Unguento Levomycetinovaya: descrizione, proprietà e indicazioni per l'uso

L'unguento alla levomicetina è ampiamente usato nella medicina moderna. Grazie al suo effetto antibatterico, è usato per trattare lesioni cutanee, tra cui ferite, ulcere, ustioni e persino acne..

Unguento alla levomicetina: il principale principio attivo

L'unguento è una sostanza bianca (a volte con una tonalità gialla o verdastra) con un odore specifico. Il principale ingrediente attivo è la levomicetina antibiotica, che fornisce l'effetto antibatterico del farmaco. Come sostanze ausiliarie nella produzione, vengono utilizzati acqua, glicole propilenico, paraffina liquida, alcool cetostearico e altri componenti, a seconda del produttore del farmaco. Oggi, in quasi tutte le farmacie è possibile acquistare Levomekol per uso esterno, nonché unguento alla sintomicina, che sono sviluppati proprio sulla base delle sostanze sopra menzionate.

Unguento alla levomicetina: proprietà e indicazioni per l'uso

Come già accennato, il principio attivo di questo farmaco appartiene al gruppo di antibiotici con una vasta gamma di effetti. È attivo contro molti batteri patogeni gram-positivi e gram-negativi. Nella moderna pratica medica, è usato per trattare la pelle e talvolta le superfici mucose. L'unguento è mostrato:

  • Nel trattamento di ferite e ustioni, soprattutto se il danno è associato a un processo purulento, che indica l'attività degli organismi batterici.
  • I dermatologi moderni prescrivono il farmaco a pazienti con varie malattie infiammatorie e purulente della pelle.
  • L'unguento oftalmico di levomicetina viene utilizzato per la congiuntivite batterica.
  • Un'indicazione per l'uso è anche l'eczema microbico..
  • Il farmaco è abbastanza efficace nel trattamento dell'acne (acne).

Unguento alla levomicetina: istruzioni per l'uso

Questo farmaco è solo per uso esterno. In presenza di pustole e focolai di necrosi, la ferita deve essere prima lavata con una soluzione di furacilina o perossido di idrogeno. Solo allora puoi applicare un sottile strato di unguento e applicare una benda di garza sulla parte superiore. In alcuni casi, la medicazione stessa può essere coperta con crema e quindi applicata sulla zona danneggiata della pelle. Nel trattamento della congiuntivite, i colliri vengono utilizzati in via preliminare. Se l'unguento viene utilizzato per eliminare l'acne, ogni brufolo deve essere trattato con una piccola quantità di prodotto - in questo caso, non è necessaria una benda. Naturalmente, il dosaggio del farmaco viene selezionato dal medico curante. Tuttavia, una singola dose non deve superare i 750 ml di cloramfenicolo. Non è raccomandato l'uso dell'unguento per più di due settimane..

Unguento alla levomicetina: controindicazioni per l'uso

Va notato subito che l'ipersensibilità individuale al cloramfenicolo o qualsiasi altro componente di questo farmaco è una controindicazione al suo uso. Inoltre, il farmaco non è usato per trattare le ferite con scarico attivo di pus. Le controindicazioni includono anche l'uso durante la gravidanza e l'allattamento. Questo medicinale non è usato per trattare i neonati..

Unguento alla levomicetina e possibili effetti collaterali dall'uso

In effetti, l'uso di questo farmaco è raramente associato a eventuali complicanze. L'unica eccezione può essere chiamata solo una reazione allergica cutanea, di cui soffrono più spesso le persone con ipersensibilità ai componenti dell'unguento. In questi casi, potresti notare arrossamenti, leggero gonfiore della pelle e prurito. In caso di allergie, è necessario interrompere l'uso del farmaco e consultare un medico.

Levomicetina (compresse, soluzione, unguento e gocce) - istruzioni per l'uso. Analoghi di levomicetina e prezzi

Nome latino: Levomicetina
Nome internazionale: cloramfenicolo
Codice ATX: S01AA01
Ingrediente attivo: cloramfenicolo
Produttore: Diafarm /
Akrikhin / Dalkhimpharm, Russia
Condizioni di dispensazione della farmacia: senza prescrizione medica
Prezzo: da 8 a 167 rubli.

Proprietà curative

La levomicetina è un antibiotico, arresta l'infiammazione, neutralizza i microrganismi che hanno causato un processo patogeno nei tessuti. Il farmaco aiuta a combattere l'infezione solo in quei casi in cui è sensibile al cloramfenicolo.

Il principio attivo di questo farmaco ha un effetto dannoso sui batteri gram-positivi e gram-negativi (anche quelli che non reagiscono ai farmaci dei gruppi di streptomicina e penicillina, nonché sulfamidici), rickettsia, alcuni virus, micoplasma, spirochete.

L'antibiotico interrompe la produzione di proteine ​​di microrganismi patogeni, il cloramfenicolo interrompe il processo di polimerizzazione dei restanti aminoacidi che sono entrati in contatto con l'm-RNA.

La resistenza al principio attivo nell'infezione e nei microbi non si sviluppa così rapidamente, per cui la sensibilità ad altri farmaci chemioterapici non è praticamente ridotta.

Nel caso di uso esterno (collirio), la concentrazione desiderata di cloramfenicolo viene creata all'interno delle fibre del corpo vitreo degli occhi, nonché delle cornee e delle iridi. L'antibiotico non influisce sull'obiettivo, in quanto non penetra.

Farmacocinetica (somministrazione orale):

  • L'assorbimento del cloramfenicolo raggiunge il 90%
  • Biodisponibilità del principio attivo - 80%
  • La connessione con le proteine ​​plasmatiche non supera il 60% (nei neonati prematuri).

La massima concentrazione di cloramfenicolo nella circolazione generale si osserva circa 5 ore dopo l'ingestione. Un terzo della dose del principio attivo si accumula nella bile, si osserva un'alta concentrazione di levomicitina nelle cellule dei reni e del fegato.

Il componente principale del farmaco può penetrare nella placenta, a seguito della quale entra nel flusso sanguigno fetale. La concentrazione sierica di cloramfenicolo varia dal 30 all'80% della concentrazione sierica osservata nella madre.

L'antibiotico passa nel latte materno.

La divisione dei componenti del farmaco del 90% si verifica nel fegato. La normale flora presente all'interno dell'intestino favorisce l'attivazione del processo di idrolisi, i cui prodotti sono metaboliti inattivi.

Il farmaco viene completamente eliminato dal corpo entro 24 ore. Il processo di escrezione è eseguito al 90% dai reni. Con le feci, non più del 3% viene escreto.

L'antibiotico è debolmente sensibile all'emodialisi.

Indicazioni per l'uso

Esistono numerose indicazioni per l'uso della levomicetina.

Si raccomanda l'uso sistemico (orale e parenterale) dell'antibiotico nei seguenti casi:

  • Paratifo e febbre tifoide
  • Dissenteria
  • Ascesso cerebrale
  • Forme generalizzate di salmonellosi
  • Infezioni del tratto biliare e delle vie urinarie
  • brucellosi
  • tularemia
  • Ferite purulente e peritonite
  • tracoma
  • ehrlichiosi
  • Linfogranuloma all'inguine
  • Infezione da meningococco
  • Iersinosi
  • rickettsiosi
  • Chlamydia.

La levomicetina è efficace anche per la cistite di natura batterica o infettiva..

Indicazioni per l'uso esterno del farmaco:

  • Infezioni della pelle di natura batterica (ferite, piaghe da decubito, ulcere, ustioni con segni di infezione)
  • Infezioni batteriche oftalmiche accompagnate da secrezione purulenta dagli occhi.

