Midriasi pupillare - classificazione, trattamento

La midriasi è una malattia associata alla dilatazione patologica della pupilla oculare. In pratica, viene usato il termine latino midriasi. Esistono tipi di midriasi fisiologici e patologici, unilaterali o bilaterali. La dilatazione può essere causata dalla paresi dello sfintere della pupilla o dalla contrazione spasmodica (e viceversa, tono eccessivo) del dilatatore nell'iride.

L'origine della malattia

La midriasi può essere causata da

  • l'uso di numerosi farmaci: cicloplegici e midriatici, antidepressivi, anestetici, estrogeni, sostanze stupefacenti, bloccanti dei recettori h1;
  • avvelenamento, intossicazione;
  • lesioni agli occhi;
  • precedenti interventi chirurgici nell'anamnesi;
  • disordini neurologici.

Classificazione

La midriasi è classificata in varie forme, di cui, prima di tutto, si distinguono

La midriasi fisiologica è una normale dilatazione delle pupille causata dall'illuminazione scura (notte, crepuscolo) o dall'influenza di alcune circostanze esterne (emergenze, stress, ecc.). Questa forma di midriasi è sempre bilaterale e simmetrica.

Midriasi medica: dilatazione degli alunni dovuta all'instillazione di alcuni farmaci, come atropina, tropicamide, irifrin, mydriacil, ecc. In alcuni casi è necessaria la dilatazione degli alunni, ad esempio durante gli esami e gli interventi chirurgici, di solito quando si esamina il fondo. Lo spasmo viene in seguito alleviato dalla nomina di un cicloplegia.

La midriasi spastica è causata dallo spasmo del dilatatore della pupilla quando esposto alla parte cervicale del tronco simpatico, con ambliopia e amaurosi. La dilatazione spastica delle pupille può essere considerata il sintomo iniziale della lesione cerebrale (spinale) nei pazienti con meningite, poliomielite, ecc. La midriasi spastica può accompagnare varie malattie del cuore, polmoni, fegato, reni, cistifellea, ghiandola tiroidea e altri organi. Gli alunni alla luce e alla distanza ravvicinata reagiscono normalmente.

La midriasi paralitica si osserva con la paralisi dello sfintere della pupilla dell'occhio. Può verificarsi in malattie del sistema nervoso centrale, con danni al nervo oculomotore, morbo di Parkinson, idrocefalo congenito, epilessia, meningite. È caratterizzato dalla mancanza di reazione delle pupille alla leggera irritazione. Può essere causato da avvelenamento (gas, botulismo, uremia, intossicazione da farmaci). Può svilupparsi con un attacco acuto di glaucoma.

La midriasi traumatica è provocata dalla paresi o dalla paralisi dello sfintere nel trauma. La risposta alla luce si perde, la dimensione della pupilla aumenta a 7-10 mm. In caso di contusione, la midriasi traumatica dura temporaneamente, dopo interventi chirurgici (ad esempio il trapianto di cornea), può persistere per anni consecutivi. In caso di midriasi persistente, dopo un po ', è consentito eseguire la chirurgia plastica dell'iride per formare una pupilla "normale"..

La midriasi nella sindrome di Edie è una reazione alla sconfitta del ganglio ciliare in alcune malattie. Sul lato interessato, la pupilla si dilata, non vi è alcuna reazione alla luce e alla convergenza o è insignificante. I pazienti notano notevoli difficoltà nel lavoro visivo a causa di danni alla funzione accomodante dell'occhio. Lo sfintere della pupilla viene ripristinato lentamente nel corso di diversi anni. È estremamente raro che si verifichi una reazione anomala delle pupille che si dilatano nella luce e si restringono nell'oscurità. Un caso simile può indicare un danno al sistema nervoso centrale. Il sistema nervoso centrale può essere affetto da sifilide del sistema nervoso centrale, traumi, llerosi, meningite, ecc..

Trattamento di midriasi

La midriasi a breve termine e la midriasi indotta da farmaci di solito non vengono trattate. La midriasi persistente viene eliminata trattando la malattia di base che ha causato la dilatazione patologica delle pupille dell'occhio. Si consiglia ai pazienti della clinica oculistica di usare gli occhiali con lenti scure e di assumere i farmaci prescritti dall'oftalmologo per indebolire l'effetto dilatatore: colinomimetici M e H, alfa-bloccanti.

