara rapidamente a distinguere un intero spettro di sentimenti nel pianto: protesta, malcontento, lamentela, richiesta. Molto presto, già distingue il segnale sui pannolini bagnati dalla richiesta di andare a letto il più presto possibile..

Viene stabilito un vero contatto emotivo tra madre e figlio, quando i sentimenti dell'uno vengono immediatamente catturati e percepiti dall'altro..

Per un bambino, questa non è solo la soddisfazione dei bisogni di base, ma una vera scuola di emozioni; impara a operare con loro, sentendo che c'è un ritorno dai suoi sforzi. Molto presto non solo informa del suo stato attuale "nello spazio", ma si rivolge a una persona specifica - sua madre, cercando di attirare la sua attenzione. Tuttavia, la mamma vuole sicuramente di più: amore e affetto reciproci. Aspetta qualche settimana!

"Il sorriso illuminerà tutti..."

Che ci piaccia o no, le emozioni positive di un bambino sono di natura sociale. Cioè, può essere pieno, asciutto, caldo, ma non ti ringrazierà per questo e ti dirà che è felice e soddisfatto di tutto. Solo la comunicazione può indurlo a esprimere i suoi affettuosi sentimenti. Di solito madri e padri felici aspettano le prime emozioni positive del bambino per circa un mese. Ed eccola qui, la tanto attesa ricompensa: il primo sorriso!

All'inizio, il bambino sorride, "riflettendo" l'espressione sul volto di un adulto, ma molto presto inizia a riconoscere sua madre e le sorride molto più emotivamente degli altri.

La bambina ha fretta di mostrare gioia dal contatto, anche se la madre è stanca o preoccupata per qualcosa, in una parola, non sorride affatto.

A 3-4 mesi, appare un "complesso di rivitalizzazione". Il bambino prova emozioni positive dal contatto con un gruppo di persone vicine, e non solo dal contatto stesso (quando viene nutrito, accarezzato, baciato, giocato), ma dalle sue aspettative. Solo dopo aver ascoltato la voce di mamma, papà o nonna, il bambino rianima, inizia a camminare, muove braccia e gambe, sorride. Da un lato, impara ad attirare l'attenzione su di sé attraverso emozioni positive, non solo negative. D'altra parte, questa è la sua prima risposta alle tue azioni e non solo agli inconvenienti esterni. Bello no??

Ocean Love

Quando il bambino ha sei mesi, inizia a sperimentare ed esprimere consapevolmente i suoi sentimenti verso gli altri. Smette di rallegrarsi di tutto e mette in evidenza un cerchio di facce familiari. L'attaccamento inizia a formarsi verso le persone che si impegnano con lui quotidianamente e il bambino inizia a trattare gli estranei (ospiti o, ad esempio, un medico) con sospetto e diffidenza.

Certo, questo non è ancora amore cosciente, nel senso in cui di solito usiamo questa parola, ma questa è già la sua base. E anche se sembra che a questa tenera età il bambino capisca ancora poco e dimenticherà rapidamente tutto, è importante mostrare il tuo amore, accettazione e rispetto il più pienamente e apertamente possibile: non esprimi solo i tuoi sentimenti per il bambino, ma gli insegni ad amare se stesso e quelli che lo circondano..

Il successo di questa educazione ai sentimenti può essere giudicato dall'intensità della manifestazione dell'empatia..

Per un bambino di età inferiore a un anno, questa è la sensazione più difficile, perché è causata da circostanze che non hanno una relazione diretta con lui. Se tuo figlio è arrabbiato quando vede una madre in difficoltà - congratulazioni, hai allevato un bambino sensibile e ricettivo.!

Mondo fantastico

Le emozioni di un bambino di sei mesi, a differenza di un bambino, non hanno più solo un segno "+" o "-". Sono di natura differenziata: un bambino impara ad esprimere rabbia, tristezza, sorpresa, gioia... Può impararlo solo dai genitori il cui comportamento emotivo viene diligentemente copiato. In una situazione sconosciuta o insolita, prima di tutto guarda sua madre - solo lei funge da guida emotiva. Se non vede emozioni negative sul suo viso, allora lui stesso non percepisce ciò che è accaduto come qualcosa di pericoloso, spiacevole o allarmante..

Bambini paurosi, "ragazzini" sono, il più delle volte, figli di madri ansiose, il cui volto appare spaventato dalla caduta del bambino, il suo contatto con il suolo, fiori, insetti, gatti, cani...

Un'emozione altrettanto importante è la sorpresa. Il suo aspetto indica l'inizio dello stadio della cognizione. La catena di sorpresa - curiosità - gioia accompagna l'espansione dei confini del mondo del bambino. Il primo stadio della maturazione emotiva termina, l'interazione attiva con il mondo oggettivo inizia un nuovo stadio: lo sviluppo intellettuale intensivo.

