Prednisolone: ​​istruzioni per l'uso dell'unguento

Unguento Prednisolone è un farmaco con effetti antinfiammatori e antiallergici. È usato come mezzo di trattamento complesso di lesioni cutanee di origine non microbica (con CV, psoriasi, eczema, eritroderma, dermatite seborroica).

Composizione e forma di dosaggio

100 g di unguento contengono:

  • Ingrediente attivo: 0,5 g di prednisone
  • Altri ingredienti: glicerolo, vaselina, acido stearico, cremoforo A6, cremoforo A25, E218, propil paraidrossibenzoato, acqua.

Unguento bianco, consistenza morbida, si diffonde facilmente sulla superficie della pelle. Il farmaco è confezionato in 10 o 15 g in tubi di plastica con una membrana di chiusura e un tappo a vite.

Proprietà curative

L'unguento al prednisolone è formulato per la somministrazione topica. A causa delle proprietà del componente principale del farmaco (corticosteroidi artificiali), ha diverse azioni contemporaneamente che assicurano il recupero: elimina il processo infiammatorio, sopprime le reazioni allergiche, allevia il gonfiore dei tessuti.

Inoltre, l'unguento riduce la permeabilità dei vasi sanguigni nell'area dell'infiammazione, allevia il prurito e il dolore dei tessuti..

La sostanza contenuta nell'unguento, dopo l'applicazione sulla pelle, viene assorbita in piccola quantità. Viene a contatto con le proteine ​​plasmatiche, viene trasformato nel fegato ed escreto dai reni. Se applicato su una superficie danneggiata o usato sotto medicazioni occlusive, l'assorbimento e l'effetto del prednisolone sono potenziati.

La sostanza attraversa la barriera placentare e penetra liberamente nel latte durante l'allattamento.

Modalità di applicazione

La durata del trattamento e il dosaggio del farmaco devono essere determinati dallo specialista presente. Utilizzare unguento Prednisolone, secondo le istruzioni per l'uso, si raccomanda in media da 6 a 14 giorni.

Il farmaco deve essere applicato sulle aree interessate 1-3 volte durante il giorno. Durante il periodo di trattamento di mantenimento o post-terapia, l'unguento viene applicato una volta al giorno.

Dopo il trattamento, di solito si consiglia di utilizzare l'unguento per un po 'di tempo (quanto esattamente - dirà il medico) al fine di consolidare l'effetto della terapia e non provocare una ricaduta della malattia.

Se è necessario trattare aree dense della pelle (piedi, gomiti, ecc.) O luoghi più spesso esposti all'attrito con l'unguento, quindi il farmaco può essere usato più spesso.

In alcuni casi, l'unguento può essere utilizzato sotto medicazioni occlusive per migliorare l'effetto curativo..

Domanda per i bambini

È indispensabile utilizzare l'unguento con prednisolone in pediatria, tenendo conto della durata totale dell'uso di droghe. Se il medicinale è prescritto a pazienti molto piccoli, i genitori non dovrebbero dimenticare che le pieghe della pelle nei bambini, così come i pannolini, possono contribuire allo sviluppo di un effetto simile a quello osservato durante l'applicazione di medicazioni occlusive. Di conseguenza, l'effetto del farmaco verrà moltiplicato e, allo stesso tempo, l'effetto sistemico della GCS sul corpo del bambino.

Durante il trattamento di un bambino con Prednisolone, è necessario tenere presente che i bambini sviluppano più rapidamente una disfunzione del sistema HPA e della sindrome di Cushing dopo aver utilizzato qualsiasi GCS sulla superficie della pelle. La terapia a lungo termine con glucocorticosteroidi aiuta a fermare la crescita e lo sviluppo del bambino. Per questo motivo, le creme e gli unguenti ormonali possono essere utilizzati nel dosaggio minimo al quale si ottiene un effetto terapeutico e nel corso più breve. Il corso del trattamento deve essere monitorato da un medico in modo che sia possibile apportare modifiche alla terapia in tempo ed eliminare gli effetti collaterali. Se necessario, è necessario selezionare analoghi dell'unguento che agiscano non meno efficacemente, ma siano più sicuri per il bambino.

Durante la gravidanza e l'allattamento

Unguento Prednisolone è altamente indesiderabile da usare per il trattamento di donne in gravidanza. La base per l'appuntamento può essere solo condizioni potenzialmente letali. Alle donne in allattamento è inoltre vietato utilizzare l'unguento per la terapia a causa della capacità della sostanza di penetrare nel latte. Nel caso della nomina di un unguento, quando il beneficio per la madre supera il danno atteso per il bambino, l'allattamento viene annullato durante la terapia.

Controindicazioni e precauzioni

Costo medio: (10 g) - 17 rubli, (15 g) - 29 rubli.

L'unguento al prednisolone non deve essere usato per le seguenti condizioni o malattie:

  • Un alto livello di sensibilità o completa intolleranza ai componenti dei farmaci
  • sindrome di Cushing
  • Varicella
  • Durante le vaccinazioni (compresa la risposta cutanea)
  • Herpes simplex
  • Herpes zoster (fuoco di Sant'Antonio)
  • Danno cutaneo (ferite, infezioni nell'area di trattamento dell'unguento)
  • Infezioni della pelle di qualsiasi origine (virale, microbica o micotica)
  • Tubercolosi cutanea
  • Cambiamenti sifilitici nella pelle
  • Tumori della pelle
  • Rosacea, anguille comuni
  • Dermatite atrofica / periorale.

In presenza di questi fattori di rischio, è necessario selezionare analoghi o sostituti del prednisolone che sarà più sicuro per il corpo..

Interazioni tra farmaci

Durante il trattamento con unguento al prednisolone, è necessario tenere conto della possibilità di patologie cutanee infettive, pertanto la terapia con un agente dermatologico deve essere combinata con appropriati farmaci antimicrobici e antimicotici.

Durante il corso di trattamento, si dovrebbe astenersi dall'inoculazione con vaccini vivi, poiché GCS ha la capacità di ridurre l'immunità, che può provocare un focolaio della malattia.

L'assorbimento derivante dall'applicazione dell'unguento su grandi superfici cutanee per lungo tempo può provocare condizioni simili alle conseguenze sistemiche.

Se durante il corso di Prednisolone è necessario l'uso di altri farmaci, le caratteristiche della loro combinazione devono essere discusse con il medico curante.

Effetti collaterali

Come qualsiasi farmaco contenente GCS, il prednisolone può provocare reazioni indesiderate, specialmente nelle persone con un alto livello di sensibilità ai componenti del farmaco. I sintomi collaterali compaiono come:

  • Reazioni individuali del corpo
  • Iperemia, gonfiore, prurito, sensazione di bruciore
  • Acne steroide
  • Porpora
  • Secchezza del derma
  • Papule nell'area di trattamento dell'unguento
  • Dolore
  • Pelle screpolata
  • Assottigliamento del derma
  • Follicolite
  • striae
  • Dermatite periorale
  • Disturbi della pigmentazione
  • telangiectasia.

Con un ciclo di trattamento troppo lungo con overdose di prednisolone, può svilupparsi quanto segue:

  • Lesioni cutanee infettive
  • Atrofia del derma
  • ipertricosi
  • ipercortisolismo.

Se si verificano queste o altre manifestazioni negative, è consigliabile discutere con un dermatologo l'opportunità di un ulteriore uso di Prednisolone.

Overdose

L'uso di unguento in overdose può portare ad un aumento dell'intensità degli effetti collaterali. Condizioni indesiderabili si manifestano sotto forma di ipercortisolismo, mal di testa, insufficiente funzionamento del muscolo cardiaco, orticaria, eruzioni cutanee, forte prurito.

Con lo sviluppo di fenomeni indesiderati, il farmaco deve essere annullato e consultare uno specialista del trattamento. Per eliminare un sovradosaggio, viene utilizzata la terapia sintomatica. Nei casi più gravi, può essere necessaria l'assistenza medica di emergenza. Se lo schema di eliminazione del sovradosaggio è sviluppato correttamente, le condizioni del paziente torneranno alla normalità entro 10 giorni a 2 settimane.