Cellulari

Orari di apertura:
(nei giorni lavorativi)
10:00 - 17:00

midriasi

Midriasi - dilatazione della pupilla, che è fisiologica o patologica.

ICD-10H57.0
ICD-9379,43
DiseasesDB8603
OMIM159420 159410 106240

Soddisfare

Le cause più comuni di midriasi sono lesioni agli occhi e al cranio, malattie oftalmiche, esposizione chimica e malattie del sistema nervoso. Se la diagnosi viene confermata, vengono identificati i motivi che hanno causato questa o quella forma della malattia, sulla base della quale viene prescritto il trattamento appropriato.

La dilatazione della pupilla può essere il risultato di un processo patologico o una variante della norma. In alcuni casi, la midriasi viene creata artificialmente per mezzo di un farmaco per facilitare alcune manipolazioni oftalmiche.

Classificazione

La midriasi può essere patologica e fisiologica. La dilatazione fisiologica delle pupille è una normale reazione di un occhio sano a fattori esterni, come i cambiamenti nella luce ambientale e le esplosioni emotive. Questa midriasi è caratterizzata da simmetria e manifestazione bilaterale.

La forma patologica della malattia, a seconda dei meccanismi del suo sviluppo, è divisa in:

  1. farmaco - si verifica a seguito dell'esposizione a farmaci che stimolano il dilatatore della pupilla o paralizzano il suo sfintere;
  2. traumatico - formato a causa della contusione oculare;
  3. spastico - a causa dello spasmo del dilatatore della pupilla a causa dell'irritazione del tronco simpatico della colonna cervicale o dell'assunzione di farmaci adrenergici;
  4. paralitico - formata con paralisi dello sfintere della pupilla dopo un danno al nervo oculomotore;
  5. arbitrario - dilatazione della pupilla sotto l'influenza della forza di volontà umana.

Esistono 2 tipi di disturbi:

  • midriasi unilaterale (lato destro o lato sinistro) - dilatazione patologica della pupilla in un occhio;
  • midriasi bilaterale: la malattia colpisce entrambi gli occhi.

È possibile distinguere la dilatazione patologica della pupilla dalla fisiologica normale dalla reazione dell'occhio alla luce. Nel caso della midriasi, guardando la luce, la pupilla dilatata mantiene le sue dimensioni o non diminuisce in modo significativo.

Cause dell'evento

La forma fisiologica della malattia si sviluppa nelle seguenti situazioni:

  • scarsa illuminazione (un'ampia area della pupilla aiuta a catturare più impulsi luminosi proiettati sulla retina);
  • esperienze emotive e mentali (un aumento delle dimensioni della pupilla si verifica a causa dell'alta attività della parte simpatica del sistema nervoso).

Cause di midriasi patologica (unilaterale e bilaterale):

  • avvelenamento chimico;
  • processi volumetrici del cervello;
  • malattie oftalmiche (attacchi di glaucoma, ecc.);
  • intossicazione da farmaci (antistaminici, estrogeni, antidepressivi, ecc.);
  • lesioni agli occhi e operazioni oftalmiche che portano a ipotonia del muscolo ciliare;
  • malattie del sistema nervoso associate a spasmo del muscolo radiale (poliomielite, siringomielia, meningite, ecc.);
  • paralisi del muscolo ciliare dovuta all'aumento della pressione intracranica, al processo tubercolare, all'azione del monossido di carbonio, ecc.;
  • un tumore al cervello, che porta a compressione o danno al mesencefalo o ai nervi oculomotori;
  • frattura dell'orbita del cranio o della sua base;
  • aneurismi arteriosi dell'arteria comunicante posteriore;
  • botulismo;
  • carenza acuta di ossigeno;
  • sindrome di lussazione;
  • diabete;
  • infezioni virali accompagnate da danni ai nodi nervosi intracranici.

La midriasi medicamentosa può essere causata intenzionalmente per condurre esami oftalmologici usando farmaci (atropina, scopolamina, efedrina, platifillina e altri).

La midriasi paralitica si forma con la paralisi dei muscoli responsabili della costrizione delle pupille. Osservato in malattie del sistema nervoso centrale, come epilessia, meningite tubercolare o purulenta, parkinsonismo, sifilide terziaria, idrocefalo congenito.