Quando il bambino inizia a concentrarsi

Entro il settimo mese di gestazione, la visione è già completamente formata. Tuttavia, dopo questo, ci vuole un po 'più di tempo per completare il pieno sviluppo dei centri cerebrali, che saranno responsabili della percezione visiva..

Pertanto, parlando di come vedono i neonati fino a 1 mese di età, sarebbe giusto dire che iniziano a elaborare l'immagine solo da quattro mesi. Ecco perché non dovresti aspettarti molto dal bambino prima di questo periodo. Fino a 4 mesi, il bambino può vedere solo immagini 2D. Tuttavia, in questa fase, non ha bisogno di altro, poiché inizia a cercare di focalizzare lo sguardo su oggetti in movimento e statici..

Possibili disturbi dello sviluppo, loro cause

La visione di un neonato può svilupparsi con patologie. Possono apparire per uno dei tre motivi:

  1. Eredità. Un bambino è a rischio se i suoi genitori o nonni hanno problemi agli occhi (l'anamnesi viene raccolta in base alla descrizione dei genitori alla prima visita dal pediatra). Possibili malattie: glaucoma, cataratta, daltonismo, opacità corneale, ecc..
  2. Congenita. Può comparire durante lo sviluppo intrauterino a causa di un effetto negativo sul feto (malattie virali o croniche della madre, avvelenamento, ecc.).
  3. Acquistato. Compaiono dopo il parto per motivi esterni: traumi, cattiva alimentazione, igiene impropria, malattie infettive e virali, ecc. Ciò include anche problemi dovuti alla prematurità.

Tutti i problemi di cui sopra possono essere trovati sia subito dopo la nascita, sia dopo qualche tempo. Nei bambini a rischio di genetica o prematurità, questo è il motivo per cui gli appuntamenti di routine con un oculista sono prescritti più spesso. Se, entro un anno dalla nascita, la vista è normale, il rischio di patologie in questo caso diminuisce, ma non scompare fino alla fine.

Cosa guardano i neonati

Non è un segreto che un bambino appena nato ama guardare i volti dei suoi genitori con grande curiosità. Ciò è dovuto al fatto che sono sempre nelle vicinanze e può vederli, almeno i contorni minimi. Di norma, i bambini sono più attratti dai loro padri durante questo periodo di tempo, poiché possono distinguere tra barba e baffi..

In base a ciò che un bambino vede a 1 mese di età, non è consigliabile cambiare il suo aspetto, in quanto ciò può turbare il bambino. Inoltre, il bambino appena nato guarderà con interesse a immagini, motivi e altre figure contrastanti. Non devono essere brillanti, poiché il bambino vede in questo periodo solo in bianco e nero..

Perché non lo sa?

Il neonato potrebbe non riconoscere la madre e gli altri cari se sono al suo fianco o se si trovano uno dietro l'altro. Ciò è dovuto al fatto che la sua visione è ancora bruscamente ristretta e non percepisce le persone da un tale angolo..

Il bambino potrebbe non riconoscere la madre a causa del fatto che ha cambiato i suoi soliti vestiti, ha cambiato la sua pettinatura, messo su qualcosa di luminoso o qualcos'altro è cambiato radicalmente nel suo aspetto e nella sua solita immagine. A questo punto, il bambino percepisce una persona amata dalla totalità delle sensazioni, e se qualcosa è disturbato in esse, questa fragile immagine inizia a sciogliersi, può confondersi, farsi prendere dal panico e non riconoscere sua madre.

Come stabilire un contatto visivo con il tuo bambino

Ci sono diverse linee guida che ti aiuteranno ad avvicinarti al tuo bambino più velocemente e insegnargli a conoscere i genitori. Sapendo che tipo di visione ha un bambino di 1 mese, gli esperti notano che in posizione verticale un neonato può focalizzare molto meglio il suo sguardo. Pertanto, al fine di attirare l'attenzione del bambino su te stesso, dovresti tenerlo non in posizione orizzontale, ma verticale..

Ci vorranno anche alcuni minuti per consentire al bambino di concentrarsi con calma sui genitori. Il viso deve essere tenuto ad almeno 25 cm dagli occhi del bambino. Affinché il bambino inizi a riconoscere rapidamente vari oggetti, si consiglia di installare giocattoli non direttamente davanti agli occhi, ma sul lato o più vicino ai suoi piedi..

Quando parli con un bambino, devi parlare piuttosto lentamente e silenziosamente, mentre sorride, quindi inizierà a distinguere i parenti molto più velocemente, prima per intonazione della sua voce, e poi per parametri esterni.

Esercizi per lo sviluppo della visione

Le principali funzioni del feto sono poste nell'utero. Alla 18a settimana di gravidanza, inizia lo sviluppo della visione nell'embrione. In primo luogo, le bolle compaiono nel sito degli occhi, quindi l'afflusso di sangue all'occhio, inizia la lente. Le palpebre si formano in un embrione di quattro mesi. Attraverso le palpebre ben chiuse, il feto distingue la luce dall'oscurità.