Analoghi

Se per qualche motivo non è possibile utilizzare un unguento con prednisolone, questo deve essere segnalato allo specialista in modo che possa scegliere un medicinale con un effetto simile.

idrocortisone

Biosintesi (RF), URSAPHARM (FRG)

Prezzo medio: (10 g) - 27 rubli, (15 g) - 47 rubli, occhio (3 g) - 89 rubli.

Unguento per trattamento esterno a base di idrocortisone - GCS artificiale. Progettato per il trattamento di eczema, vari tipi di dermatiti, psoriasi, lichen planus. Aiuta anche con prurito anogenitale, fotodermatosi, punture di insetti. Le caratteristiche del regime di trattamento sono determinate dalla diagnosi, per la quale viene utilizzato il farmaco.

prednisolone

Soddisfare

Formula strutturale

Nome russo

Nome latino della sostanza Prednisolone

Nome chimico

Formula lorda

Gruppo farmacologico di sostanza Prednisolone

Classificazione nosologica (ICD-10)

Codice CAS

Caratteristiche della sostanza Prednisolone

Agente ormonale (glucocorticoide per uso sistemico e locale). È un analogo disidratato dell'idrocortisone.

Nella pratica medica, vengono utilizzati prednisolone e prednisolone emisuccinato (per somministrazione endovenosa o intramuscolare).

Il prednisolone è una polvere cristallina bianca o bianca, inodore con una debole lucentezza giallastra. Praticamente insolubile in acqua, Leggermente solubile in alcool, cloroformio, diossano, metanolo. Peso molecolare 360,44.

L'emisuccinato di prednisolone è un bianco o un bianco con un'ombra cremosa, polvere cristallina inodore. Dissolviamoci in acqua. Peso molecolare 460,52.

Farmacologia

Interagisce con specifici recettori nel citoplasma della cellula e forma un complesso che penetra nel nucleo cellulare, si lega al DNA e provoca l'espressione o la depressione dell'mRNA, alterando la formazione di proteine ​​sui ribosomi che mediano gli effetti cellulari. Aumenta la sintesi di lipocortina, che inibisce la fosfolipasi A2, blocca la liberazione di acido arachidonico e la biosintesi di endoperossido, PG, leucotrieni (contribuendo allo sviluppo di infiammazione, allergie e altri processi patologici). Stabilizza le membrane dei lisosomi, inibisce la sintesi della ialuronidasi e riduce la produzione di linfochine. Colpisce le fasi alternative ed essudative dell'infiammazione, previene la diffusione del processo infiammatorio. Limitare la migrazione dei monociti al fuoco infiammatorio e l'inibizione della proliferazione dei fibroblasti determinano l'effetto antiproliferativo. Sopprime la formazione di mucopolisaccaridi, limitando in tal modo il legame di acqua e proteine ​​plasmatiche al centro dell'infiammazione reumatica. Inibisce l'attività della collagenasi, prevenendo la distruzione della cartilagine e delle ossa nell'artrite reumatoide.

L'effetto antiallergico è dovuto a una diminuzione del numero di basofili, all'inibizione diretta della secrezione e alla sintesi dei mediatori di una reazione allergica immediata. Provoca linfopenia e involuzione del tessuto linfoide, che causa immunosoppressione. Riduce il contenuto di linfociti T nel sangue, il loro effetto sui linfociti B e la produzione di immunoglobuline. Riduce la formazione e aumenta la rottura dei componenti del sistema del complemento, blocca i recettori Fc delle immunoglobuline, inibisce la funzione dei leucociti e dei macrofagi. Aumenta il numero di recettori e ripristina / aumenta la loro sensibilità alle sostanze fisiologicamente attive, incl. alle catecolamine.

Riduce la quantità di proteine ​​nel plasma e la sintesi proteica che lega il calcio, aumenta il catabolismo proteico nel tessuto muscolare. Promuove la formazione di proteine ​​enzimatiche nel fegato, fibrinogeno, eritropoietina, tensioattivo, lipomodulina. Promuove la formazione di acidi grassi e trigliceridi superiori, la ridistribuzione del grasso (aumenta la lipolisi del grasso alle estremità e la sua deposizione sul viso e sulla parte superiore del corpo). Aumenta il riassorbimento dei carboidrati dal tratto gastrointestinale, l'attività della glucosio-6-fosfatasi e della fosfoenolpiruvato chinasi, che porta alla mobilizzazione del glucosio nel sangue e all'aumento della gluconeogenesi. Mantiene sodio e acqua e favorisce l'escrezione di potassio a causa dell'azione mineralcorticoide (espressa in misura inferiore rispetto ai glucocorticoidi naturali, il rapporto tra attività gluco- e mineralcorticoide è 300: 1). Riduce l'assorbimento intestinale di calcio, aumenta la sua lisciviazione dalle ossa e l'escrezione renale.

Ha un effetto anti-shock, stimola la formazione di alcune cellule nel midollo osseo, aumenta il contenuto di eritrociti e piastrine nel sangue, riduce - linfociti, eosinofili, monociti, basofili.

Dopo somministrazione orale, viene rapidamente e ben assorbito dal tratto gastrointestinale. Nel plasma, il 70-90% è associato a: transcortina (alfa legante i corticosteroidi1-globulina) e albumina. Tmax se assunto per via orale è di 1-1,5 ore Biotrasformato dall'ossidazione principalmente nel fegato, così come nei reni, nell'intestino tenue, nei bronchi. Le forme ossidate sono glucuronizzate o solfatate. T1/2 dal plasma - 2–4 ore, dai tessuti - 18–36 ore Passa attraverso la barriera placentare, meno dell'1% della dose passa nel latte materno. Escreto dai reni, 20% - invariato.

Applicazione della sostanza Prednisolone

Amministrazione parenterale. Reazioni allergiche acute; asma bronchiale e stato asmatico; prevenzione o trattamento di reazioni tireotossiche e crisi tireotossiche; shock, incl. resistente ad altra terapia; infarto miocardico; insufficienza surrenalica acuta; cirrosi epatica, epatite acuta, insufficienza renale epatica acuta; avvelenamento con fluidi cauterizzanti (al fine di ridurre l'infiammazione e prevenire le cicatrici).

Somministrazione intra-articolare: artrite reumatoide, spondiloartrite, artrite post-traumatica, artrosi (in presenza di segni pronunciati di infiammazione articolare, sinovite).

Pillole. Malattie sistemiche del tessuto connettivo (lupus eritematoso sistemico, sclerodermia, periarterite nodosa, dermatomiosite, artrite reumatoide); malattie infiammatorie acute e croniche delle articolazioni: artrite gottosa e psoriasica, osteoartrite (inclusa post-traumatica), poliartrite, periartrite della scapola della spalla, spondilite anchilosante (spondilite anchilosante), artrite giovanile, sindrome di Still, borsite, siccità e siccità ; febbre reumatica, cardiopatia reumatica acuta; asma bronchiale; malattie allergiche acute e croniche: reazioni allergiche a droghe e alimenti, malattia da siero, orticaria, rinite allergica, angioedema, esantema da farmaco, febbre da fieno; malattie della pelle: pemfigo, psoriasi, eczema, dermatite atopica, neurodermite diffusa, dermatite da contatto (con lesioni su un'ampia superficie della pelle), toxidermia, dermatite seborroica, dermatite esfoliativa, necrolisi epidermica tossica (sindrome di Lyell), sindrome da eritetite bollosa maligna di Stevens-Johnson); edema cerebrale (incluso sullo sfondo di un tumore al cervello o associato a chirurgia, radioterapia o lesioni alla testa) dopo una precedente somministrazione parenterale; iperplasia surrenalica congenita; insufficienza surrenalica primaria o secondaria (inclusa la condizione dopo la rimozione delle ghiandole surrenali); malattia renale della genesi autoimmune (inclusa glomerulonefrite acuta), sindrome nefrosica; tiroidite subacuta; malattie degli organi ematopoietici: agranulocitosi, panmyelopathy, anemia emolitica autoimmune, anemia ipoplastica congenita (eritroide), leucemia acuta linfocitica e mieloide, linfogranulomatosi, mieloma multiplo, porpora trombocitopenica (trombocitopenia secondaria negli adulti) (adulti) malattie polmonari: alveolite acuta, fibrosi polmonare, sarcoidosi II - III stadio; meningite tubercolare, tubercolosi polmonare, polmonite da aspirazione (in combinazione con chemioterapia specifica); malattia da berillio, sindrome di Leffler (non suscettibile di altre terapie); carcinoma polmonare (in combinazione con citostatici); sclerosi multipla; malattie del tratto gastrointestinale (per rimuovere il paziente da una condizione critica): colite ulcerosa, morbo di Crohn, enterite locale; epatite; prevenzione della reazione di rigetto del trapianto; ipercalcemia sullo sfondo di malattie oncologiche; nausea e vomito durante la terapia citostatica; malattie allergiche oculari: ulcere corneali allergiche, forme allergiche di congiuntivite; malattie oculari infiammatorie: oftalmia simpatica, grave uveite anteriore e posteriore lenta, neurite ottica.