La midriasi spastica è caratterizzata da uno spasmo del muscolo che dilata la pupilla. Nella maggior parte dei casi, è un sintomo di danno cerebrale (spinale o cerebrale). Può manifestarsi in presenza di malattie dei reni, polmoni, fegato, cuore, cistifellea e altri organi interni, con grave ipossia.

La midriasi traumatica è sempre il risultato di lesioni al bulbo oculare. Spesso accompagnato da spasmo di sistemazione.

Sintomi

Normalmente, il diametro della pupilla varia da 2 a 5 mm. Se supera i 5 mm, viene diagnosticata la midriasi pupillare. I segni indicano espansione patologica:

  • deformazione della pupilla (cambiando la sua forma rotonda in ovale o a forma di pera);
  • mancanza di fotoreazione (la pupilla non si restringe);
  • violazione (parziale o completa) della mobilità dei bulbi oculari;
  • mancanza di reazione pupillare agli oggetti che si muovono nella direzione degli occhi.

La midriasi traumatica è caratterizzata dai seguenti sintomi: lacrimazione, fotofobia, dolore agli occhi colpiti, disagio durante la lettura, scarsa fotoreazione, aumento dell'affaticamento degli occhi, insufficienza afferente relativa. Il fenomeno è permanente o temporaneo.

La midriasi paralitica presenta sintomi: strabismo divergente, ptosi (caduta della palpebra superiore), mancanza di fotoreazione.

La midriasi spastica è caratterizzata da una manifestazione unilaterale. A causa della ricezione di un numero maggiore di impulsi luminosi nella pupilla interessata, si osserva disagio quando ci si trova in un'area illuminata. In questo caso, la fotoreazione e la reazione dell'occhio all'approccio degli oggetti sono parzialmente preservate.

Diagnosi della malattia

La diagnosi della malattia comprende una serie di misure:

  • interrogare il paziente e fare un'anamnesi;
  • CT, risonanza magnetica, esame a raggi X - consente di esaminare il cervello e identificare segni di processi volumetrici e altre patologie (disturbi circolatori, tumori, accumulo di sangue dietro il bulbo oculare);
  • esame del sangue (leucociti, glucosio, VES): consente di determinare la presenza di processi infiammatori nel corpo;
  • esame neurologico: viene valutato il livello di coscienza, la forma e le dimensioni delle pupille, la loro fotoreazione, viene determinata la presenza di eventuali segni di patologia di altri nervi cranici (diplopia, strabismo, disturbo della profondità e del ritmo della respirazione);
  • esame oftalmologico - consente di identificare eventuali danni ai bulbi oculari (rottura dell'iride, violazione della sua integrità, presenza di sangue nei media trasparenti).

Consultazione con un neurochirurgo, se necessario.

Trattamento

La midriasi temporanea della pupilla non viene trattata. Non esiste un trattamento per la midriasi medica. Il trattamento della malattia comporta l'eliminazione delle cause che hanno portato alla sua manifestazione.

La dilatazione patologica della pupilla (inclusa la midriasi traumatica) viene trattata con successo con farmaci: M, colinomimetici H (carbacholina, acetilcolina), colinomimetici H (lobelina cloridrato, cititone), colinomimetici M (pilocarpina cloridrato, aceclidina), alfa-bloccanti (tropafen, fentolamina, prazosina). L'azione di questi medicinali ha lo scopo di aumentare il tono dei muscoli ciliare e rilassare i muscoli radiali. Inoltre, vengono prescritti agenti che attivano la nutrizione cerebrale (neurotrofici e nootropici) e migliorano il flusso sanguigno (farmaci vasoattivi, angiagregants). Per i pazienti con diabete mellito, i farmaci che riducono la glicemia sono inclusi nel corso del trattamento. Nel caso del botulismo, viene somministrato un siero anti-botulino. La midriasi unilaterale viene trattata allo stesso modo della bilaterale.

Quando si identifica una causa rimovibile di midriasi, vengono utilizzati metodi chirurgici:

  • rimozione dell'ematoma con ritaglio preliminare dell'aneurisma arterioso;
  • eliminazione di cisti, ascessi, tumori cerebrali preservando i nervi oculomotori (se il processo tumorale non li ha colpiti).

In presenza di edema cerebrale, viene eseguita la terapia diuretica, viene eseguita l'iperventilazione artificiale dei polmoni per ridurre la pressione intracranica, il corpo del paziente è posizionato in modo che la sua testa sia di 15 gradi sopra il piano orizzontale.