Prima della nascita, il bambino ha formato la struttura dell'occhio, ma ha dimensioni inferiori. E gli organi visivi non sono ancora completamente funzionanti, poiché l'apparato si sviluppa fino a un anno.

Per un bambino nel primo mese di vita, il mondo intorno è con macchie colorate sfocate. I bambini non distinguono i contorni chiari di oggetti, facce. Solo quando l'oggetto viene avvicinato a loro il bambino può vederlo. Ma il centro della visione nel cervello non fornisce ancora un quadro completo. Solo entro la fine della terza settimana di vita inizia a chiarire il mondo intorno.

Ogni settimana ci sono cambiamenti nella percezione visiva del mondo in un neonato. Entro la fine del 3 ° mese, il bambino ha:

  • focalizzare lo sguardo su un grande giocattolo luminoso;
  • distinguendo il rosso e un po 'più tardi il giallo;
  • tracciare il movimento regolare di un oggetto;
  • movimento degli occhi a destra, a sinistra, in basso e in alto.

Il bambino inizia a riconoscere il volto della madre e delle altre persone vicine. Diventa più acuto del 10%.

4-6 mesi

Entro sei mesi in un bambino, la percezione del colore diventa chiara. Distingue tutti i colori di base dello spettro, ma le sfumature sono ancora difficili da ottenere. Il bambino è in grado di concentrarsi sul suo giocattolo preferito. Già da una distanza di 1 metro, il bambino discerne un volto familiare, sorride. E i muscoli dell'organo della vista diventano più forti e gli occhi non corrono in direzioni diverse. Uno sguardo significativo e vivace. I bambini a questo punto vedono il mondo come tridimensionale, stereoscopico. Allungano la mano per prendere un giocattolo, mamma.

7 a 12

Le principali funzioni di base della visione sono inerenti ai bambini di età inferiore a un anno, ma stanno diventando sempre più complicate a causa dello sviluppo di analizzatori visivi del cervello.

All'età di uno, un bambino è in grado di determinare la distanza dagli oggetti spostando lo sguardo da vicino a lontano. Insieme alla percezione stereoscopica, aumenta anche l'acuità visiva, raggiungendo il 60%. E i genitori stanno cercando di aiutare lo sviluppo delle funzioni visive, il che porta alla loro ulteriore formazione, che alla fine termina di 3 anni.

All'età di un anno, la visione è completamente formata: i bambini vedono un oggetto nel suo insieme e non nei dettagli. L'iride dell'occhio diventa esattamente il colore che avrà durante la vita di una persona. Lungimiranza in misura minore, ma c'è, quindi, il bambino distingue gli oggetti in lontananza meglio che vicino, anche se questo non ha quasi alcun effetto sull'acuità visiva.

Il bambino può essere disturbato dalla luce di una lampada da notte selezionata in modo errato, perché sente gli stimoli della luce più fortemente. Il campo visivo è ancora limitato, ma il bambino sa come usare le sue altre possibilità per ottenere informazioni sugli oggetti.

Il sistema visivo sarà pienamente funzionale dall'età prescolare più vecchia, ad es. a 5-6 anni. Tuttavia, questo elenco contiene solo dati medi sullo sviluppo della visione nei bambini, il bambino può svilupparsi secondo il proprio "scenario", il suo tempo di formazione può essere leggermente diverso. Non c'è niente di sbagliato in questo, siamo tutti unici.

- posizionare un oggetto per la visione (un giocattolo, un'immagine) a una distanza massima di 25 cm dalla faccia del bambino. Questo principio si applica anche al volto umano: chinati verso il bambino, sorridi in risposta al sorriso del bambino;

- È più facile per un bambino focalizzare lo sguardo se posizionato verticalmente. Per giocare a "peepers" o mostrargli qualcosa di interessante, prendi il bambino sulle braccia, mettendolo in una "colonna" e tenendo la testa;

- appendi sonagli sul letto o installa un cellulare. Dovrebbero essere posizionati non di fronte al bambino, ma leggermente di lato o più vicini alle gambe. Questa posizione aiuta a focalizzare lo sguardo senza stressare il collo del bambino;

- traccia come crescono le ciglia del bambino. Crescono spesso in modo non uniforme, cadendo sulla cornea, che, quando sbatte le palpebre, provoca il suo danno;

- Rispettare l'illuminazione corretta, ma non proteggere gli occhi dei bambini dalla luce. Il crepuscolo costante impedisce lo sviluppo dei muscoli oculari del bambino.