Unguento: orticaria, dermatite atopica, neurodermite diffusa, versicolor cronica semplice (neurodermite limitata), eczema, dermatite seborroica, lupus eritematoso discoide, dermatite semplice e allergica, toxidermia, eritroderma, psoriasi, alopecia; epicondilite, tendosinovite, borsite, periartrite della scapola della spalla, cicatrici cheloidi, sciatica.

Collirio: malattie infiammatorie non infettive del segmento anteriore dell'occhio - irite, iridociclite, uveite, episclerite, sclerite, congiuntivite, cheratite parenchimale e discoide senza danni all'epitelio corneale, congiuntivite allergica, blefaropuntivite, blefarinfuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncuncunc.

Controindicazioni

Ipersensibilità (per un uso sistemico a breve termine per motivi di salute è l'unica controindicazione).

Per uso sistemico: malattie parassitarie e infettive di natura virale, fungina o batterica (attualmente senza chemioterapia appropriata o recentemente trasferite, incluso il recente contatto con un paziente): herpes simplex, herpes zoster (fase viremica), varicella, morbillo; amebiasi, strongiloidosi (accertata o sospettata); micosi sistemica; tubercolosi attiva e latente. L'applicazione per gravi malattie infettive è consentita solo sullo sfondo di una terapia specifica. Stati di immunodeficienza (incluso AIDS o infezione da HIV), periodo post-vaccinazione (un periodo che dura 8 settimane prima e 2 settimane dopo la vaccinazione), linfoadenite dopo vaccinazione BCG; malattie del tratto gastrointestinale (tra cui ulcera allo stomaco e duodeno, esofagite, gastrite, ulcera peptica acuta o latente, anastomosi intestinale di recente creazione, colite ulcerosa con il rischio di perforazione o formazione di ascessi, diverticolite); malattie del sistema cardiovascolare, incl. recente infarto miocardico (in pazienti con infarto miocardico acuto e subacuto, è possibile diffondere il focus della necrosi, rallentare la formazione di tessuto cicatriziale e, di conseguenza, rottura del muscolo cardiaco), insufficienza cardiaca cronica scompensata, ipertensione arteriosa, iperlipidemia; malattie endocrine: diabete mellito (inclusa violazione della tolleranza ai carboidrati), tireotossicosi, ipotiroidismo, malattia di Itsenko-Cushing; grave insufficienza renale e / o epatica cronica, nefrourolitiasi; ipoalbuminemia e condizioni che predispongono al suo verificarsi; osteoporosi sistemica, miastenia grave, psicosi acuta, obesità di grado III - IV, poliomielite (ad eccezione della forma di encefalite bulbare), glaucoma ad angolo chiuso e ad angolo chiuso, gravidanza, allattamento.

Per la somministrazione intra-articolare: artroplastica precedente, sanguinamento patologico (endogeno o causato dall'uso di anticoagulanti), frattura ossea trans-articolare, processo infiammatorio infettivo (settico) nelle infezioni articolari e periarticolari (inclusa una storia), malattia infettiva generale, pronunciata osteoporosi periarticolare, assenza di segni di infiammazione nell'articolazione (la cosiddetta articolazione "secca", ad esempio, nell'osteoartrite senza segni di sinovite), pronunciata distruzione ossea e deformazione dell'articolazione (forte restringimento dello spazio articolare, anchilosi), instabilità articolare come risultato di artrite, necrosi asettica delle ossa che formano l'articolazione, gravidanza.

Quando applicato sulla pelle: malattie della pelle batteriche, virali, fungine, manifestazioni cutanee di sifilide, tubercolosi cutanea, tumori della pelle, acne vulgaris, rosacea (possibile esacerbazione della malattia), gravidanza.

Collirio: malattie oculari virali e fungine, congiuntivite acuta purulenta, infezione purulenta della mucosa dell'occhio e delle palpebre, ulcera corneale purulenta, congiuntivite virale, trachoma, glaucoma, violazione dell'integrità dell'epitelio corneale; tubercolosi degli occhi; condizione dopo la rimozione di un corpo estraneo corneale.

Applicazione durante la gravidanza e l'allattamento

L'uso di corticosteroidi durante la gravidanza è possibile se l'effetto atteso della terapia supera il potenziale rischio per il feto (non sono stati condotti studi di sicurezza adeguati e rigorosamente controllati). Le donne in età fertile devono essere avvertite del potenziale rischio per il feto (i corticosteroidi passano attraverso la placenta). È necessario monitorare attentamente i neonati le cui madri hanno ricevuto corticosteroidi durante la gravidanza (è possibile lo sviluppo di insufficienza surrenalica nel feto e nel neonato).

Non deve essere usato frequentemente, a grandi dosi, per un lungo periodo di tempo. Si consiglia alle donne che allattano di interrompere l'allattamento o l'uso di droghe, specialmente ad alte dosi (i corticosteroidi passano nel latte materno e possono inibire la crescita, la produzione di corticosteroidi endogeni e causare effetti indesiderati nel neonato).

La teratogenicità del prednisolone è stata dimostrata in molte specie di animali che lo hanno ricevuto in dosi equivalenti a dosi per l'uomo. Negli studi su topi, ratti e conigli gravidi, è stato registrato un aumento dell'incidenza del palatoschisi nella prole.

Effetti collaterali della sostanza Prednisolone

L'incidenza e la gravità degli effetti collaterali dipendono dal metodo, dalla durata dell'uso, dalla dose utilizzata e dalla possibilità di osservare il ritmo circadiano della somministrazione del farmaco.

Dal lato del metabolismo: ritenzione di Na + e fluidi nel corpo, ipopotassiemia, alcalosi ipopotassiemica, bilancio azotato negativo a seguito di catabolismo proteico, iperglicemia, glucosuria, aumento di peso.

Dal sistema endocrino: insufficienza surrenalica secondaria e ipotalamo-ipofisaria (specialmente durante situazioni stressanti come malattia, trauma, chirurgia); Sindrome di Cushing; soppressione della crescita nei bambini; irregolarità mestruali; ridotta tolleranza ai carboidrati; manifestazione di diabete mellito latente, aumento della necessità di insulina o farmaci antidiabetici orali in pazienti con diabete mellito.

Dal lato del sistema cardiovascolare e del sangue (ematopoiesi, emostasi): aumento della pressione sanguigna, sviluppo (in pazienti predisposti) o aumento della gravità dell'insufficienza cardiaca cronica, ipercoagulazione, trombosi, cambiamenti dell'ECG caratteristici dell'ipopotassiemia; in pazienti con infarto miocardico acuto e subacuto - diffusione del focus della necrosi, rallentamento della formazione del tessuto cicatriziale con possibile rottura del muscolo cardiaco, eliminazione dell'endarterite.