Se lo scarico purulento negli occhi è stato colto di sorpresa, ti consigliamo di leggere l'articolo sul nostro sito Web: pus negli occhi.

Compresse di levomicetina

Prezzo da 98 a 167 rubli.

Al momento, le solite compresse di levomicetina a basso costo sono scomparse dagli scaffali delle farmacie. Ciò è dovuto al fatto che l'antibiotico è stato sospeso. Ma non tutti sanno perché è scomparso un farmaco così semplice e testato nel tempo. Durante l'esame di laboratorio, è stata rivelata una violazione delle caratteristiche chimiche della levomicetina, quindi l'antibiotico rappresenta una grave minaccia per la salute (il processo di dissociazione nel liquido viene interrotto, non si dissolve per mezz'ora). Di conseguenza, il carico aumenta non solo sul tratto digestivo, ma anche direttamente sul fegato e sui reni.

Ora è diventato chiaro perché la levomicetina è scomparsa dalle farmacie. È difficile trovare un semplice rimedio per molte infezioni batteriche. Capendo perché è stato lui a scomparire dalla maggior parte delle farmacie, non dovresti cercare un analogo, poiché lo stesso farmaco può essere acquistato con un nome commerciale diverso - Levomycetin Aktitab.

L'agente antibatterico Levomicetina Aktitab è disponibile sotto forma di compresse, il cui principio attivo è il cloramfenicolo, il cui dosaggio può essere di 250 e 500 mg. Le compresse sono poste in un blister da 10 pezzi.

Modalità di applicazione

Durante il trattamento, Levomycetin Aktitab viene somministrato per via orale mezz'ora prima dei pasti. Puoi anche ritardare l'assunzione della pillola per 1 ora in caso di nausea o vomito. Per gli adulti, la dose giornaliera non deve superare i 2 g. La dose giornaliera è divisa in 3 o 4 dosi. Viene calcolato un singolo dosaggio di Levomicetina Actitab per bambini di età inferiore a 3 anni tenendo conto del peso corporeo (15 mg per 1 kg).

La levomicetina è prescritta per i bambini di età compresa tra 2 e 8 anni, la dose singola raccomandata è di 150-200 mg di farmaco, oltre 8 anni è di 200-300 mg. Si raccomanda inoltre di assumere compresse dell'agente antibatterico Levomicetina Aktitab 2-4 volte al giorno. Il trattamento con Levomicetina Aktitab spesso dura da 7 a 10 giorni, ma è anche possibile estenderlo a 2 settimane.

L'uso della levomecitina per la diarrea è giustificato solo dopo la conferma della natura infettiva o batterica della diarrea. Il farmaco può essere assunto solo dopo una prescrizione medica. Le compresse di levomicetina per la diarrea vengono assunte immediatamente prima dei pasti con un intervallo di 4-6 ore.

La levomicetina per cistite, causata da un'infezione, è prescritta sotto forma di compresse. Ricezione, secondo le istruzioni, con un intervallo di 3-4 ore. Quanti giorni per prendere le pillole è determinato dal medico curante.

Soluzione di levomicetina (alcool)

Prezzo da 10 a 70 rubli.

Una soluzione alcolica dell'1% o del 3% è disponibile in flaconcini da 25 ml, raccomandata per uso esterno per varie lesioni purulente e infettive della pelle, otite media purulenta.

Modalità di applicazione

La soluzione alcolica al cloramfenicolo è indicata per adulti e bambini dai 12 mesi. La soluzione viene applicata sulle aree cutanee interessate da 4 a 5 volte al giorno. In alternativa, puoi applicare una medicazione attraente sopra la parte superiore. In caso di infiammazione purulenta dell'orecchio medio (otite media), si consiglia di gocciolare una soluzione alcolica nel canale uditivo due volte al giorno, 2 o 3 gocce ciascuno. La durata della terapia terapeutica dipende dalla natura del processo patologico, nonché dal risultato ottenuto durante il trattamento. Il medico curante ti spiegherà come utilizzare correttamente la soluzione alcolica in un caso particolare..

Unguento alla levomicetina (1%, 5%)

Prezzo da 35 a 45 rubli.

Il farmaco è usato per trattare i difetti della pelle, prodotto in provette, l'unguento contiene lo 0,75% di cloramfenicolo, nonché il 4% di metiluracile, l'ossido di polietilene 400 o 1500. I componenti ausiliari includono glicole propilenico, olio di vaselina e alcool cetostearilico.

Modalità di applicazione

Usando la levomicetina per l'acne, vale la pena considerare la natura dell'infiammazione sulla pelle. L'unguento viene applicato in uno strato uniforme sulla zona interessata, dove viene quindi applicato un tovagliolo di garza sterile e fissato con una benda allentata. Si consiglia di utilizzare Levomicetina per l'acne una volta, ma nei casi più gravi è possibile applicare un unguento per l'applicazione due volte al giorno. La levomicetina è efficace contro l'acne rossa e l'acne.

In caso di infiammazione infettiva degli occhi, devi prendere un po 'la palpebra inferiore, dove dovrai quindi mettere un unguento. Questa procedura dovrà essere eseguita 4-5 volte durante il giorno. Dopo che l'unguento si trova sulla mucosa dell'occhio, vale la pena fare movimenti rotatori con il bulbo oculare, a seguito del quale il medicinale è uniformemente distribuito su di esso.

Levomicetina-Akos - collirio

Prezzo da 8 a 35 rubli.

I colliri di levomicetina-Akos sono disponibili sotto forma di una soluzione limpida, di cui 1 ml contiene 2,5 mg di cloramfenicolo. Ogni flaconcino di soluzione per instillazione oculare da 5 ml.

Metodo di somministrazione e dosaggio

Si raccomanda alla levomicetina-Akos di gocciolare nel sacco congiuntivale, 1-2 gocce in ciascun occhio con un intervallo di 4 ore. È meglio gocciolare il medicinale in un dosaggio inferiore, 1 goccia sarà sufficiente, poiché una quantità maggiore di Levomicetina-Akos fluirà fuori dal sacco congiuntivale.

La durata del trattamento oculare con Levomicetina-Akos spesso non supera i 5 giorni. Ma solo il medico curante può determinare esattamente quanti giorni gocciolare i colliri..

Controindicazioni

La levomicetina Aktitab non è prescritta a pazienti che presentano i seguenti disturbi:

  • Ipersensibilità al cloramfenicolo
  • Inibizione del processo di emopoiesi
  • Interruzione dei reni e del fegato
  • Esacerbazione della porfiria intermittente
  • Mancanza di enzimi citosolici.

In presenza di malattie della pelle di natura fungina, psoriasi e eczema, non è raccomandato l'uso di farmaci a base di cloramfenicolo per uso esterno.

Durante la gravidanza e l'allattamento

Le compresse, nonché una soluzione alcolica durante la gravidanza e durante l'intero periodo dell'allattamento al seno, sono controindicate. Se è necessario un ciclo di trattamento, è meglio iniziare la terapia dopo aver completato l'allattamento..

I colliri possono essere usati durante la gravidanza e l'allattamento solo se si osserva rigorosamente il dosaggio raccomandato.

Precauzioni

Quando si trattano i capezzoli screpolati durante l'allattamento, non è necessario sospendere l'allattamento.

Interazione con altri farmaci

Ad oggi, non ci sono informazioni sull'interazione con cloramfenicolo, che contiene preparazioni topiche.

Il principio attivo del farmaco Levomicetina Aktitab migliora l'effetto terapeutico dell'assunzione di farmaci ipoglicemizzanti e inibisce anche il processo di emopoiesi.