Quindi, a una domanda comune, quando un neonato inizia a vedere, gli esperti rispondono semplicemente: dal momento in cui è nato. Tuttavia, per il pieno sviluppo di questa abilità, devono trascorrere diversi mesi. Solo all'età di quattro mesi il bambino inizierà a distinguere i colori, a riconoscere sua madre e a tenere gli occhi sugli oggetti per un po '..

Per non preoccuparti dello sviluppo delle capacità visive del bambino, visita l'oculista almeno una volta al trimestre. Il medico monitorerà il miglioramento della vista dei bambini e ti dirà come prenderti cura degli occhi di un neonato.

Ogni mese della vita di un bambino è l'acquisizione di alcune nuove abilità, la graduale formazione degli organi visivi. I genitori dovrebbero osservare attentamente questo processo al fine di "suonare l'allarme" in tempo e cercare di correggere la violazione.

Come si sviluppa la visione nei neonati:

  • 1 mese - il bambino vede il viso della madre, ma solo a distanza ravvicinata. Riesce a distinguere la luce reagendo ad essa con un'improvvisa costrizione della pupilla. Questa funzione consente ai genitori di controllare la visione di un neonato: è necessario portarlo alla finestra o dirigere una luce fioca sul viso: il restringimento della pupilla indica la norma.
  • 2 mesi - un neonato può seguire il movimento orizzontale di un oggetto, se necessario, gira la testa dopo di esso. I movimenti verticali dei bulbi oculari (coscienti) non sono ancora disponibili per lui. La sfocatura nelle immagini scompare, il bambino vede chiaramente il volto della madre e inizia a reagire all'aspetto del seno, associandolo chiaramente all'alimentazione.
  • 3 mesi - il bambino inizia a distinguere tra oggetti grandi e piccoli, seguili con uno sguardo, identifica accuratamente i volti di parenti e sconosciuti. Molto probabilmente, a questa età, il bambino inizia a distinguere i colori, quindi puoi posizionare in sicurezza un cellulare con giocattoli luminosi sul letto..
  • 4 mesi - gli organi visivi iniziano a lavorare in concerto con tutte le parti del cervello, quindi il bambino non solo segue un oggetto in movimento con lo sguardo, ma cerca anche di afferrarlo con le mani.
  • 5 mesi - c'è uno sviluppo attivo della percezione del colore, il bambino inizia a ricordare gli oggetti e capisce che esistono in una direzione o nell'altra, anche se si trovano al di fuori del campo visivo.
  • 6 mesi - il bambino afferra perfettamente gli oggetti, segue costantemente i loro movimenti, riconosce sicuramente sua madre e i suoi parenti, può piangere alla vista di un viso sconosciuto e concentrarsi sull'oggetto che lo interessa. Un bambino a questa età può distinguere tra forme semplici..


La luce diretta negli occhi, che provocherà la costrizione della pupilla - il modo più semplice per diagnosticare.

Dopo sei mesi, la visione del bambino continua a svilupparsi attivamente - è interessato a schemi semplici, inizia non solo ad afferrare giocattoli / oggetti, ma a sentirli attentamente, focalizza lo sguardo per lungo tempo.

I genitori dovrebbero fare ogni sforzo per il normale sviluppo degli organi visivi. I giocattoli dovrebbero essere di taglia media e solidi, devi prendere il bambino tra le braccia e comunicare con lui il più spesso possibile.

Il contatto tra madre e figlio è estremamente importante fin dai primi giorni di vita. È un dato di fatto che il bambino, essendo nell'utero, si abitua alla voce della madre e dopo la nascita la riconosce facilmente da migliaia di altre persone. Affinché la visione di un piccolo membro della famiglia si sviluppi meglio, è necessario eseguire semplici esercizi:

  1. Gira la testa del bambino in diverse direzioni e parla con lui, sorridi e guardalo. Grazie a ciò, il bambino imparerà a focalizzare il suo sguardo su un oggetto. Si consiglia di eseguire questo esercizio con un giocattolo rosso o arancione tra le mani..
  2. Fino all'età di un mese, il bambino percepisce meglio gli oggetti estranei e l'ambiente circostante, essendo in posizione verticale. Si consiglia di indossarlo più spesso in modo che si abitui a ciò che lo circonda. È meglio non correre, camminare con una briciola tra le braccia, dandogli il tempo di studiare oggetti luminosi.
  3. Collega giocattoli di diversi colori. Lascia che il bambino non sia ancora in grado di distinguerli, ma lo sviluppo dei bambini piccoli è così veloce e impercettibile che passerà un po 'di tempo e il bambino mostrerà la sua reazione al nuovo colore. Dimostrare colori diversi a giorni alterni. Dovresti iniziare con oggetti arancioni o rossi, poiché sono i primi a notare..
  4. Entro la fine del primo mese, i bambini iniziano a vedere gli oggetti a una distanza di circa un metro. Questa è l'età giusta per un carosello di presepi. Nel gioco, sarà utile allontanare i giocattoli, allenando così la visione del neonato.