Da parte del sistema muscolo-scheletrico: debolezza muscolare, miopatia steroidea, perdita di massa muscolare, osteoporosi, frattura da compressione della colonna vertebrale, necrosi asettica della testa del femore e dell'omero, fratture patologiche delle ossa lunghe.

Dal tratto digestivo: ulcera steroidea con possibile perforazione e sanguinamento, pancreatite, flatulenza, esofagite ulcerosa, indigestione, nausea, vomito, aumento dell'appetito.

Da parte della pelle: iper- o ipopigmentazione, atrofia sottocutanea e cutanea, ascesso, striature atrofiche, acne, ritardata guarigione delle ferite, assottigliamento della pelle, petecchie ed ecchimosi, eritema, sudorazione eccessiva.

Dal sistema nervoso e dagli organi sensoriali: disturbi mentali come delirio, disorientamento, euforia, allucinazioni, depressione; aumento della pressione intracranica con sindrome del capezzolo congestizio del nervo ottico (pseudotumore del cervello - più spesso nei bambini, di solito dopo aver ridotto la dose troppo rapidamente, sintomi - mal di testa, deterioramento dell'acuità visiva o visione doppia); disturbi del sonno, vertigini, vertigini, mal di testa; improvvisa perdita della vista (con somministrazione parenterale nella regione della testa, del collo, dei turbinati, del cuoio capelluto), formazione di cataratta subcapsulare posteriore, aumento della pressione intraoculare con possibile danno al nervo ottico, glaucoma; esoftalmo steroideo.

Reazioni allergiche: generalizzate (dermatite allergica, orticaria, shock anafilattico) e locali.

Altri: debolezza generale, mascheramento dei sintomi di malattie infettive, svenimento, sindrome da astinenza.

Quando applicato sulla pelle: acne steroidea, porpora, teleangectasia, bruciore e prurito della pelle, irritazione e secchezza della pelle; con l'uso prolungato e / o quando applicato su grandi superfici, possono comparire effetti collaterali sistemici, sviluppo di ipercortisolismo (in questi casi, l'unguento viene annullato); con l'uso prolungato dell'unguento, è anche possibile sviluppare lesioni cutanee infettive secondarie, alterazioni atrofiche, ipertricosi.

Collirio: con uso prolungato - aumento della pressione intraoculare, danno al nervo ottico, formazione di cataratta subcapsulare posteriore, acuità alterata e restringimento del campo visivo (offuscamento o perdita della vista, dolore oculare, nausea, vertigini), con assottigliamento della cornea - pericolo di perforazione; raramente - diffusione di malattie oculari virali o fungine.

Interazione

Con l'uso simultaneo di prednisolone e glicosidi cardiaci, il rischio di aritmie cardiache aumenta a causa dell'ipopotassiemia. Barbiturici, farmaci antiepilettici (fenitoina, carbamazepina), rifampicina accelerano il metabolismo dei glucocorticoidi (per induzione degli enzimi microsomiali), ne indeboliscono l'effetto. Gli antistaminici riducono gli effetti del prednisone. Diuretici tiazidici, amfotericina B, inibitori dell'anidrasi carbonica aumentano il rischio di grave ipopotassiemia, farmaci contenenti Na + - edema e aumento della pressione sanguigna. Con l'uso di prednisolone e paracetamolo, aumenta il rischio di epatotossicità. I contraccettivi orali contenenti estrogeni possono alterare il legame proteico e il metabolismo del prednisolone, diminuendo la clearance e aumentando la T1/2, migliorando così gli effetti terapeutici e tossici del prednisolone. Con la nomina simultanea di prednisolone e anticoagulanti (cumarina, indandione, derivati ​​dell'eparina), l'effetto anticoagulante di quest'ultimo può essere indebolito; la dose deve essere aggiustata in base alla definizione di PT. Gli antidepressivi triciclici possono esacerbare i disturbi mentali associati all'assunzione di prednisolone, incl. la gravità della depressione (non dovrebbero essere prescritti per il trattamento di questi disturbi). Il prednisolone indebolisce l'effetto ipoglicemizzante dei farmaci antidiabetici orali, l'insulina. Gli immunosoppressori aumentano il rischio di infezione, linfoma e altre malattie linfoproliferative. FANS, acido acetilsalicilico, alcool aumentano il rischio di sviluppare ulcera peptica e sanguinamento dal tratto gastrointestinale. Durante il periodo di applicazione di dosi immunosoppressive di glucocorticoidi e vaccini contenenti virus vivi, replicazione di virus e sviluppo di malattie virali, è possibile una riduzione della produzione di anticorpi (non è raccomandato l'uso simultaneo). Se usato con altri vaccini, potrebbe esserci un aumentato rischio di complicanze neurologiche e una diminuzione della produzione di anticorpi. Aumenta (con l'uso prolungato) il contenuto di acido folico. Aumenta la probabilità di disturbi elettrolitici in presenza di diuretici.

Overdose

Il rischio di sovradosaggio aumenta con l'uso a lungo termine del prednisolone, specialmente a dosi elevate.

Sintomi: aumento della pressione sanguigna, edema periferico, aumento degli effetti collaterali del farmaco.

Trattamento del sovradosaggio acuto: lavanda gastrica immediata o induzione del vomito, nessun antidoto specifico trovato.

Trattamento del sovradosaggio cronico: la dose del farmaco deve essere ridotta.

Via di somministrazione

All'interno, parenterale (i / v, i / m), intra-articolare, esternamente.

Precauzioni per sostanza Prednisolone

È necessario prescrivere glucocorticoidi nei dosaggi più piccoli e per il minor tempo necessario per ottenere l'effetto terapeutico desiderato. Al momento della prescrizione, deve essere preso in considerazione il ritmo circadiano della secrezione endogena di glucocorticoidi: alle 6-8 del mattino, viene prescritta la maggior parte (o tutta) della dose.

In caso di situazioni stressanti, ai pazienti in terapia con corticosteroidi viene mostrata la somministrazione parenterale di corticosteroidi prima, durante e dopo una situazione stressante..

Se c'è una storia di indicazioni di psicosi, dosi elevate sono prescritte sotto la stretta supervisione di un medico.

Nel corso del trattamento, specialmente con un uso prolungato, è necessario monitorare attentamente le dinamiche di crescita e sviluppo nei bambini, osservazione di un oculista, monitoraggio della pressione sanguigna, bilancio idrico ed elettrolitico, livelli di glucosio nel sangue, analisi regolari della composizione cellulare del sangue periferico.

La sospensione improvvisa del trattamento può causare l'insufficienza acuta della corteccia surrenale; con l'uso prolungato, il farmaco non può essere improvvisamente annullato, la dose deve essere ridotta gradualmente. Con una cancellazione improvvisa dopo un uso prolungato, è possibile sviluppare una sindrome da astinenza, manifestata da un aumento della temperatura corporea, mialgia e artralgia e malessere. Questi sintomi possono manifestarsi anche nel caso in cui non si noti insufficienza surrenalica..

Il prednisolone può mascherare i sintomi dell'infezione, ridurre la resistenza alle infezioni.

Durante il trattamento con colliri, è necessario monitorare la pressione intraoculare e le condizioni della cornea.

Quando si utilizza l'unguento nei bambini di età pari o superiore a 1 anno, è necessario limitare la durata totale del trattamento ed escludere le attività che portano ad un maggiore riassorbimento e assorbimento (riscaldamento, fissazione e medicazioni occlusive). Per prevenire lesioni cutanee infettive, si consiglia di prescrivere un unguento al prednisolone in combinazione con agenti antibatterici e antifungini.