Se i farmaci del gruppo della penicillina vengono utilizzati contemporaneamente, allora c'è un'inibizione della loro azione battericida. Inoltre, il metabolismo di farmaci come Warfarin, fenitoina e fenobarbital è inibito, dopo la somministrazione si verifica un aumento della concentrazione dei loro principi attivi nel plasma, il tasso di escrezione dall'organismo diminuisce.

Se si combina l'assunzione dell'agente antibatterico Levomicetina Actitab con Lincomicina, Clindamicina o Eritromicina, i farmaci riducono significativamente l'efficacia reciproca.

È meglio non assumere pillole contenenti cloramfenicolo con farmaci sulfa, questo contribuirà a ridurre il rischio di impatto sull'ematopoiesi.

Effetti collaterali

Usando Levomicetina Actitab per il trattamento sistemico, possono verificarsi le seguenti reazioni collaterali:

  • Tratto gastrointestinale: nausea, voglia di vomito, diarrea, violazione della microflora intestinale, irritazione delle mucose del cavo orale
  • Sistema ematopoietico: disturbo della coagulazione del sangue, sviluppo di anemia di tipo aplastico
  • Organi sensoriali e sistema nervoso centrale: compromissione della sensibilità delle papille gustative, depressione, comparsa di allucinazioni, disturbi nervosi, forte riduzione dell'acuità visiva e udito
  • Sviluppo di ipersensibilità
  • Complicanze della malattia con un'infezione fungina
  • Dermatite.

Se si utilizza un antibiotico in altre forme di dosaggio, si possono osservare manifestazioni allergiche, non ci sono altri effetti collaterali.

Overdose

Dopo un uso a lungo termine del farmaco in un dosaggio superiore a 3 g per 4 ore, ci sono chiari segni di intossicazione cronica, che provoca sensazioni dolorose alla gola, sanguinamento, pallore della pelle, letargia.

Il trattamento dei neonati con alti dosaggi del farmaco può avere gravi conseguenze per la salute del bambino, è possibile l'insorgenza della sindrome cardivascolare.

Condizioni e durata

I colliri, la soluzione alcolica e le compresse devono essere conservati a t-25 ° C, unguento - da 15 a 25 ° C.

La durata di conservazione per compresse è di 5 anni, unguenti - 2 anni, soluzione alcolica - 12 mesi. I colliri chiusi sono adatti per 2 anni, dopo l'apertura - 15 giorni.

Analoghi

"Sodio solfacilico"

Synthesis, Russia
Prezzo da 50 a 100 rubli.

Il solfacil sodico è un farmaco oftalmico che ha un effetto antimicrobico. È usato per il trattamento topico di malattie oculari infettive. Sulfacyl sodium è disponibile in flaconi di plastica da 5 e 10 ml.

Professionisti:

  • Prezzo basso
  • Il solfacile di sodio aiuta a liberarsi del raffreddore comune
  • Allevia rapidamente arrossamenti e infiammazioni.

Lati negativi:

  • Il solfacile sodico provoca una forte sensazione di bruciore
  • I colliri possono provocare reazioni allergiche
  • Il solfacile sodico è incompatibile con i preparati contenenti ioni d'argento.

"Acido borico"

Ippocrate, Russia
Prezzo da 8 a 14 rubli.

L'acido borico è un antisettico per uso esterno. Il farmaco è disponibile sotto forma di soluzione alcolica in flaconcini. L'acido borico può avere diverse concentrazioni del principio attivo: 0,5, 1, 2, 3 e 5%.

Professionisti:

  • Prezzo abbordabile
  • L'acido borico ha un effetto analgesico
  • Allevia rapidamente l'infiammazione nella zona della pelle interessata.

Lati negativi:

  • L'acido può causare gravi effetti collaterali
  • Ha un effetto tossico sistemico
  • L'acido non è raccomandato per l'uso nei bambini..

"Streptocid"

Nizhpharm, Russia
Prezzo da 27 a 90 rubli.

Lo streptocide appartiene ai farmaci antimicrobici, che è incluso nel gruppo dei sulfamidici. Ha un pronunciato effetto batteriostatico. Lo streptocide è disponibile nelle seguenti forme di dosaggio: compresse, polvere e unguento.

Professionisti:

  • Lo streptocide aiuta a liberarsi dell'acne e a curare la demodicosi
  • Comoda forma di rilascio di farmaci streptocidi
  • Alta efficienza nel trattamento dell'angina.

Lati negativi:

  • Ha una serie di controindicazioni
  • Lo streptocide è incompatibile con la novacaina
  • Durante l'allattamento, così come il 1 ° e il 3 ° trimestre di gravidanza, lo streptocide è controindicato.

Levomicetina (Levomicetina)

Principio attivo:

Soddisfare

Gruppo farmacologico

Classificazione nosologica (ICD-10)

Immagini 3D

Composizione

pillole1 etichetta.
principio attivo:
cloramfenicolo250 mg
500 mg
eccipienti: fecola di patate; PVP a basso peso molecolare medico (povidone); stearato di calcio

Descrizione della forma di dosaggio

Compresse bianche o bianche con una leggera lucentezza giallastra, piatto-cilindrico, con una smussata e rigata.

effetto farmacologico

farmacodinamica

L'antibiotico batteriostatico ad ampio spettro interrompe il processo di sintesi proteica nella cellula microbica.

Efficace contro i ceppi di batteri resistenti a penicillina, tetracicline, sulfamidici.

Attivo contro molti batteri gram-positivi e gram-negativi, agenti causali di infezioni purulente, febbre tifoide, dissenteria, infezione da meningococco, batteri emofili, Escherichia coli, Shigella dysenteria spp., Shigella flexneri spp., Shigella boydii spp., Shigella sonneella spp. (tra cui Salmonella typhi, Salmonella paratyphi), Staphylococcus spp., Streptococcus spp. (compreso Streptococcus pneumoniae), Neisseria meningitidis, una serie di ceppi Proteus spp., Pseudomonas pseudomallei, Rickettsia spp., Treponema spp., Leptospira spp., Chlamydia spp. (compresa la Chlamydia trachomatis), Coxiella burnetii, Ehrlichia canis, Bacteroides fragilis, Klebsiella pneumoniae, Haemophilus influenzae.

Non agisce su batteri acido-resistenti (incluso Mycobacterium tuberculosis), Pseudomonas aeruginosa, Clostridia, ceppi di stafilococco resistenti allo meticillino, Acinetobacter, Enterobacter, Serratia marcescens, ceppi indolo-positivi Proteus spp., Pseudomonas fungi, aeruginosa.

La resistenza dei microrganismi si sviluppa lentamente.

farmacocinetica

Assorbimento - 90% (veloce e quasi completo). La biodisponibilità è dell'80%. Comunicazione con proteine ​​plasmatiche - 50-60%, nei neonati prematuri - 32%. Tmax dopo somministrazione orale - 1-3 ore Vd - 0,6-1 l / kg. La concentrazione terapeutica nel sangue viene mantenuta per 4-5 ore dopo la somministrazione.

Penetra bene nei fluidi e nei tessuti corporei. Le concentrazioni più elevate si trovano nel fegato e nei reni. Fino al 30% della dose somministrata si trova nella bile. Cmax nel liquido cerebrospinale viene determinato in 4-5 ore dopo una singola somministrazione orale e può raggiungere il 21-50% di Cmax in meningi non infiammatemax nel plasma e 45–89% - con meningi infiammate. Passa attraverso la barriera placentare, la concentrazione nel siero del feto può essere del 30–80% della concentrazione nel sangue della madre. Penetra nel latte materno. La quantità principale (90%) è metabolizzata nel fegato. Nell'intestino, sotto l'azione dei batteri intestinali, viene idrolizzato per formare metaboliti inattivi.