Quando un bambino inizia a riconoscere i genitori

I neonati iniziano a distinguere chiaramente le caratteristiche facciali della madre da 3 mesi. Ciò è dovuto al fatto che questo periodo di tempo nelle briciole è la regolazione della visione binoculare. Ciò significa che il bambino inizia gradualmente a vedere con entrambi gli occhi contemporaneamente e in sincronia. Per insegnargli rapidamente a riconoscere l'aspetto di mamma o papà, si consiglia di cambiare le espressioni facciali il più spesso possibile, sorridere e non parlare mentre lo si guarda.

Sebbene la visione nei neonati a 1 mese non sia chiara, ciò non significa che non possano sentire o non percepire gli odori dei parenti.

Struttura dell'occhio, come si forma la visione

Nonostante la stretta relazione tra madre e bambino, non sarà in grado di riconoscerla coscientemente così presto, poiché nei primi giorni della sua vita vede ancora molto male. La visione binoculare, o la capacità di guardare contemporaneamente con due occhi, appare a 3 mesi.

Nei neonati, il bulbo oculare ha un breve asse anteroposteriore. Pertanto, sono lungimiranti e hanno una scarsa visione da vicino. Il nervo ottico e i muscoli sono sottosviluppati, per questo motivo lo strabismo in questo periodo è comune. La cornea è allargata e priva di vasi sanguigni. Riflessivamente, il bambino socchiude gli occhi e spesso chiude le palpebre.

Quando iniziare a preoccuparsi

Durante una visita dal pediatra, vale la pena parlare con i medici, che, di regola, controllano la visione del neonato. In questo momento, dovresti informare lo specialista di tutte le tue preoccupazioni. Ad esempio, vale la pena prestare attenzione al terapeuta alle condizioni del bambino se non riesce a seguire l'oggetto con due occhi contemporaneamente, nonostante abbia già più di 4 mesi..

Inoltre, le preoccupazioni dovrebbero essere causate dal fatto che i bulbi oculari del bambino iniziano a muoversi in direzioni diverse. Se il bambino ha più di 3-4 mesi, mentre non riesce a tenere gli occhi su un oggetto per molto tempo, anche questo può diventare motivo di preoccupazione..

Lo stesso vale se il bambino socchiude gli occhi o chiude alternativamente gli occhi. Va tenuto presente che nel caso in cui un bambino sia nato prematuro, c'è un grande rischio che abbia problemi di vista. Ecco perché nelle prime settimane della sua vita, si raccomanda di visitare gli specialisti il ​​più spesso possibile e di controllarlo per astigmatismo, miopia e altre patologie..

Se stiamo parlando di un neonato sano, di regola, quindi, come vede un bambino a 1 mese di età, uno specialista può facilmente determinare.

Ragioni per l'ansia

Se i genitori sono preoccupati che il loro bambino abbia qualcosa di sbagliato nella vista o nell'udito, dovrebbero consultare un pediatra. È sufficiente scoprire a quale età il bambino dovrebbe iniziare a cambiare. Forse il bambino non è ancora abbastanza maturo per questa o quella manifestazione. Non c'è bisogno di andare nel panico, è meglio agire deliberatamente, perché spesso l'eccitazione ingiustificata viene trasmessa al bambino. Ecco alcuni esempi di quando vale la pena visitare un pediatra:

  • gli occhi di un bambino che ha raggiunto i sei mesi vengono falciati costantemente o spesso;
  • un bambino all'età di tre mesi non reagisce agli oggetti, non guarda i volti;
  • un bambino nel terzo mese di vita non risponde alla voce della madre o di altri membri della famiglia.

“Se uno di questi segni è chiaramente visibile, dovresti consultare un medico. L'assistenza medica tempestiva può eliminare molti problemi di salute ".

Grazie alle ulteriori conoscenze, le capacità del bambino possono essere adeguatamente valutate. Devi sapere quando il bambino inizia a sentire e vedere, oltre a come e con quale frequenza accade. Non dobbiamo dimenticare che per un omino, uno dei fattori importanti è lo stretto contatto con sua madre. È importante parlargli, guardarlo negli occhi e sorridere. Molto presto, il viso del bambino risponderà con gratitudine, assumendo un'espressione felice quando compaiono i genitori amati.

Come controllare la visione in un neonato

In genere, il medico usa le torce per valutare quanto bene un bambino può vedere. Con l'aiuto di una luce direzionale brillante, il medico può valutare la reazione della pupilla del bambino. Se tale controllo non fornisce alcun risultato, in questo caso è possibile utilizzare apparecchiature speciali senza contatto. In questo caso, il bambino non soffrirà, poiché tutte le manipolazioni vengono eseguite in modo giocoso..