Unguento pre-NIZOLONE

  • farmacocinetica
  • Indicazioni per l'uso
  • Modalità di applicazione
  • Effetti collaterali
  • Controindicazioni
  • Interazione con altri medicinali
  • Condizioni di archiviazione
  • Modulo per il rilascio
  • Composizione

L'unguento al farmaco Prednisolone ha un pronunciato effetto antinfiammatorio, antiallergico e antiessudativo locale. L'effetto antinfiammatorio del prednisone sulla pelle e su altri tessuti si ottiene principalmente con la partecipazione dei recettori del glucocorticosteroide citosolico. Il complesso recettore ormonale, che penetra nel nucleo della cellula bersaglio della pelle (cheratinociti, fibroblasti, linfociti), migliora l'espressione di geni che codificano la sintesi di lipocortine, che inibiscono la fosfolipasi A2 e riducono la sintesi di prodotti metabolici dell'acido arachidonico - endoperoxidi cicliche, endoprossidi, prostagene. L'effetto antiproliferativo del prednisolone è associato all'inibizione della sintesi di acidi nucleici (principalmente DNA) nelle cellule dello strato basale dell'epidermide e dei fibroblasti del derma. L'effetto antiallergico del farmaco è dovuto a una diminuzione del numero di basofili, all'inibizione diretta della sintesi e alla secrezione di sostanze biologicamente attive.

farmacocinetica

Se applicato localmente, il prednisolone viene assorbito e il principio attivo entra nel flusso sanguigno. Nel plasma, il 90% del prednisolone è legato (con transcortina e albumina). Biotrasformato per ossidazione principalmente nel fegato; le forme ossidate sono glucuronizzate o solfatate. Viene escreto nelle urine e nelle feci sotto forma di metaboliti, parzialmente invariato. Penetra nella barriera placentare e si trova in piccole quantità nel latte materno.

Indicazioni per l'uso

Unguento al prednisolone per uso topico per malattie della pelle di eziologia non microbica (origine non microbica): eczema (malattia della pelle neuroallergica caratterizzata da pianto, infiammazione da prurito), prurito, dermatite (infiammazione della pelle), alopecia (perdita di capelli completa o parziale) e altri.

Modalità di applicazione

L'unguento farmaco Prednisolone viene utilizzato esternamente. Applicare sulle lesioni in uno strato uniforme 1-3 volte al giorno. La durata del trattamento dipende dalla natura della malattia e varia da 8 a 14 giorni. Quando si utilizza il farmaco nei bambini, la durata del ciclo di trattamento deve essere limitata (da 3 a 7 giorni) ed escludere il riscaldamento, il fissaggio e le medicazioni occlusive.

Effetti collaterali

L'unguento al farmaco Prednisolone è generalmente ben tollerato. In rari casi, specialmente con un uso prolungato, sono possibili prurito, sensazione di bruciore, eritema. In alcuni pazienti si possono osservare follicolite, ipertricosi, dermatite periorale, reazioni allergiche ai singoli componenti del farmaco. Questi sintomi non richiedono un trattamento aggiuntivo e scompaiono rapidamente quando il farmaco viene sospeso..
Va tenuto presente che quando si applica il farmaco sulla pelle danneggiata, nonché in caso di uso prolungato (specialmente se applicato su ampie aree della pelle), sono possibili effetti collaterali sistemici del prednisolone.

Gravidanza:
È controindicato usare l'unguento Prednisolone durante la gravidanza.

Controindicazioni

Controindicazioni all'uso del farmaco Unguento al prednisolone sono: intolleranza individuale; processi tubercolari e sifilitici nell'area di applicazione di farmaci; varicella, fuoco di Sant'Antonio e altre malattie di eziologia virale; reazione cutanea alla vaccinazione; lesioni cutanee batteriche e fungine; tumori della pelle; gravidanza; allattamento (l'allattamento al seno deve essere sospeso per la durata del trattamento).

Interazione con altri medicinali

L'unguento al prednisolone aumenta l'effetto anticoagulante degli anticoagulanti. Aumenta la probabilità di sanguinamento durante l'assunzione di salicilati. Aumenta la possibilità di disturbi del metabolismo degli elettroliti durante l'assunzione di diuretici. Aumenta il rischio di intossicazione con glicosidi cardiaci. Riduce l'effetto ipoglicemizzante dei farmaci antidiabetici e riduce l'attività antibatterica della rifampicina. Non è consigliabile combinare con antiacidi.

Condizioni di archiviazione

Elenco B. L'unguento al prednisolone deve essere conservato in luogo fresco.

Modulo per il rilascio

Unguento al prednisolone 10, 15, 25 e 30 g in barattoli di vetro o tubi.

Prednisolone - unguento

Indicazioni per l'uso

Orticaria, dermatite atopica, neurodermite diffusa, lichen simplex cronico (neurodermite limitata), eczema, dermatite seborroica, lupus eritematoso discoide, dermatite semplice e allergica, toxidermia, eritroderma, psoriasi, alopecia; epicondilite, tendovaginite, borsite, periartrite della scapola della spalla, cicatrici cheloidi, sciatica, contrattura di Dupuytren.

Possibili analoghi (sostituti)

Ingrediente attivo, gruppo

Forma di dosaggio

Unguento per uso esterno

Controindicazioni

Ipersensibilità, lesioni cutanee batteriche, virali, fungine, tubercolosi, sifilide, tumori della pelle, gravidanza, acne vulgaris, rosacea (possibile esacerbazione della malattia).

Come usare: dosaggio e ciclo di trattamento

Esteriormente. Applicare uno strato sottile di unguento allo 0,5% sulle aree interessate della pelle 1-3 volte al giorno. La durata del trattamento dipende dalla natura della malattia e dall'efficacia della terapia, di solito 6-14 giorni. Il trattamento può essere continuato se indicato..

Medicazioni occlusive possono essere utilizzate su lesioni limitate per migliorare l'effetto..

Quando si utilizza l'unguento nei bambini di età pari o superiore a 1 anno, è necessario limitare la durata totale del trattamento ed escludere le attività che portano ad un maggiore riassorbimento e assorbimento (riscaldamento, fissaggio e medicazioni occlusive).

effetto farmacologico

Analogo disidratato dell'idrocortisone. Se applicato esternamente, ha effetti antinfiammatori, antiallergici, antipruriti e antiessudativi.

Riduce la formazione, il rilascio e l'attività dei mediatori infiammatori (istamina, chinina, Pg, enzimi lisosomiali). Sopprime la migrazione cellulare verso il sito di infiammazione; riduce la vasodilatazione e una maggiore permeabilità vascolare al centro dell'infiammazione.

Riduce l'essudazione dovuta all'azione vasocostrittore.

Ha un effetto immunosoppressivo delle reazioni di ipersensibilità di tipo III-IV, inibendo l'effetto dei complessi antigene-anticorpo che si accumulano sulle pareti dei vasi sanguigni e causano vasculite allergica.

Sopprime l'azione di macrofagi, cellule bersaglio, citochine, che sono coinvolte nello sviluppo di reazioni sotto forma di dermatite allergica da contatto. Impedisce ai linfociti T e ai macrofagi sensibilizzati di raggiungere le cellule bersaglio.

Effetti collaterali

Acne steroide, porpora, teleangectasia, bruciore e prurito della pelle, irritazione e secchezza della pelle. Gli effetti collaterali sistemici sono possibili con un uso prolungato e / o se applicato su ampie aree.

istruzioni speciali

La durata del farmaco non deve superare i 14 giorni.

Come usare l'unguento Prednisolone

L'uso di farmaci esterni a base di corticosteroidi è uno dei principali metodi di terapia per le malattie infiammatorie della pelle. I farmaci sono molto richiesti nel mercato farmaceutico a causa delle loro proprietà attive. Eliminano rapidamente i sintomi clinici indesiderati e accelerano il processo di guarigione.

L'unguento al prednisolone è un farmaco di prima linea per il trattamento della maggior parte delle malattie della pelle. Per molto tempo, con l'aiuto di questa sostanza, è stato possibile sbarazzarsi di molte condizioni patologiche negli adulti e nei bambini. A causa della combinazione di qualità medicinali e basso costo, il farmaco è disponibile per una vasta gamma di pazienti..