Viene escreto entro 24 ore, dai reni - 90% (mediante filtrazione glomerulare - 5-10% invariato, dalla secrezione tubulare sotto forma di metaboliti inattivi - 80%), attraverso l'intestino - 1-3%. T1/2 negli adulti - 1,5-3,5 ore, con funzionalità renale compromessa - 3-11 ore1/2 nei bambini (da 1 mese a 16 anni) - 3-6,5 ore, nei neonati (da 1 a 2 giorni) - 24 ore o più (varia soprattutto nei bambini con basso peso alla nascita), 10-16 giorni - 10 h. Emodialisi scadente.

Indicazioni del farmaco Levomicetina

Malattie causate da microrganismi sensibili:

salmonellosi (forme principalmente generalizzate);

rickettsioses (inclusi tifo, trachoma, febbre maculata delle Montagne Rocciose);

infezioni del tratto urinario;

infezione della ferita purulenta;

infezioni del tratto biliare;

Controindicazioni

oppressione dell'ematopoiesi del midollo osseo;

porfiria acuta intermittente;

malattie della pelle (psoriasi, eczema, infezioni fungine);

età da bambini (fino a 2 anni).

Prescrivere con cautela ai pazienti che hanno precedentemente ricevuto un trattamento con farmaci citostatici o radioterapia.

Effetti collaterali

Dal sistema digestivo: dispepsia, nausea, vomito (la probabilità di sviluppo diminuisce se assunto 1 ora dopo aver mangiato), diarrea, irritazione della mucosa orale e della faringe, dermatite (inclusa dermatite perianale - con uso rettale), disbiosi ( soppressione della normale microflora).

Dal lato dell'ematopoiesi: reticolocitopenia, leucopenia, granulocitopenia, trombocitopenia, eritrocitopenia; raramente - anemia aplastica, agranulocitosi.

Dal sistema nervoso: disturbi psicomotori, depressione, confusione, neurite periferica, neurite ottica, allucinazioni visive e uditive, diminuzione dell'acuità visiva e dell'udito, mal di testa.

Reazioni allergiche: eruzione della pelle, angioedema.

Altri: infezione fungina secondaria, collasso (nei bambini di età inferiore a 1 anno).

Interazione

La somministrazione simultanea di farmaci che inibiscono l'ematopoiesi (sulfamidici, citostatici), che influenzano il metabolismo nel fegato, nonché con la radioterapia, aumenta il rischio di effetti collaterali.

Con l'assunzione simultanea di etanolo, è possibile lo sviluppo di una reazione disulfiram.

Quando somministrato con farmaci ipoglicemizzanti orali, si nota un aumento della loro azione (a causa della soppressione del metabolismo nel fegato e di un aumento della loro concentrazione nel plasma).

Con l'uso simultaneo di eritromicina, clindamicina, lincomicina, si nota un reciproco indebolimento dell'azione dovuto al fatto che il cloramfenicolo può spostare questi farmaci dallo stato legato o impedire loro di legarsi alla subunità 50S dei ribosomi batterici.

Riduce l'effetto antibatterico di penicilline e cefalosporine.

Il cloramfenicolo sopprime il sistema enzimatico del citocromo P450, pertanto, se usato contemporaneamente a fenobarbital, fenitoina, anticoagulanti indiretti, si verifica un indebolimento del metabolismo di questi farmaci, un rallentamento dell'escrezione e un aumento della loro concentrazione nel plasma.

Metodo di somministrazione e dosaggio

Dentro. 30 minuti prima dei pasti, con sviluppo di nausea e vomito - 1 ora dopo i pasti, 3-4 volte al giorno. La durata media del corso di trattamento è di 8-10 giorni.

Per gli adulti, una singola dose è di 250-500 mg, la dose giornaliera è di 2000 mg / giorno. In forme gravi di infezione (inclusa febbre tifoide, peritonite) in ambito ospedaliero, è possibile aumentare la dose a 3000-4000 mg / giorno.

I bambini vengono prescritti sotto il controllo della concentrazione del farmaco nel siero di sangue a 12,5 mg / kg (base) ogni 6 ore o 25 mg / kg (base) ogni 12 ore, in infezioni gravi (batteriemia, meningite) - fino a 75-100 mg / kg (base) al giorno.

Overdose

È possibile l'insorgenza della sindrome grigia nei neonati prematuri e nei neonati durante il trattamento con dosi elevate, la cui causa è l'accumulo di cloramfenicolo, a causa dell'immaturità degli enzimi epatici nei bambini, nonché il suo effetto tossico diretto sul miocardio.

Sintomi: colore della pelle grigio-bluastro, bassa temperatura corporea, respiro irregolare, mancanza di reazione, insufficienza cardiovascolare. Mortalità - fino al 40%.

Trattamento: emosorbimento, terapia sintomatica.

istruzioni speciali

A causa della sua elevata tossicità, non è consigliabile utilizzarlo inutilmente per il trattamento e la prevenzione di infezioni banali, raffreddori, influenza, faringite, portatori batterici.

Complicanze gravi del sistema ematopoietico, di regola, sono associate all'uso di dosi elevate (più di 4 g / die) per lungo tempo.

Nel corso del trattamento, è necessario un monitoraggio sistematico del quadro ematico periferico..

Nel feto e nei neonati, il fegato non è sufficientemente sviluppato per legare il cloramfenicolo e il farmaco può accumularsi in concentrazione tossica e portare allo sviluppo della sindrome grigia, quindi il farmaco viene prescritto ai bambini nei primi mesi di vita solo per motivi di salute..

Con la somministrazione simultanea di cloramfenicolo ed etanolo, è possibile lo sviluppo di una reazione disulfiramica (iperemia della pelle, tachicardia, nausea, vomito, tosse riflessa, convulsioni).

Modulo per il rilascio

Compresse, 250 mg e 500 mg. 10 tab. in una confezione priva di cellule di contorno o in una confezione di blister. 1, 2, 5 bolle vengono poste in una scatola di cartone. 700 confezioni non cellulari di contorno (500 mg ciascuna) o 1200 confezioni non cellulari di contorno (250 mg ciascuna) sono collocate in una scatola di cartone ondulato (per ospedali).

fabbricante

680001, Chabarovsk, st. Tashkent, 22.

Condizioni di erogazione dalle farmacie

Condizioni d'immagazzinamento di Levomycetin della droga

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Periodo di validità del farmaco Levomicetina

Non utilizzare dopo la data di scadenza stampata sulla confezione.

Levomicetina - gocce, unguento

Indicazioni per l'uso

Infezioni batteriche dell'occhio causate da microflora sensibile: congiuntivite, cheratite, blefarite, blefarocongiuntivite, cheratocongiuntivite, cheratite neuroparalitica in presenza di un'infezione batterica secondaria.

Possibili analoghi (sostituti)

Ingrediente attivo, gruppo

Forma di dosaggio

Collirio, pomata

Controindicazioni

Ipersensibilità, inibizione dell'ematopoiesi del midollo osseo, porfiria acuta intermittente, carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi, insufficienza epatica e / o renale. Malattie della pelle (psoriasi, eczema, lesioni fungine), gravidanza, periodo di allattamento, periodo neonatale (fino a 4 settimane) e prima infanzia, in pazienti precedentemente trattati con farmaci citostatici o radioterapia.