L'apparecchiatura consente di determinare con la massima accuratezza come un bambino vede a 1 mese e identificare possibili patologie.

Auto-esame

Non è consigliabile controllare la vista da soli per i genitori e le altre persone a casa. Solo un oculista o un pediatra pediatrico dovrebbe esaminare un bambino alla ricerca di disturbi visivi esistenti. Lo specialista presta attenzione al colore della sclera. Normalmente, dovrebbe avere una tinta blu pallido. Se la sclera diventa gialla, questo indica lo sviluppo di ittero e un aumento del livello di bilirubina.

La pupilla di un neonato dovrebbe restringersi quando guarda una fonte di luce. In questo caso, il bambino dovrebbe socchiudere gli occhi. L'illuminazione intensa può far piangere e urlare i bambini.

In alcuni casi, è possibile sviluppare l'astigmatismo, che è una norma fisiologica e scompare da solo per 2 anni. Questo fenomeno è tipico per i bambini in cui l'obiettivo ha una forma irregolare. Le lenti naturali si formano gradualmente entro i 4 anni.

I genitori dovrebbero prestare attenzione ai seguenti dettagli:

  1. Le dimensioni e la posizione dei bulbi oculari. Il rigonfiamento degli organi visivi non è la norma e richiede una consultazione urgente con il medico curante.
  2. Gli occhi acquosi persistenti o la grave secchezza degli occhi possono indicare una lesione del canale lacrimale.
  3. Gli alunni devono essere rotondi e delle stesse dimensioni.
  4. La comparsa di pus indica lo sviluppo di processi infettivi e infiammatori che sono caratteristici della congiuntivite.

Se ci sono anomalie nei bambini, è necessario consultare il proprio medico. Solo uno specialista può prescrivere il trattamento corretto. Durante l'autoesame, non è possibile aprire forzatamente gli occhi del bambino. Il neonato può essere capovolto sul suo stomaco o attratto dai suoni.

Suggerimenti e trucchi

Non preoccuparti se all'età di 6 mesi il tuo bambino socchiuderà gli occhi solo un po '. Durante la formazione della visione binoculare, il bambino può vedere vari oggetti con due occhi separatamente. Solo all'età di 6 mesi un bambino è in grado di combinare un'immagine e vederla con entrambi gli occhi contemporaneamente. Durante questo periodo, lo strabismo scompare. Tuttavia, se ciò non accade, è indispensabile visitare un oculista..

Quando si comunica con un bambino, non muoversi bruscamente o cambiare l'immagine di fronte a lui. Se il genitore indossa gli occhiali, non toglierli e riaccenderli. Durante questo periodo di tempo, qualsiasi cambiamento nell'aspetto può spaventare notevolmente il bambino. Vale anche la pena monitorare la mucosa degli occhi del bambino. I capelli e altri oggetti estranei non devono penetrarvi..

Sebbene all'inizio il bambino cerchi di chiudere gli occhi quando è alla luce, non dovresti nasconderlo in un luogo più buio. I muscoli oculari devono imparare a lavorare normalmente. Pertanto, anche mentre il bambino dorme, si consiglia di utilizzare una luce notturna. I giocattoli nella culla di un bambino dovrebbero essere cambiati ogni 2-3 mesi in modo che impari a evidenziare oggetti diversi.

Sviluppo pre-parto di udito e visione

Molte persone chiedono erroneamente quanti mesi di vita i neonati iniziano a vedere per ascoltare. In uno studio clinico, i medici sono stati in grado di scoprire che i sensi sono attivati ​​a 17 settimane di gestazione. Alla fine di 6 mesi di sviluppo embrionale, gli occhi hanno il tempo di formarsi completamente e provare a trasmettere informazioni visive alla parte occipitale del cervello. In questo momento, i rudimenti delle orecchie catturano le vibrazioni, gli ossicini uditivi li trasformano in impulsi nervosi.

L'embriogenesi dell'udito inizia a 5 settimane di sviluppo fetale con la formazione dell'orecchio interno. Dopo 10-12 giorni, questo processo termina e le cellule passano alla creazione del canale uditivo. A 6 mesi, il padiglione auricolare inizia a svilupparsi, ma la cartilagine rimane morbida fino a 36 settimane di gestazione. Il labirinto uditivo è completamente formato da 16 a 18 settimane. Staffa, incudine e malleo - le ossa speciali per convertire le vibrazioni in impulsi nervosi rimangono morbide fino a 8-8,5 mesi.

A 17 settimane, l'orecchio dell'embrione è in grado di sentire la motilità intestinale, il polso e il battito cardiaco della madre. Allo stesso tempo, la corteccia cerebrale rimane informe, quindi il nascituro non è a conoscenza e non analizza le informazioni sonore ricevute. L'embrione inizia a rispondere ai suoni che attraversano la cavità addominale e il liquido amniotico alla fine del secondo trimestre di gravidanza.