Composizione e forma di rilascio

Il componente attivo del farmaco è l'ormone prednisolone. La quantità di sostanza in 100 grammi è di 5 mg. Il composto chimico mantiene le sue proprietà grazie agli elementi ausiliari:

  • vaselina;
  • nipazole;
  • acido stearico;
  • glicerolo;
  • methylparaben.

Il farmaco viene prodotto sotto forma di un unguento. Forma di rilascio - tubi di metallo da 10 e 15 grammi. Il paziente può scegliere la quantità del farmaco in base alla durata della terapia. L'unguento al prednisolone per bambini e adulti non differisce nella concentrazione, la frequenza di applicazione è determinata dallo specialista individualmente.

Indicazioni per l'uso

La preparazione ormonale penetra bene negli strati profondi dell'epidermide. Parte della sostanza viene assorbita nella circolazione sistemica ed escreta attraverso i reni e il fegato. L'emivita di un composto chimico è di 3 ore. Un unguento corticosteroide funziona in vari modi per trattare i sintomi indesiderati. I medici prescrivono l'unguento al prednisone per ottenere i seguenti effetti:

  1. antinfiammatorio;
  2. decongestionante;
  3. anti allergico;
  4. antiproliferativo;
  5. antiessudativa.

Conoscendo le proprietà dell'ormone, puoi determinare da cosa aiuta il farmaco. La composizione qualitativa dell'agente esterno determina le sue indicazioni per l'uso:

  • Psoriasi acuta.
  • Dermatite di varie origini.
  • Manifestazioni di neurodermite.
  • Lesioni cutanee eczematose.
  • Lichen rosacea cronica.
  • Forma cutanea di lupus eritematoso sistemico.
  • Reazioni allergiche come l'orticaria.
  • Infiammazione locale da punture di insetti.
  • Artrite.

Istruzioni per l'uso

I medici prescrivono spesso un agente esterno, Prednisolone. L'unguento è adatto per il trattamento di malattie della pelle in persone di diverse fasce d'età. Le istruzioni per l'uso consentono di prescrivere il farmaco a bambini dai 12 mesi di età, il che indica un livello di sicurezza più elevato rispetto ad altre sostanze.

Con patologie di gravità moderata e piccole aree di lesioni cutanee, la sostanza ormonale viene utilizzata da 1 a 3 volte al giorno. La durata del corso è di 7-14 giorni. L'unguento viene applicato localmente in uno strato sottile, distribuendo uniformemente sulla superficie con la cattura di piccole aree di tessuto sano. Per ampie aree di infiammazione, lo specialista può estendere la terapia fino a 21 giorni. Un buon effetto terapeutico è dato dalle medicazioni occlusive, che vengono applicate nell'area desiderata.

Importante! Per i bambini, l'unguento al prednisone può essere usato solo come indicato da un medico.

Per un bambino di un anno di età, il farmaco viene utilizzato per 3-5 giorni. In alcuni casi, il trattamento può essere prolungato fino a 1 settimana. La sostanza viene applicata uniformemente una volta al giorno. Non è raccomandato un ciclo di terapia più lungo, date le caratteristiche fisiologiche della pelle dei bambini e l'elevato grado di probabilità di un'azione sistemica. L'uso delle medicazioni durante l'infanzia è limitato.

Controindicazioni per l'uso

Alcune malattie o condizioni concomitanti di natura temporanea sono controindicazioni all'uso di un agente esterno. L'unguento al prednisolone non viene utilizzato nelle persone con i seguenti processi patologici:

  1. ipersensibilità al principale ingrediente attivo;
  2. disturbi endocrini - sindrome di Itsenko-Cushing;
  3. infezioni virali - varicella, fuoco di Sant'Antonio, herpes semplice e genitale;
  4. su superfici aperte della ferita, in particolare con segni di infiammazione purulenta;
  5. lesioni cutanee batteriche;
  6. malattie fungine;
  7. patologia tubercolare con danno ai tessuti esterni;
  8. segni di sifilide;
  9. neoplasie maligne;
  10. anguille giovanili sotto forma di pustole;
  11. dermatite con atrofia epidermica;
  12. con infiltrazione e iperemia cutanea nel primo periodo post-vaccinazione.

Attenzione! È necessario avvertire il medico della presenza di qualsiasi patologia concomitante.

Lo specialista valuta preliminarmente il grado di rischio durante la prescrizione del farmaco e conduce anche un esame aggiuntivo al fine di scegliere l'opzione di trattamento ottimale. Durante la gravidanza, le donne dovrebbero tenere conto dei probabili effetti negativi sul feto e, se possibile, limitare l'uso di agenti ormonali.

Reazioni avverse

Nella maggior parte dei casi, le persone che usano l'unguento al prednisone raramente presentano reazioni avverse. La comparsa di effetti collaterali è più spesso associata alla presenza di patologia lenta cronica o idiosincrasia al componente principale, di cui il paziente non era a conoscenza. Possono verificarsi i seguenti sintomi negativi:

  • aumento dei segni di allergie: arrossamento della pelle, prurito, sensazione di bruciore locale, edema dei tessuti;
  • la comparsa di acne di origine ormonale;
  • aumento della secchezza della pelle;
  • crepe;
  • assottigliamento degli strati dell'epidermide fino all'atrofia, in particolare sullo sfondo dell'uso prolungato dell'unguento;
  • infiammazione dei follicoli piliferi;
  • la comparsa di smagliature su fianchi, spalle e petto;
  • aumento della pigmentazione della pelle;
  • la comparsa di "asterischi" vascolari - teleangectasie;

In alcuni casi, sono possibili manifestazioni sistemiche, che sono caratterizzate da un aumento della crescita dei peli della pelle e altri segni di ipercortisolismo. L'uso continuo del farmaco aumenta il rischio di infezione batterica dell'epidermide..

Analoghi di unguenti

I farmaci per uso esterno che contengono prednisone sono prodotti da diverse società farmaceutiche con lo stesso nome di farmaco. La loro forma principale è l'unguento. Ogni analogo ha un'azione simile, ma differisce nella struttura chimica. Puoi nominare le seguenti identiche opzioni:

  1. Advantan - basato su una sostanza derivata - metiprednisolone. Ben tollerato dai pazienti, compresi i bambini dai 4 mesi. Viene rapidamente assorbito, riducendo i cambiamenti patologici nel focus.
  2. L'idrocortisone - il principio attivo - l'idrocortisone - presenta spiccate proprietà antinfiammatorie. Quando si utilizza per più di due settimane, è necessario limitare l'assunzione di sodio con il cibo e aumentare anche la quantità di proteine ​​nella dieta. C'è un limite di età - i bambini sotto i 2 anni.
  3. Hyokzizone - contiene due elementi chimici: idrocortisone acetato e ossitetraciclina cloridrato, che consente di espandere il campo di applicazione dell'unguento. Il prodotto viene applicato sulla superficie della pelle in caso di alterazioni infiammatorie nei tessuti complicate da un'infezione batterica.
  4. Locoid - il principio attivo è l'idrocortisone-17-butirrato. Le molecole modificate aumentano l'effetto della sostanza più volte e non causano dipendenza con l'uso prolungato del farmaco.
  5. Elokom è un unguento che contiene mometasone. Il principio attivo penetra rapidamente nei tessuti, fornendo un effetto antiprurito e antiedema dopo la prima applicazione del prodotto.
  6. Sinaflan - Contiene fluocinolone acetonide. La sua attrattiva per i pazienti è dovuta al basso costo e alla buona efficacia. Il farmaco può essere utilizzato da bambini di due anni sotto la supervisione di un medico.

Politica dei prezzi

Il costo del farmaco dipende dal produttore, dalla quantità della sostanza e dal luogo di acquisto. L'unguento al prednisolone è disponibile per ogni cliente. Pertanto, è molto richiesto, sia tra i pazienti che tra i medici. Il rimedio esterno è disponibile nelle catene di farmacie e nei portali Internet. Gli ordini online sono molto richiesti, perché acquistare in questo modo è più redditizio per il paziente.