Come usare: dosaggio e ciclo di trattamento

Localmente, soluzione acquosa allo 0,25% - 1-2 gocce nel sacco congiuntivale ogni 1-4 ore (il sacco congiuntivale di solito contiene solo 1 goccia); linimento degli occhi 1% (circa 1 cm) - mettere dietro la palpebra ogni 3 ore.

effetto farmacologico

Un antibiotico batteriostatico con un ampio spettro di azione, interrompe il processo di sintesi proteica nella cellula microbica (avendo la solubilità del grasso, penetra nella membrana cellulare dei batteri e si lega in modo reversibile alla subunità 50S dei ribosomi batterici, in cui viene ritardato il movimento degli aminoacidi nelle catene peptidiche in crescita, che porta a una violazione della sintesi proteica). Efficace contro i ceppi di batteri resistenti a penicillina, tetracicline, sulfamidici.

Attivo contro Escherichia coli, Haemophilus influenzae, Klebsiella pneumoniae, alcuni tipi di Enterobacter e Neisseria, Staphylococcus aureus, Streptococcus spp. (tra cui Streptococcus pneumoniae, Streptococcus hemolyticus), Moraxella lacunata, rickettsia e micoplasma.

Inefficace contro Pseudomonas aeruginosa, Serratia marcescens.

Effetti collaterali

Reazioni allergiche locali.

istruzioni speciali

Ci sono alcune informazioni sullo sviluppo dell'ipoplasia del midollo osseo dopo l'uso di forme oftalmiche (durante il trattamento, è necessario un monitoraggio sistematico del quadro ematico periferico).

Interazione

Appuntamento simultaneo con farmaci che inibiscono l'ematopoiesi (sulfamidici, citostatici), che influenzano il metabolismo nel fegato; con la radioterapia aumenta il rischio di effetti collaterali.

Con l'uso simultaneo di eritromicina, clindamicina, lincomicina, si nota un reciproco indebolimento dell'azione dovuto al fatto che il cloramfenicolo può impedire il loro legame con la subunità 50S dei ribosomi batterici.

Riduce l'effetto antibatterico di penicilline e cefalosporine.

Domande, risposte, recensioni sul farmaco Levomicetina


Le informazioni fornite sono destinate a professionisti medici e farmaceutici. Le informazioni più precise sul farmaco sono contenute nelle istruzioni fornite con il pacchetto dal produttore. Nessuna informazione pubblicata su questa o qualsiasi altra pagina del nostro sito può servire da sostituto di un ricorso personale a uno specialista.

Istruzioni per l'uso dell'unguento alla levomicetina

L'unguento alla levomicetina è un antibiotico ad ampio spettro che ha un effetto dannoso su molti tipi di batteri. Questo farmaco è prescritto per le malattie infettive che si verificano con grave infiammazione e suppurazione. Abbastanza spesso, viene prescritto un farmaco per le lesioni della mucosa degli occhi come parte di un trattamento complesso. È molto importante essere trattati con un decorso, altrimenti la malattia potrebbe peggiorare.

Composizione e forma di rilascio

Il medicinale è disponibile sotto forma di un unguento, che ha una consistenza uniforme e un colore leggermente giallastro. I componenti attivi del farmaco sono Levomicetina e Metiluracile, ci sono diverse sostanze aggiuntive nella composizione.

Il medicinale è prodotto in tubi di alluminio da 20 e 30 grammi. Ogni tubo è confezionato in una scatola di cartone separata insieme alle istruzioni per l'uso.

effetto farmacologico

L'unguento alla levomicetina per il trattamento degli occhi ha un effetto dannoso su molti tipi di batteri patogeni. Il principio attivo ha un effetto dannoso anche su quei batteri che sono resistenti all'azione della penicillina e dei sulfamidici. Batteri acido-resistenti, protozoi e Pseudomonas aeruginosa sono quasi insensibili alla levomicetina.

Dopo il contatto con l'area interessata, il farmaco interrompe la sintesi proteica dei microrganismi, a causa della quale perdono la capacità di riprodursi. Il farmaco protegge in modo affidabile le ferite curative dall'infezione secondaria e previene la formazione di focolai di necrosi.

Quando applicato sulla pelle, la levomicetina entra solo parzialmente nel flusso sanguigno. Viene escreto insieme alla bile attraverso l'intestino.

Indicazioni e uso

Le istruzioni per l'uso indicano che la levomicetina è un farmaco antibatterico che ha un effetto dannoso sui microrganismi patogeni e opportunistici. Le principali indicazioni per l'uso sono le seguenti malattie:

Il farmaco è incluso nel trattamento complesso. Se il medico ha prescritto colliri contemporaneamente, l'intervallo tra l'uso di farmaci deve essere mantenuto per almeno 10 minuti. Usa sempre gli unguenti più recenti.

Controindicazioni

Ci sono alcune controindicazioni all'uso del farmaco. Non usare l'unguento in questi casi:

  • con intolleranza individuale ai singoli componenti che sono nella composizione;
  • con psoriasi ed eczema;
  • per malattie di natura fungina.

Il farmaco può essere prescritto alle donne in gravidanza e durante il periodo di allattamento. Ma prima, il medico deve valutare tutti i rischi per la madre e il bambino. Lo specialista determina il dosaggio dell'unguento e la durata del corso del trattamento individualmente.

Prima di usare l'unguento alla levomicetina, è necessario leggere attentamente le istruzioni. Se dopo averlo letto hai ancora domande, dovresti chiedere al tuo medico.

Metodo di somministrazione e dosaggio

In caso di malattie degli occhi di origine infettiva, 1 cm di unguento viene posizionato nella palpebra inferiore. La palpebra deve prima essere abbassata leggermente con le dita. Dopo il trattamento, la palpebra viene coperta e vengono eseguiti diversi movimenti rotazionali con il bulbo oculare. Puoi massaggiare delicatamente la palpebra in modo che l'unguento si diffonda più velocemente sulle membrane..

Prima di elaborare gli organi visivi, le mani vengono lavate accuratamente con sapone. È molto importante che la punta del tubo non tocchi le mani e le mucose degli occhi.

Dopo aver posizionato l'unguento, gli occhi non devono essere aperti per 5-10 minuti. Le procedure vengono eseguite 4 volte al giorno, approssimativamente alla stessa ora.

Per alcune condizioni, il medico può raccomandare una medicazione unguento sugli occhi. Per fare questo, prendi una benda sterile, taglia un pezzo e piegalo in 4 strati. Un piccolo unguento viene spremuto sulla benda e distribuito uniformemente. Applicare una benda sull'occhio e fissarla con cura con un cerotto adesivo. Tieni l'unguento sull'occhio per non più di mezz'ora.

Prima di usare l'unguento alla levomicetina, gli occhi vengono lavati con una soluzione acquosa debole di acido borico o permanganato di potassio.

Interazioni farmacologiche

Ad oggi, non è stata identificata alcuna seria interazione dell'unguento con levomicetina con altri farmaci. Ma non dovresti applicare l'unguento sugli occhi contemporaneamente con altri farmaci simili..

Per le infezioni gravi, possono essere prescritti antibiotici sistemici. In questo caso, l'efficacia del trattamento con unguento alla levomicetina è notevolmente migliorata..

Effetti collaterali e overdose

Il farmaco è generalmente ben tollerato dai pazienti di tutte le età. Le persone particolarmente sensibili possono avere i seguenti effetti collaterali:

  • arrossamento e prurito della pelle;
  • pelle secca nel sito di applicazione;
  • eruzioni cutanee di tipo orticaria.

Se compaiono effetti collaterali, il trattamento viene interrotto e viene consultato un medico. In alcuni casi, il medico rivede il regime di trattamento.

Condizioni e durata

La durata di conservazione del medicinale è di 2 anni. Conservare il tubo con il medicinale a una temperatura non superiore a +25 gradi, fuori dalla portata dei bambini piccoli.

È inaccettabile usare il farmaco se ha cambiato consistenza, colore o odore. Vale la pena abbandonare l'uso anche se il tubo è stato conservato per lungo tempo vicino a dispositivi di riscaldamento.