Le collinette visive si formano da 2 settimane di sviluppo intrauterino. Nel primo mese di embriogenesi, le cellule creano l'obiettivo. L'occhio è coperto di sclera e palpebre entro 18 settimane. Il centro della visione nel cervello si sviluppa all'inizio del terzo trimestre, quindi il feto inizia a reagire alla luce, distingue l'ora del giorno.

Qual è la reazione normale

Le reazioni comuni sono:

  • Movimento con braccia e gambe
  • La testa gira
  • Trovare la fonte della voce con gli occhi
  • Congelamento o sussulto
  • Piangere
  • Ascoltando

Se queste reazioni sono assenti nel primo mese di vita di un bambino con suoni di sottofondo, non essere nervoso, questo è del tutto normale. Ma se il bambino non reagisce nemmeno a stimoli sonori forti e prolungati, questo è un motivo per vedere uno specialista. Fortunatamente, solo l'1-2% dei 1000 neonati ha problemi di udito **.

Caratteristiche della visione dei neonati

Gli occhi del bambino non sono sufficientemente formati e adattati alla percezione del mondo circostante. La struttura dell'apparato visivo di un neonato presenta differenze significative rispetto a un adulto.

Anatomia

I bambini neonati percepiscono il mondo in modo diverso, ciò è dovuto allo stato di sviluppo dei bulbi oculari, dei muscoli oculomotori, delle lenti:

  • i bulbi oculari non superano i 4-5 mm, molto più piccoli rispetto agli adulti;
  • cornea sottile con basso potere rifrattivo;
  • la pupilla è stretta, di diametro inferiore a 2 mm;
  • i dotti lacrimali non sono completamente formati, il liquido lacrimale è assente per le prime 1-2 settimane;
  • aumento della curvatura dell'obiettivo, con conseguente distorsione dell'immagine;
  • quantità insufficiente di pigmento nell'iride;
  • l'apparato visivo del bambino contiene più strati retinici rispetto all'occhio di un adulto;
  • la macula sulla retina si sviluppa quando il bambino nasce entro il 50-60%.

Gli organi visivi non completamente formati distorcono significativamente la percezione visiva del bambino.

Cosa vede il bambino

Da quale mese si forma la visione "adulta"? A circa tre mesi, il bambino è già in grado di distinguere completamente i volti, riconoscere i genitori, essere interessato a giocattoli e immagini luminosi. Se parliamo della visione di un neonato nato pochi giorni fa, allora si manifesta con le sue caratteristiche:

  • Nelle prime settimane, il bambino non è in grado di concentrarsi sugli oggetti per più di cinque secondi
  • Il bambino sta solo imparando a usare due occhi contemporaneamente, quindi a volte gli occhi "si allontanano"
  • La retina degli occhi viene costantemente allenata e sviluppata, man mano che il bambino cresce, i suoi occhi iniziano a distinguere modelli, colori e sfumature sempre più complessi

Va detto subito che non un singolo medico darà una risposta esatta su quanti giorni dopo la nascita al bambino dovrebbero essere garantiti alcuni cambiamenti: tutto dipende dalle caratteristiche individuali del corpo del bambino.

Quindi, dopo la nascita, il bambino migliorerà ogni giorno la sua percezione del mondo: uditiva e visiva. Il compito di amare i genitori in questa fase è di aiutare il bambino a rendere più confortevoli i processi di adattamento..

Per lo sviluppo dell'udito, devi parlare con il bambino più spesso, lasciarlo ascoltare vari suoni: alta frequenza, media frequenza e bassa frequenza. Riproduci musica per il tuo bambino, migliore musica classica. Cerca di escludere suoni troppo forti e aspri, ma non vale la pena lasciare il bambino completamente in silenzio..

Tutte le attività di sviluppo, il bagno, il massaggio, la ginnastica quotidiana, accompagnano conversazioni con il bambino, canzoni e rime, battute, cantano ninne nanne per lui. All'inizio, il bambino percepirà solo sfumature di intonazione, ma gradualmente imparerà ad ascoltare le parole.

Per lo sviluppo della visione, è necessario che la stanza del bambino sia sufficientemente ben illuminata dalla luce solare naturale. Twilight rallenta lo sviluppo degli organi visivi.

Appendi giocattoli e sonagli a una distanza compresa tra 40 e 60 centimetri dal viso. Il letto nella stanza deve essere posizionato in modo che la mamma possa avvicinarsi sia da destra che da sinistra. Quindi il bambino percepirà il mondo che lo circonda da due lati..

Sonagli e altri giocattoli devono essere scelti nel colore che il bambino può già vedere, da 2 mesi - rosso, da tre - rosso e giallo, da sei mesi - tutti i colori. Non dovrebbero esserci specchi o luci artificiali vicino al presepe del vivaio.