Nel caso dell'oftalmoscopia sotto midriasi, la dilatazione delle pupille ritorna da sola ed è di natura a breve termine.

Per alleviare le condizioni del paziente, si consiglia di indossare occhiali da sole.

Prevenzione

Le misure preventive per prevenire l'insorgenza della midriasi sono di natura consultiva e non garantiscono la protezione di una persona dalla sua possibile insorgenza. Per ridurre il rischio di sviluppare la malattia, è necessario sottoporsi a un esame annuale da parte di un oftalmologo (compresa l'oftalmoscopia sotto midriasi), trattare le malattie degli occhi identificate in modo tempestivo, non utilizzare alcun farmaco senza previo parere medico. I pazienti con diabete dovrebbero regolare i livelli di zucchero nel sangue. Si raccomanda di evitare luoghi e attività in cui sono possibili lesioni agli occhi e alla testa.

Midriasi (dilatazione della pupilla)

Pupille larghe: normali o patologiche?

La midriasi (lat.mydriasis) è un'espansione della pupilla. Il termine stesso potrebbe derivare dalla parola greca "amydros", che significa "oscuro, oscuro".

La midriasi può essere fisiologica e patologica, unilaterale o bilaterale.

La dilatazione patologica della pupilla può essere associata sia alla paralisi (paresi) dello sfintere della pupilla, sia allo spasmo o all'aumento del tono del dilatatore situato nell'iride.

La causa della midriasi può essere l'uso di vari farmaci (midriatici e cicloplegici, antistaminici, simpaticomimetici, estrogeni, antidepressivi, anestetici, stupefacenti), nonché intossicazione, malattie e lesioni agli occhi, chirurgia oculare, disturbi neurologici.

Varietà di midriasi

  • La midriasi fisiologica è la normale dilatazione delle pupille in condizioni di scarsa luminosità, come al crepuscolo. Con forti emozioni - paura, eccitazione eccessiva, ecc. - la dilatazione della pupilla si verifica anche a causa dell'influenza del sistema nervoso simpatico sui muscoli dell'occhio. Da qui il noto detto "la paura ha grandi occhi". La midriasi fisiologica è sempre bilaterale e simmetrica.
  • La midriasi medicamentosa è causata da droghe. La dilatazione della pupilla si verifica a seguito dell'instillazione di farmaci come atropina, mydriacil, tropicamide, irifrin, ecc. La dilatazione degli alunni è necessaria per molti esami oftalmologici, alcune operazioni. Molto spesso, la midriasi da farmaco viene utilizzata per un esame dettagliato del fondo. Per alleviare lo spasmo della sistemazione (tensione muscolare persistente, che porta al deterioramento della vista), viene prescritto un ciclo di cicloplegia: instillazione di colliri per diversi giorni o settimane, che rilassano i muscoli accomodanti, mentre dilatano le pupille.
  • La midriasi paralitica è una dilatazione delle pupille causata dalla paralisi dello sfintere della pupilla.
    La dilatazione paralitica delle pupille può essere osservata nelle malattie del sistema nervoso centrale, danni al nervo oculomotore, ad esempio con meningite purulenta e tubercolare, sifilide terziaria, idrocefalo congenito, epilessia, parkinsonismo.
  • In caso di intossicazione - botulismo, uremia, avvelenamento con cocaina, chinino, anidride carbonica, ecc. - anche il sistema nervoso centrale è interessato e la midriasi è paralitica. Con la midriasi paralitica, le pupille non reagiscono alla luce ea distanza ravvicinata.
    La midriasi paralitica si sviluppa anche durante un attacco acuto di glaucoma. A causa di un attacco acuto prolungato di glaucoma, la midriasi paralitica può persistere parzialmente per sempre.
  • La midriasi spastica è causata dallo spasmo del dilatatore della pupilla quando la parte cervicale del tronco simpatico è irritata o sotto l'influenza di farmaci adrenergici. La dilatazione spastica delle pupille è spesso il segno iniziale di danno al cervello o al midollo spinale, ad esempio nella siringomielia, poliomielite nella meningite, che colpisce il midollo spinale cervicale e toracico superiore. La midriasi spastica può verificarsi anche con varie malattie di polmoni, cuore, fegato, reni, cistifellea, ghiandola tiroidea e altri organi.
    Quindi, l'espansione spastica unilaterale della pupilla si verifica a causa dell'irritazione del nervo simpatico cervicale, ad esempio, con un aumento del linfonodo nel collo, un focus apicale dell'infiammazione nel polmone, neurite cronica, ecc..
    La reazione delle pupille alla luce e alla distanza ravvicinata con midriasi spastica viene preservata.
  • La midriasi traumatica è intrinsecamente paralitica. causato da paresi o paralisi dello sfintere, che si verifica a seguito di effetti traumatici (iridoplegia traumatica). La dilatazione della pupilla può essere osservata direttamente con lesioni agli occhi e dopo un intervento chirurgico agli occhi. La risposta della pupilla alla luce viene persa e le sue dimensioni aumentano a 7-10 mm. In caso di lesioni da contusione, la midriasi traumatica è temporanea. E dopo operazioni, come ad esempio un trapianto di cornea, può persistere per anni. Con la midriasi persistente, dopo un certo periodo di tempo, è possibile ricorrere alla plastica dell'iride con la formazione di una pupilla "normale".
  • La midriasi con la sindrome di Edie (Adie) è una manifestazione della sconfitta del ganglio ciliare in alcune malattie (ad esempio virale). La pupilla sul lato interessato è dilatata, la reazione alla luce e la convergenza sono assenti o molto deboli. I pazienti hanno difficoltà con il lavoro visivo vicino a causa dell'indebolimento della capacità accomodante sull'occhio interessato. Il recupero dello sfintere della pupilla è molto lento, spesso per diversi anni.
  • In rari casi, c'è una reazione paradossale delle pupille, in cui la pupilla si espande nella luce, nel buio - il restringimento. Una tale reazione patologica può essere osservata con danni al sistema nervoso centrale: meningite tubercolare, sifilide del sistema nervoso centrale, sclerosi multipla, trauma cranico, nevrosi.