Il farmaco viene erogato senza prescrizione medica, ma non si deve automedicare, poiché ciò può portare a un deterioramento della salute.

Analoghi

Se necessario, è possibile acquistare analoghi del farmaco in farmacia a un prezzo sia superiore che inferiore. Gli analoghi non contengono necessariamente lo stesso principio attivo, ma appartengono tutti a farmaci antibatterici e hanno un effetto dannoso su molti tipi di microrganismi patogeni:

  1. Levomekol. Il principio attivo di questo farmaco è il cloramfenicolo. L'unguento è attivo contro molti agenti patogeni che causano malattie agli occhi. Se necessario, puoi mettere il farmaco sotto la palpebra inferiore o fare bende con unguento.
  2. Unguento alla sintomicina. Il principio attivo è cloramfenicolo. Un farmaco è prescritto per le malattie della pelle che si verificano con infiammazione o suppurazione. Il farmaco può essere prescritto per le malattie delle palpebre. Una piccola quantità di unguento viene applicata sulla zona interessata, cercando di impedire al farmaco di raggiungere la mucosa.
  3. Gocce di levomicetina Questo farmaco è spesso prescritto per congiuntivite e cheratite. La soluzione medicinale aiuta anche con l'orzo negli occhi. Nei primi giorni di malattia, il medicinale deve essere gocciolato ogni 2 ore. Quindi la frequenza viene gradualmente ridotta.

Puoi iniziare a usare qualsiasi farmaco antibatterico solo come indicato dal tuo medico. Per i disturbi di natura fungina, gli antibiotici non vengono trattati.

L'unguento alla levomicetina può essere usato per congiuntivite, cheratite e orzo. Nel periodo acuto, il farmaco viene utilizzato ogni tre ore, quindi aumenta l'intervallo tra l'uso del farmaco.

Levomycetin

Composizione

Il principio attivo della levomicetina in tutte le sue forme è il cloramfenicolo - una sostanza che appartiene al gruppo di antibiotici dell'amfenicolo.

I colliri contengono cloramfenicolo a una concentrazione di 2,5 mg / ml.

I possibili dosaggi del principio attivo per capsule e compresse sono 250 e 500 mg, per compresse a rilascio prolungato - 650 mg (le compresse hanno 2 strati - l'esterno contiene 250, l'interno contiene 400 mg di cloramfenicolo).

Una soluzione alcolica di levomicetina è disponibile in una concentrazione di 0,25; 1, 3 e 5%. L'unguento alla levomicetina può avere una concentrazione dell'1 o 5%.

I preparati di diversi produttori hanno una diversa composizione di componenti ausiliari.

Tutte le versioni dello stesso farmaco prodotto da aziende farmaceutiche nei paesi post-sovietici differiscono leggermente, poiché usano la stessa tecnologia per produrre cloramfenicolo. Pertanto, i colliri Levomicetina DIA non differiscono dalle gocce prodotte, ad esempio, dall'impresa Belmedpreparaty.

Modulo per il rilascio

  • collirio 0,25% (codice ATX S01AA01);
  • linimento 1%, 5%;
  • soluzione alcolica 1%, 3%, 5% e 0,25% (codice ATX D06AX02);
  • compresse e capsule 250 e 500 mg, compresse a rilascio prolungato 650 mg (codice ATX J01BA01).

effetto farmacologico

Antibatterico. Il farmaco arresta l'infiammazione e cura le infezioni di qualsiasi tessuto e organo, a condizione che siano causati da microflora sensibile al cloramfenicolo.

Farmacodinamica e farmacocinetica

La levomicetina è un antibiotico o no? Antibiotico di origine sintetica, identico al prodotto prodotto dai microrganismi Streptomyces venezuelae nel corso della loro attività vitale.

Il cloramfenicolo è distruttivo per la maggior parte dei batteri grammo (+) e grammo (-) (compresi i ceppi resistenti all'azione dei sulfamidici, streptomicina e penicillina), spirochete, rickettsia e alcuni virus di grandi dimensioni.

Mostra bassa attività contro Clostridium, Pseudomonas aeruginosa, batteri acido-resistenti e protozoi.

Il meccanismo d'azione del farmaco è associato alla capacità del cloramfenicolo di interrompere la sintesi delle proteine ​​dei microrganismi. La sostanza blocca la polimerizzazione dei residui di aminoacidi attivati ​​associati all'm-RNA.

La resistenza al cloramfenicolo nei microbi si sviluppa relativamente lentamente; la resistenza crociata ad altri farmaci chemioterapici di solito non si verifica.

Se applicato localmente, la concentrazione richiesta viene creata in umor acqueo, fibre vitree, cornea e iris. Il farmaco non penetra nell'obiettivo.

Parametri farmacocinetici durante l'assunzione di cloramfenicolo all'interno:

  • assorbimento - 90%;
  • biodisponibilità - 80%;
  • il grado di legame con le proteine ​​plasmatiche è del 50-60% (in quelli nati prima del previsto
  • termine dei bambini - 32%);
  • Tmax - da 1 a 3 ore.

La concentrazione terapeutica nel flusso sanguigno viene mantenuta per 4-5 ore dopo la somministrazione orale. Circa un terzo della dose assunta si trova nella bile, la più alta concentrazione di levomicetina si crea nei reni e nel fegato.

Il farmaco è in grado di superare la barriera placentare, la sua concentrazione sierica nel feto può raggiungere il 30-80% della concentrazione sierica nella madre. Penetra nel latte.

Biotrasformato principalmente nel fegato (90%). Sotto l'influenza della normale flora intestinale, subisce idrolisi con formazione di metaboliti inattivi.

Il tempo di eliminazione è di 24 ore ed è escreto principalmente dai reni (del 90%). Dall'1 al 3% viene escreto con il contenuto dell'intestino. T1 / 2 per un adulto - da 1,5 a 3,5 ore, nei bambini 1-16 anni - da 3 a 6,5 ​​ore, nei bambini 1-2 giorni dopo la nascita - 24 ore o più (con peso ridotto corpo più lungo), per 10-16 giorni di vita - 10 ore.

L'emodialisi è male.

Indicazioni per l'uso: a cosa servono le compresse, la soluzione per gli occhi e la terapia esterna (soluzione per linimento e alcool)

Da cosa aiuta la medicina? La levomicetina è prescritta per le malattie che provocano microbi sensibili all'azione di un antibiotico: Shigella, Salmonella, Streptococcus, Staphylococcus, Proteus, Neisseria, Rickettsia, Chlamydia, Leptospira, Klebsiella e una serie di altri microrganismi.

Il farmaco è disponibile in diverse forme di dosaggio. Ciò consente al cloramfenicolo di essere somministrato direttamente alla lesione e nella concentrazione richiesta per la cura.

Indicazioni per l'uso della levomicetina sotto forma di linimento e soluzione:

  • infezioni batteriche della pelle, a condizione che siano causate da microflora sensibile al cloramfenicolo;
  • ulcere trofiche;
  • piaghe da decubito;
  • bolle;
  • ferite;
  • ustioni infette;
  • capezzoli incrinati durante l'allattamento.

La soluzione alcolica nelle orecchie è prescritta per la somministrazione con otite media purulenta.

Da ciò che Levomycetin compresse?

forme in pastiglie sono consiglia di utilizzare nei casi di infezioni della bile e del tratto urinario causate da microflora sensibili al farmaco, le forme generalizzate di salmonellosi, febbre paratifo, febbre tifoide, yersiniosi, rickettsiosi, la brucellosi, la dissenteria, la tularemia, infezione meningococcica, ascesso cerebrale, rickettsiosi, infezione meningococcica, ascesso cerebrale, rickettsiosi linfogranuloma inguinale, peritonite purulenta, ehrlichiosi.