Da un mese e mezzo puoi mostrare a tuo figlio forme geometriche in bianco e nero contrastanti disegnate dalla mamma su un foglio di carta o stampate da Internet. Con una briciola di tre mesi, le lezioni dovrebbero essere eseguite utilizzando oggetti e disegni luminosi e colorati.

Camminando all'aria aperta, devi prestare attenzione al bambino agli uccelli, agli animali, alle macchine e alle persone. In questo modo il bambino imparerà rapidamente a seguire con sicurezza gli oggetti in movimento..

Caratteristiche della visione nei primi giorni di vita

Non si può presumere che un bambino appena sopravvissuto alla nascita abbia la stessa visione di un adulto. L'immagine del mondo per lui è ancora molto sfocata e persino dolorosa, poiché la luce intensa taglia insolitamente gli occhi delicati. Pertanto, dopo la nascita, i bambini vengono spesso collocati in stanze con luci soffuse per ridurre al minimo lo stress..

Va notato che fin dal momento della nascita, è più conveniente per un bambino considerare tutto e tutti coloro che lo circondano da una posizione verticale. Ciò gli rende più facile la concentrazione, anche se il bambino sarà in grado di mantenere lo sguardo su qualcosa per almeno 10 secondi solo dopo quattro mesi. E prima ancora, i suoi occhi saranno in grado di concentrarsi solo per un paio di istanti, per così dire "scivoleranno" sull'oggetto di interesse.

All'inizio della sua vita, il bambino dorme, mangia e bagna solo i pannolini. Sebbene sia interessante esaminare lo spazio intorno a lui, è ancora spiacevole e scomodo a causa delle palpebre gonfie e degli occhi arrossati. Il gonfiore appare quando si passa attraverso il canale del parto durante il parto, ma scompare da solo dopo un po 'senza intervento esterno. Molto spesso, le palpebre sono semichiuse, ristrette durante la veglia.

C'è un'opinione secondo cui i neonati vedono tutto sottosopra, sottosopra. Non è così: non sono in grado di analizzare ciò che è davanti a loro fino a quando non percepiscono ciò che vedono. È stato dimostrato che i neonati possono vedere lontano. Soprattutto, il bambino distingue gli oggetti a una distanza di circa 25 cm - questo è lo spazio dagli occhi del bambino al viso della madre durante l'allattamento.

Pertanto, anche con l'alimentazione artificiale, si consiglia di prendere il bambino tra le braccia: è così che si sente più a suo agio a guardare sua madre e a ricordare le sue caratteristiche. E anche a un'età così tenera, puoi e dovresti stabilire un contatto visivo, attirare l'attenzione. È vero, per avere successo, dato come vedono i neonati, devono essere soddisfatte diverse condizioni:

  1. Prima di tutto, cogli l'attimo giusto - non immediatamente dopo l'alimentazione o quando il bambino intende addormentarsi.
  2. Sollevare, sostenendo la testa e sotto il culo, a distanza di un braccio.
  3. Non fare movimenti improvvisi, dai al bambino il tempo di concentrare lo sguardo.
  4. Sorriso: le emozioni positive sono sempre più piacevoli da guardare.
  5. Nei tentativi di attirare l'attenzione, non dovresti alzare la voce: il bambino potrebbe arrabbiarsi, capriccioso, iniziare a piangere e quindi non dovresti aspettarti un risultato positivo dal contatto visivo.

Devo correre dal dottore


è così che un bambino percepisce il mondo per mesi

Quando un bambino inizia a vedere, è necessario consultare un oculista il più presto possibile: sarà in grado di fornire una consulenza professionale sulla corretta cura degli occhi, anche dal primo compleanno. Non aver paura della complessità delle procedure: di norma, tutto è più facile di quanto sembri a prima vista.

Naturalmente, se il bambino non ha problemi con la congiuntivite dei neonati, che a volte si verifica nella prima settimana di vita. In questo caso, entrambi o un occhio iniziano a peggiorare, ma questo attacco è facilmente curabile e non influisce in alcun modo sull'acuità visiva in futuro..

indagini

Dopo la nascita del bambino, viene effettuato un esame:

  • mucosa dell'occhio;
  • condizioni delle palpebre;
  • vigilanza della vista per ipermetropia e miopia.

Se il bambino non presenta anomalie e lo sviluppo procede normalmente, viene eseguito un esame approfondito da un oculista in sei mesi di vita del bambino. Insieme all'attività motoria dell'organo, vengono determinate la sincronicità dello sguardo e il suo focus. Utilizzare una tabella divisa in 2 parti. Una delle parti è bianca, l'altra metà presenta strisce nere orizzontali. Quando il bambino presta attenzione alle strisce, la sua visione è in ordine. Esamina la vista del bambino in modo più dettagliato all'anno.

E 'Importante Conoscere Il Glaucoma