Se trattato, allora come?

Midriasi a breve termine con lievi contusioni e ancora più midriasi da farmaci, non è necessario trattare.

Un prerequisito per l'eliminazione della midriasi persistente è il trattamento della malattia di base che ha causato la dilatazione patologica delle pupille. Poiché i pazienti sono preoccupati per una maggiore sensibilità alla luce (fotofobia), si consiglia di indossare occhiali scuri ed evitare la luce intensa. In alcuni casi vengono utilizzati farmaci che migliorano il lavoro dello sfintere della pupilla e, di conseguenza, indeboliscono l'effetto del dilatatore: colinomimetici M e H, alfa-bloccanti.

Cos'è la midriasi

Midriasi - dilatazione incontrollata della pupilla, che si verifica durante uno stato fisiologico o la comparsa di una malattia.

Ci sono molte ragioni per questo..

Per chiarirli, si consiglia di consultare un oculista o un neurologo. Identificherà la vera causa della condizione utilizzando test diagnostici. Se viene rilevata una malattia, verrà eseguito il trattamento.

Le ragioni

La condizione fisiologica si verifica nei seguenti casi:

  • trovare una persona in uno spazio scarsamente illuminato (la midriasi si forma per aumentare l'acuità visiva);
  • cambiamento nel background emotivo, stress costante.

Esistono ragioni patologiche per rilevare la condizione, che si verificano nei seguenti casi:

  • contatto con la mucosa di tossine, sostanze chimiche;
  • commozione cerebrale e altre malattie che colpiscono il centro della visione;
  • malattie che si formano nell'area del bulbo oculare (esacerbazione del glaucoma);
  • entrare nella circolazione sistemica di sostanze medicinali che colpiscono il centro visivo (antidepressivi, ormoni);
  • danno meccanico al tessuto oculare, chirurgia che riduce il tono del muscolo ciliare;
  • malattie infiammatorie del cervello che causano spasmo muscolare radiale (meningite);
  • tumori maligni e benigni nel cervello, comprimendo il centro della visione;
  • danno meccanico al cranio, fratture;
  • danno all'endotelio delle navi che alimentano il cervello nel centro visivo;
  • infezione con vari agenti infettivi (botulismo, meningococco, tubercolosi);
  • ipossia (mancanza di ossigeno nell'aria, che colpisce il tessuto cerebrale);
  • diabete;
  • malattie virali che colpiscono il sistema nervoso centrale.