Da ciò che scende Levomicetina?

Levomicetina (collirio) è prescritta per il trattamento dei seguenti tipi di infezioni batteriche dell'occhio:

  • sclerite ed episclerite;
  • congiuntivite e cheratocongiuntivite;
  • blefarite;
  • cheratite.

L'uso del farmaco è inefficace se le malattie indicate sono causate da funghi, virus e microbi resistenti all'azione del cloramfenicolo.

Controindicazioni

L'annotazione indica che controindicazioni all'uso di Levomicetina sono:

  • ipersensibilità;
  • depressione dell'ematopoiesi del midollo osseo;
  • porfiria acuta intermittente (intermittente);
  • carenza dell'enzima G6PD;
  • insufficienza renale / epatica.

La terapia esterna non viene applicata sulle grandi superfici granulari della ferita, nonché sulla pelle colpita da infezione fungina, eczema o psoriasi.

Per i pazienti che hanno precedentemente ricevuto farmaci citostatici o sottoposti a radioterapia, donne in gravidanza, bambini piccoli (in particolare le prime 4 settimane di vita), il farmaco è prescritto per motivi di salute.

Effetti collaterali

Effetti collaterali della levomicetina sistemica:

  • disturbi dell'apparato digerente - nausea, diarrea, dispepsia, vomito, irritazione della mucosa della faringe e del cavo orale, disbiosi;
  • disturbi da emostasi ed emopoiesi - reticolociti, leucoli e trombocitopenia, agranulocitosi, ipoglobinemia, anemia aplastica;
  • disturbi degli organi sensoriali e del sistema nervoso - depressione, neurite ottica, disturbi mentali e motori, mal di testa, alterazione della coscienza e / o del gusto, allucinazioni (uditive o visive), delirio, riduzione dell'acuità visiva / uditiva;
  • reazioni di ipersensibilità;
  • adesione di un'infezione fungina;
  • dermatite;
  • collasso cardiovascolare (di solito nei bambini al primo anno di vita).

Quando si usano colliri, linimento e soluzione alcolica, sono possibili reazioni allergiche locali.

Istruzioni per l'uso di Levomicetina

Collirio Levomicetina: istruzioni per l'uso

Gocce per gli occhi La levomicetina (DIA, Acri, AKOS, Ferein) viene introdotta nel sacco congiuntivale di ciascun occhio, uno 3-4 r / giorno. Il corso del trattamento dura generalmente da 5 a 15 giorni.

Quando si utilizza il farmaco, inclinare la testa all'indietro, tirare delicatamente la palpebra inferiore verso la guancia in modo che si formi una cavità tra la pelle e la superficie dell'occhio e, senza toccare la palpebra e la superficie dell'occhio con la punta del flacone contagocce, aggiungere 1 goccia del medicinale.

Dopo l'instillazione, l'angolo esterno dell'occhio viene premuto con un dito e non lampeggia per 30 secondi. Se non riesci a sbattere le palpebre, devi farlo il più attentamente possibile in modo che la soluzione non fuoriesca dall'occhio.

Per i bambini durante il periodo neonatale (i primi 28 giorni dopo la nascita), il farmaco viene utilizzato per motivi di salute.

Con l'otite media purulenta, il farmaco viene iniettato nell'orecchio 1-2 p. / Giorno. 2-3 gocce ciascuno. Con una significativa scarica dal condotto uditivo, che elimina la soluzione applicata, Levomicetina può essere utilizzata fino a 4 r / giorno.

Per la rinite batterica, il medico può raccomandare gocce nasali.

Collirio per orzo

L'uso del cloramfenicolo nell'orzo in combinazione con acido borico, che fa parte della soluzione come componente ausiliario, previene l'infezione della congiuntiva e lo sviluppo di complicanze dopo l'apertura dell'ascesso, accelera la maturazione dell'orzo, allevia parzialmente il rossore e riduce l'intensità del dolore, abbrevia il tempo di 2-3 giorni recupero.

Il trattamento viene effettuato contemporaneamente sia per il paziente che per l'occhio sano. L'agente deve essere instillato in 1-2 gocce di 2-6 rubli / giorno. Con forte dolore, la levomicetina può essere instillata ogni ora.

Compresse di levomicetina: istruzioni per l'uso

Le compresse e le capsule vengono assunte a seconda delle indicazioni 3-4 r / giorno. Una singola dose di levomicetina in compresse / capsule per un adulto è 1-2 compresse. 250 mg La dose più alta è di 4 compresse. 500 mg al giorno.

In casi particolarmente gravi (ad esempio, con peritonite o febbre tifoide), la dose può essere aumentata a 3 o 4 g / giorno.

Durata dell'uso - non più di 10 giorni.

Come prendere Levomicetina per la diarrea?

La levomicetina viene spesso utilizzata per la diarrea, che si verifica in caso di intossicazione alimentare, nonché nei casi in cui un disturbo intestinale è una conseguenza di un'infezione batterica.

Le compresse di levomicetina per la diarrea vengono assunte prima dei pasti, una alla volta ogni 4-6 ore. La dose più alta è di 4 g / giorno. Se dopo l'assunzione della prima compressa da 500 mg il disturbo si è interrotto, la seconda non dovrebbe più essere assunta.

Come prendere Levomicetina per cistite

Per la cistite, vengono generalmente utilizzate pillole. Nei casi più gravi, il medico può raccomandare iniezioni di cloramfenicolo (per preparare una soluzione, la polvere viene sciolta in acqua per preparazioni iniettabili o novocaina) o un'infusione a getto di cloramfenicolo con glucosio in una vena.

Se non diversamente indicato, le compresse per cistite devono essere assunte in un dosaggio standard ogni 3-4 ore.

Istruzioni per la soluzione alcolica

La soluzione è destinata alla lubrificazione della superficie cutanea interessata o all'uso sotto una medicazione occlusiva.

La durata del trattamento dipende dal decorso del processo patologico, dalla sua gravità e dall'efficacia delle misure terapeutiche.

Le crepe del capezzolo devono essere trattate con una soluzione allo 0,25% dopo ogni poppata. Il trattamento dura non più di 5 giorni.

Istruzione Liniment

Il linimento viene applicato sulla pelle bruciata o sulla superficie della ferita dopo che l'essudato purulento e il tessuto morto sono stati rimossi da esso. Prima del trattamento, la ferita deve anche essere lavata con un antisettico: soluzione di miramistina allo 0,01%, soluzione di clorexidina bigluconato allo 0,05%, soluzione di perossido di idrogeno al 3% o una soluzione acquosa di furacilina allo 0,02%.

L'unguento viene applicato sull'area interessata in uno strato sottile e quindi coperto con una benda sterile. Puoi anche immergere una garza sterile tagliata con il farmaco e riempire la ferita con esso o coprire la superficie dell'ustione..

Nel trattamento delle ferite, il linimento viene utilizzato 1 r. / Giorno, nel trattamento delle ustioni - 1 r. / Giorno. o 2-3 rubli / settimana, a seconda di quanto viene secreto l'essudato purulento.

Nel trattamento delle infezioni batteriche della pelle, la levomicetina viene applicata alle lesioni (dopo che sono state pretrattate) 1 o 2 volte al giorno, in uno strato sottile e senza bendaggio, se possibile, strofinando il medicinale fino a completo assorbimento nella pelle interessata e catturando piccoli aree di pelle sana attorno al focus patologico.

Le aree bagnate prima di utilizzare il prodotto vengono asciugate con un tovagliolo di garza.