Il prezzo varia da 27 a 50 rubli. La differenza è determinata dalla quantità di ingrediente attivo nel tubo. L'unguento per gli occhi è più costoso - 87 rubli.

Recensioni dei pazienti

Le risposte dei pazienti che hanno usato l'unguento al prednisolone sono generalmente positive. Il vantaggio principale è il costo relativamente basso del prodotto esterno. Allo stesso tempo, si notano caratteristiche di alta qualità del farmaco. La sostanza aiuta a combattere non solo l'infiammazione allergica. Le recensioni degli adolescenti indicano un buon effetto antinfiammatorio nel trattamento dell'acne. Le persone di età superiore usano un rimedio esterno come pronto soccorso per la pelle screpolata di mani e piedi.

A volte i pazienti a cui è stato prescritto un unguento al prednisolone vogliono sapere: a cosa serve il rimedio. In questo caso, è possibile ottenere informazioni da uno specialista, consulente di farmacia o sul sito Web su Internet. L'ultima opzione è il modo più veloce per rispondere alla domanda di interesse. Le risposte negative sono spesso associate a una mancanza di risultati durante il trattamento.

Ciò è probabilmente dovuto all'uso improprio del farmaco o alla presenza di malattie concomitanti che complicano il processo di guarigione. Inoltre, ad alcune persone non piace la forma del principio attivo a base di vaselina, che rimane sulla superficie della pelle e può lasciare segni di grasso..

Finalmente

L'unguento al prednisolone è un farmaco efficace che mantiene le sue qualità per molti anni ed è un aiuto economico nel trattamento di molte malattie della pelle.

Unguento Prednisolone: ​​istruzioni per l'uso e recensioni

L'unguento al prednisone è un agente topico. A cosa serve dipende dalla forma di dosaggio. La composizione per il trattamento delle malattie dermatologiche è simile nella consistenza di una crema e un unguento oftalmico è più simile a una sospensione. In tutti i rami della medicina, viene prescritto un farmaco ormonale per sopprimere i processi infiammatori di eziologia non infettiva, per eliminare i sintomi che accompagnano una reazione allergica - prurito, gonfiore, sensazioni dolorose.

Composizione e forma di rilascio

Il farmaco originale è prodotto da aziende russe - Biosintesi, Kurgansynthez, Altayvitamin, Borisov Plant e altri.

L'unguento per la pelle è viscoso, bianco, non c'è odore pronunciato. Sembra più una crema per consistenza e assorbimento. Il principio attivo è un prednisone corticosteroide, un analogo degli ormoni del sistema surrenalico, sintetizzato artificialmente. Ingredienti aggiuntivi: propylparaben, methylparaben, glycerol, paraffin, emulsifier No. 1, water purified. Per 1 g di composizione - prednisolone allo 0,05%.

La concentrazione dell'unguento per gli occhi è la stessa. Il principio attivo è lo stesso, quelli ausiliari sono integrati con acido stearico, grazie al quale la consistenza è più liquida, simile a un gel. I prodotti di alcuni produttori differiscono nel colore: è quasi trasparente, biancastro, opalescente.

atto

L'attività terapeutica del componente principale è spiegata dalla capacità di legarsi ai recettori citoplasmatici che si trovano all'interno di tutte le cellule organiche. Quando applicato, si verifica l'assorbimento nel flusso sanguigno, in cui il prednisone si combina con albumina e transcortina. È ossidato dagli epatociti, cellule del parenchima epatico, dove è solfatato o glucuronizzato. Viene escreto dall'intestino e dai reni, sotto forma di metaboliti e invariato. Il principio attivo attraversa la barriera placentare ed è escreto nel latte materno.

L'azione della sostanza ormonale:

  1. Sopprime i processi infiammatori, inibisce la sintesi di enzimi necessari per la produzione di mediatori infiammatori - bradichinine, leucotrieni, prostaglandine.
  2. Elimina la permeabilità vascolare aumentata (proprietà antiessudativa). Previene l'accumulo di macrofagi e leucociti in focolai limitati, che aiuta a liberarsi dell'edema.
  3. Ha un effetto analgesico. Riduce la produzione di prostaglandine, inibisce il dolore.

indicazioni

L'unguento al prednisolone è prescritto per dermatite, processi infiammatori dell'epidermide. Un agente topico viene utilizzato per eliminare i sintomi delle seguenti patologie indicate nella tabella:

MalattieSintomi tipici
PsoriasiPlacche rosse squamose di varie dimensioni pruriginose con ricadute.
eritrodermiaEruzione cutanea, localizzata nelle pieghe della pelle, sotto forma di papule o pustole piangenti. Le aree interessate sono coperte da grandi squame.
Dermatite seborroicaUna malattia fungina in cui sulla pelle compaiono macchie localizzate, leggermente giallastre e gonfie. Inizia un ulteriore peeling.
EczemaZone rosse gonfie con una piccola eruzione cutanea. Con l'eczema umido, compaiono croste piangenti, che sviluppano un'infezione secondaria.
pemfigoPatologia enterovirale che procede su uno sfondo di alta temperatura. Vengono visualizzate singole vesciche con contenuto sieroso.
ToxicodermaEruzione simmetrica causata da allergie
Orticaria acutaPiccola eruzione cutanea rossa con forte prurito e bruciore
Lupus eritematoso sistemicoEruzione cutanea, arrossamento, gonfiore


In oftalmologia, l'unguento al prednisolone è usato per alleviare la condizione e accelerare il recupero in forme gravi di congiuntivite, iridociclite, blefarocongiuntivite di eziologia allergica; con cheratite con epitelio intatto, lesioni al bulbo oculare, uveite anteriore.

L'applicazione regolare elimina gonfiore e iperemia, bruciore, prurito, dolore. L'eruzione cutanea e le vesciche si seccano, lo strato superiore dell'epitelio viene rimosso, la pelle viene pulita.

Controindicazioni

L'automedicazione è pericolosa. L'unguento è inefficace nei processi infiammatori provocati da flora fungina, virale o batterica. Controindicazioni per l'uso:

  • gravidanza e periodo di allattamento al seno;
  • età dalla nascita a un anno (alcuni pediatri consigliano di astenersi fino a 2 anni);
  • tubercolosi cutanea;
  • violazione dell'integrità della pelle al centro dell'infiammazione;
  • sifilide primaria e secondaria;
  • Sindrome di Itsenko-Cushing;
  • tumore della pelle - indipendentemente dal tipo.

Applicazione

Sulla base del quadro clinico, è possibile la correzione del decorso terapeutico. Non è consigliabile applicare l'unguento su ampie aree - oltre il 20% del corpo del paziente. Frequenza d'uso: 1-3 volte al giorno per gli adulti e 1-2 volte per i bambini di età inferiore ai 12 anni. La durata dell'uso è di 2-3 settimane nei pazienti di età superiore ai 14 anni e 6-10 nei bambini. Per migliorare l'effetto, può essere applicato sotto una medicazione ermetica.

Nella pratica oftalmica, un agente topico è prescritto secondo lo stesso schema terapeutico. Non mettere nella sacca congiuntivale, lubrificare la zona delle palpebre o le mucose. Durata del trattamento - non più di 2 settimane.

Non puoi cancellare immediatamente l'unguento con prednisone. Il dosaggio viene ridotto gradualmente, gradualmente, riducendo la quantità dell'agente utilizzato. Si raccomanda di monitorare la pressione sanguigna durante l'uso.

Effetti collaterali e overdose

Le manifestazioni allergiche durante l'applicazione dell'unguento con prednisolone si verificano molto raramente. In questo caso, aumenta la gravità degli effetti collaterali: arrossamento, prurito, gonfiore. Gli stessi sintomi compaiono da parte dell'epitelio e del tessuto sottocutaneo. Con un uso prolungato, è possibile che:

  • pelle secca;
  • atrofia (a volte irreversibile)
  • smagliature (strie);
  • dermatite;
  • eruzioni cutanee;
  • porpora;
  • cambiamenti nella pigmentazione;
  • acne.