Nei casi in cui la levomicetina viene utilizzata sotto una benda, viene applicata 1 r. / Giorno.

Una singola dose è di 250-750 mg, una dose giornaliera è di 1-2 g di cloramfenicolo. Un ciclo di trattamento per un paziente che pesa 70 kg dovrebbe consumare fino a 3 kg di farmaco.

Sulle crepe del capezzolo, l'unguento viene applicato in uno spesso strato su un tovagliolo sterile.

Levomicetina per l'acne

Che cos'è la levomicetina? Farmaco antibatterico. La capacità di sopprimere rapidamente i processi infettivi e infiammatori consente di utilizzare un rimedio (compresse e soluzione alcolica) per l'acne.

Per problemi di pelle, di solito si consiglia di utilizzare una soluzione all'1%. Applicare il medicinale in modo puntuale per non seccare la pelle e non provocare la comparsa di microbi resistenti al cloramfenicolo, che in futuro potrebbero causare la comparsa di acne purulenta di difficile trattamento.

La soluzione viene utilizzata dal momento in cui appare l'acne e fino a quando scompare. È importante ricordare che il prodotto non è destinato all'uso profilattico..

Il cloramfenicolo è spesso usato in combinazione con altri agenti per curare l'acne e l'acne infiammata rossa..

I più popolari sono i seguenti oratori per l'acne con Levomicetina:

  • Tintura di aspirina, levomicetina e calendula. L'acido acetilsalicilico (aspirina) e il cloramfenicolo prendono 4 compresse e, schiacciandole in polvere, versano 40 ml di tintura di calendula.
  • Acido borico, levomicetina, acido salicilico e alcool etilico. Per preparare il medicinale, gli ingredienti vengono miscelati nella seguente proporzione: 5 ml di una soluzione al due percento di acido salicilico, acido borico e alcool - 50 ml ciascuno, Levomicetina - 5 g.
  • Acido salicilico, streptocide, alcool di canfora, levomicetina nella seguente proporzione: 30 ml (soluzione al 2%) / 10 compresse / 80 ml / 4 compresse.

Le recensioni ci consentono di concludere che questi fondi sono molto efficaci se l'acne è single, ma se il problema è più ampio, è necessario prima di tutto eliminare la sua causa dall'interno.

Overdose

Le complicanze gravi dell'ematopoiesi sono generalmente associate all'uso di dosi superiori a 3 g / die per lungo tempo. Sintomi di intossicazione cronica: pallore della pelle, piressia, mal di gola, emorragia e sanguinamento, affaticamento o debolezza.

Il trattamento con dosi elevate di neonati può provocare lo sviluppo della sindrome cardivascolare ("grigia"), le cui caratteristiche principali sono:

  • scolorimento della pelle al grigio bluastro;
  • ipotermia;
  • gonfiore;
  • vomito;
  • mancanza di reazioni nervose;
  • violazione del ritmo della respirazione;
  • acidosi;
  • collasso circolatorio;
  • insufficienza cardiovascolare;
  • coma.

In 2 casi su 5, il paziente muore. La causa della morte è l'accumulo del farmaco nel corpo a causa dell'immaturità degli enzimi epatici e dell'effetto tossico diretto del cloramfenicolo sul miocardio..

La sindrome cardiovascolare si verifica quando la concentrazione plasmatica di cloramfenicolo supera i 50 μg / ml.

Il trattamento prevede lavanda gastrica, uso di lassativi salini, enterosorbenti, clistere purificante. Nei casi più gravi sono indicati emosorbimento e terapia sintomatica..

Dosi più elevate di colliri possono causare danni temporanei alla vista. Se la dose viene superata, sciacquare gli occhi con acqua corrente..

Il sovradosaggio di agenti terapeutici esterni può essere accompagnato da irritazione della pelle e delle mucose, nonché da reazioni di ipersensibilità locale.

Interazione

L'interazione con l'applicazione topica non è descritta.

Il cloramfenicolo migliora l'effetto dei farmaci ipoglicemizzanti (aumentando la loro concentrazione plasmatica e sopprimendo il loro metabolismo nel fegato), nonché l'effetto dei farmaci che inibiscono l'ematopoiesi del midollo osseo.

Il farmaco previene l'effetto battericida della penicillina. Indebolisce il metabolismo di warfarin, fenobarbital e fenitoina, aumentando la loro concentrazione nel plasma sanguigno e rallentandone l'escrezione.

In combinazione con clindamicina, eritromicina e lincomicina, i farmaci si indeboliscono reciprocamente.

Per prevenire un aumento dell'effetto inibitorio sull'ematopoiesi, il cloramfenicolo non deve essere usato in associazione con farmaci sulfa.

Condizioni di vendita

La soluzione di linimento e alcool appartiene al gruppo di prodotti OTC. È necessaria una prescrizione medica per l'acquisto di pillole e colliri.

Condizioni di archiviazione

Colliri, soluzione alcolica, forme di compresse devono essere conservati a temperature fino a 25 ° C, linimento - a 15-25 ° C.

Data di scadenza

Per compresse - 5 anni, per linimento - 2 anni, per soluzione alcolica - 1 anno, per colliri - 2 anni (entro 15 giorni dall'apertura della confezione originale).

istruzioni speciali

La Farmacopea di Stato indica che il cloramfenicolo è bianco / bianco con una tinta giallo-verdastra, sapore amaro e polvere cristallina inodore. La sostanza è scarsamente solubile in acqua e facilmente solubile in alcool al 95%. Quasi insolubile in cloroformio.

Formula lorda della sostanza - C₁₁H₁₂N₂O₅Cl₂.

È possibile usare gocce nel naso e nell'orecchio?

Nel naso, i colliri vengono utilizzati nella pratica per la rinite batterica, nell'orecchio per l'otite media purulenta.

Nonostante il fatto che l'uso del farmaco per altri scopi non possa essere considerato corretto, tale trattamento in alcuni casi aiuta..

Molto spesso, le forme degli occhi con il naso che cola sono prescritte ai bambini che ancora non sanno come soffiarsi il naso da soli: una grande quantità di muco con batteri, quando entra in vari seni nasali, può provocare complicazioni come sinusite o sinusite.

Nonostante il fatto che l'uso di gocce di levomicetina nei neonati consenta di asciugare la mucosa e ridurre il flusso di moccio, è stato dimostrato che l'uso locale di antibiotici spesso non combatte efficacemente l'infezione batterica.

Se parliamo del regime di trattamento secondo il principio della "prescrizione off-label" (non prescritto), la levomicetina viene instillata nell'orecchio in 3-4 gocce, nel naso - 1-2 gocce. Il trattamento dura da 5 a 10 giorni. Tasso di frequenza delle procedure - 1-2 al giorno.

Prima di introdurre il farmaco nel naso, è necessario gocciolare un vasocostrittore. Prima di iniettare nell'orecchio, il canale uditivo esterno deve essere pulito dal pus..

Uso veterinario

Nella pratica veterinaria, la levomicetina viene utilizzata per colibacillosi, salmonellosi, leptospirosi, dispepsia, colienterite, coccidosi e pullorosi dei polli, laringotracheite infettiva e micoplasmosi degli uccelli, infezioni del tratto urinario e broncopolmonite.

La dose per gli animali da allevamento, nonché per cani e gatti, è selezionata in base al peso e alla gravità della malattia.

Come somministrare il farmaco ai polli? Per evitare la morte in massa di polli per infezione intestinale, viene somministrata 1 compressa di levomicetina insieme a mangime per 3-5 giorni 2 volte al giorno. Questo dosaggio è calcolato per 15-20 pulcini..

E 'Importante Conoscere Il Glaucoma