Se si verificano effetti collaterali, è necessario consultare un medico. Una bassa concentrazione elimina il sovradosaggio. Gli effetti collaterali scompaiono 12 ore dopo l'interruzione del farmaco.

istruzioni speciali

L'automedicazione è inaccettabile. Non sapendo da cosa aiuti un agente topico con prednisolone, puoi provocare un deterioramento. Dovrebbe essere usato in brevi corsi - dopo la transizione della malattia alla remissione, l'unguento a base di corticosteroidi viene sostituito con agenti farmacologici risparmiatori. Durante la gravidanza e l'allattamento, il farmaco viene prescritto in un breve corso di urgente necessità. Durante questo periodo, l'allattamento deve essere interrotto..

Nella pratica oftalmica, deve essere preso in considerazione un aumento dell'assorbimento attraverso la mucosa, che aumenta la probabilità di effetti collaterali. Si raccomanda di ridurre lo spessore dello strato nelle aree ascellari e inguinali in cui la sensibilità è aumentata. Non applicare su aree con pelle atrofizzata o danneggiata.

L'uso può mascherare la manifestazione di reazioni allergiche ad altri farmaci, che ha un effetto dannoso sull'immunità locale. A questo proposito, aumenta il rischio di infezione secondaria. Il corso terapeutico è integrato con farmaci antibatterici e / o antifungini.

Con la psoriasi

L'unguento è prescritto solo sotto la supervisione di un medico, per un breve periodo, con un forte deterioramento della condizione. I glucocorticosteroidi possono provocare una ricaduta, portare allo sviluppo della tolleranza, al passaggio della malattia a una forma generalizzata. A causa di numerose lesioni, le funzioni di barriera della pelle sono compromesse, il che può portare a effetti tossici. Anche dopo il rifiuto del trattamento, possono comparire reazioni allergiche di tipo ritardato.

Nei bambini di età inferiore ai 2 anni

Quando applicato, è necessario controllare il livello di cortisolo nel plasma sanguigno, monitorare il peso corporeo. I pazienti di questa età hanno maggiori probabilità di manifestare gravi effetti collaterali - compromissione della funzione surrenalica, sviluppo della sindrome di Cushing. È necessario escludere attività che aumentano l'assorbimento - non applicare dopo il bagno o su aree danneggiate. La possibilità di un sovradosaggio è spiegata da un cambiamento nel rapporto tra area e peso corporeo rispetto agli adulti - nei bambini è più.

Influenza sulla capacità di controllare meccanismi potenzialmente pericolosi

Nonostante non siano stati condotti studi speciali in questo settore, tenendo conto delle reazioni avverse, si può concludere che non vi sono restrizioni. L'applicazione locale di unguento con prednisone non inibisce le reazioni psicofisiologiche, quindi i pazienti sono autorizzati a guidare veicoli o eseguire lavori che richiedono un coordinamento preciso.

Interazione con altri medicinali

È indesiderabile usare unguento ormonale contemporaneamente a diuretici o rifampicina. La soppressione della funzione pancreatica è possibile se combinata con farmaci farmacologici antidiabetici. In dermatologia e oftalmologia, in caso di infezione secondaria con microrganismi patogeni batterici o fungini, si raccomanda di integrare con antibiotici o rimedi per micosi. Durante il periodo di trattamento, vale la pena rifiutare di vaccinare, soprattutto se applicato su ampie aree della pelle.

Acquisto e conservazione

L'unguento ormonale può essere acquistato in farmacia, non è necessaria una prescrizione. Ma, nonostante la vendita gratuita, un appuntamento indipendente è inaccettabile. Data di scadenza - entro 3 anni dalla data indicata sulla confezione. La temperatura ottimale è di 5-15 ° C, quindi è meglio posizionarla sullo scaffale nella porta del frigorifero. È importante tenerlo lontano dai bambini. Gli stessi requisiti per l'acquisto di prodotti per gli occhi.

Analoghi

In caso di intolleranza individuale o comparsa di effetti collaterali, invece della preparazione originale per la pelle, è possibile applicare:

  1. Locoid sotto forma di crema o unguento. Il principio attivo è l'idrocortisone 17-butirrato. Le indicazioni sono simili, ma possono essere utilizzate per le punture di insetti. È consentito l'uso nella pratica pediatrica dall'età di 6 mesi.
  2. Akriderm è un unguento a base di betametasone dipropionato. Prescritto per psoriasi, reazioni allergiche, neurodermite, prurito di eziologia idiopatica.
  3. Triderm è una composizione complessa: betametasone dipropionato, gentamicina, clotrimazolo. Usato per trattare la dermatite complicata da infezione batterica.
  4. Belosalik con betametasone dipropionato e acido salicilico. Prescritto per psoriasi, ittiosi, eczema, neurodermite limitata.
  5. Crema Uniderm con mometasone furoato per il trattamento delle dermatosi e l'eliminazione del prurito. Controindicazioni - uguale al farmaco originale.
  6. Sinoflan con fluocinolone acetonide con azione antipruriginosa e antinfiammatoria. Non può essere applicato a ferite curative.

L'unguento agli occhi di prednisolone può anche essere sostituito con analoghi. Agente antimicrobico Ophtocypro con ciprofloxacina cloridrato, pomata tetraciclina con lo stesso principio attivo, Oftan Timogel con timololo, che sopprime le reazioni allergiche. L'unguento agli occhi con idrocortisone ha un effetto simile. L'agente è prescritto per i processi allergici oculari, nel periodo post-traumatico o dopo le operazioni, per accelerare l'epitelizzazione della cornea.

Recensioni

I dermatologi considerano l'unguento al prednisone un rimedio efficace ed è prescritto per esacerbazioni di malattie dermatologiche croniche. Allo stesso tempo, avvertono che tutti i preparati ormonali, compresi quelli locali, non vengono utilizzati in modo indipendente. Se vengono violate le raccomandazioni specificate nelle istruzioni, è possibile un peggioramento generale della condizione. Compaiono affaticamento, dolore muscolare, perdita di appetito. In caso di sovradosaggio, è possibile una crisi ipoadrenalina.

Gli oftalmologi si oppongono anche all'automedicazione. Una diagnosi errata e un uso illetterato di un agente ormonale possono causare un danno visivo significativo.

Le recensioni dei pazienti per entrambi i tipi di unguento con prednisone sono solo positive.

Per quanto posso ricordare, mia nonna ha imbrattato tutte le irritazioni con questo unguento. Quindi sono stato guarito da un'eruzione cutanea dopo graffi di gatto, acne, licheni. Ora sto curando mio figlio da solo.

Mi è piaciuto di più il prezzo. Ho comprato un prodotto per sbarazzarmi di graffi e dermatite da pannolino. Ma recentemente mi sono reso conto che non sempre aiuta. Inoltre, la pelle è diventata rossa, una sorta di secca. Sono andato dal dottore. Ora non mi auto-mediterò, ma l'unguento non è da biasimare: un rimedio affidabile.

La mia psoriasi peggiora quando il tempo cambia, a causa dello stress, se sudo molto. Quando applico l'unguento al prednisolone fin dall'inizio, l'infiammazione si attenua. Ma recentemente il medico ha detto che il farmaco doveva essere sostituito e prescritto un farmaco costoso. Non so ancora se usare o meno la raccomandazione. Aiutava.

“Non c'è davvero altro rimedio se non il prednisolone? Anche gli occhi pruriscono - questo unguento, macchie sulla pelle - anche. Anche se lamentarsi è un peccato, aiuta. Inoltre, il prezzo si adatta.

L'unguento al prednisolone è un agente ormonale, quindi dovrebbe essere usato con cautela e solo dopo una prescrizione medica. Va tenuto presente che il farmaco viene assorbito nella circolazione sistemica, può accumularsi, causare gravi effetti collaterali - disfunzione surrenalica o necrosi di alcune aree della pelle.

E 'Importante Conoscere Il Glaucoma