A volte i medici oculisti eliminano intenzionalmente l'alloggio degli alunni. Questo viene fatto per controllare il fondo. Per questi scopi vengono utilizzati atropina e scopolamina..

Gruppo a rischio

Il gruppo a rischio per violazione della sistemazione degli occhi comprende le seguenti categorie di pazienti:

Come aumentare l'immunità e proteggere i propri cari

  • persone che, a causa della loro professione, ricevono spesso lesioni nella zona della testa (atleti, stuntman);
  • persone che hanno precedentemente subito traumi craniocerebrali, danni al bulbo oculare, danni cerebrali infettivi o virali;
  • pazienti che sviluppano un tumore benigno o maligno nell'area della testa;
  • pazienti che usano medicinali senza prescrizione medica;
  • persone che lavorano in un'azienda con sostanze chimiche pericolose.

Per prevenire lo sviluppo della malattia, a seguito della quale si forma la midriasi, è necessario sottoporsi a un esame periodico da un oculista o neurologo. Ciò è particolarmente vero per le persone a rischio.

Classificazione

La condizione rientra in due categorie principali:

  • fisiologico, derivante durante la normale attività corporea, per l'adattamento degli organi visivi;
  • patologico, formata quando si verificano disturbi e malattie.

A sua volta, la condizione patologica è divisa nelle seguenti categorie:

  • droga - l'effetto di droghe che cambiano lo stato del cervello o degli organi visivi;
  • traumatico: derivante da danni meccanici;
  • spastico: derivante da un aumento degli ormoni o dalla stimolazione delle terminazioni nervose, che provoca uno spasmo del dilatatore della pupilla;
  • paralitico - si forma in caso di disturbi nel nervo oculomotore, che porta alla paralisi dello sfintere della pupilla;
  • arbitrario - è estremamente raro, formato dalla volontà della persona stessa.

La condizione è divisa in diversi tipi in base al grado di impatto sui bulbi oculari:

  • unilaterale - lo sviluppo della condizione in un solo occhio;
  • bilaterale - lo sviluppo della condizione in entrambi gli occhi.

La principale differenza tra uno stato fisiologico e uno patologico è la reazione della pupilla all'esposizione alla luce intensa. Se la midriasi è fisiologica, si restringe, se patologica, non vi sarà alcuna reazione.

Sintomi

In una persona sana, il diametro della pupilla varia da 2 a 5 mm. Se questi parametri vengono superati, il medico può diagnosticare un disturbo patologico della sistemazione in base ai seguenti segni clinici:

  • violazione della forma normale della pupilla, che può diventare ovale o a forma di pera;
  • mancanza di risposta alla luce intensa;
  • ridotta mobilità dei bulbi oculari fino alla sua completa assenza;
  • mancanza di movimento dei bulbi oculari a seguito di un oggetto in movimento.

A seconda della causa che ha causato la condizione, i sintomi possono essere integrati:

  • nausea;
  • aumento della produzione di liquido lacrimale;
  • indolenzimento dei bulbi oculari;
  • sensazione di un oggetto estraneo sotto le palpebre;
  • il malessere del paziente, manifestato sotto forma di affaticamento, letargia, sonnolenza;
  • strabismo;
  • violazione della funzionalità delle palpebre.

Diagnostica

La diagnostica delle condizioni del paziente viene eseguita in più fasi:

  • Collezionare l'anamnesi. Questa è l'informazione ottenuta dalle parole del paziente o dei suoi parenti stretti. Sulla base di esso, il medico può suggerire una diagnosi e prescrivere ulteriori diagnosi..
  • Esame generale del paziente. Il medico osserva la presenza di danni meccanici superficiali, cambiamenti. Valuta la risposta della pupilla alla luce e ad altre reazioni del sistema nervoso.
  • Esame del fondo. Se l'alunno è dilatato patologicamente e fisiologicamente, non è richiesta l'instillazione di fondi che violano l'alloggio. Il medico valuta le condizioni dell'obiettivo, della telecamera per gli occhi, della retina e dei vasi sanguigni.
  • RM, CT. Lo schermo mostrerà la struttura del bulbo oculare e del cervello a strati. Il medico può valutare lo stato del sistema vascolare, le fibre nervose. Possibile rilevazione di neoplasie maligne e benigne.

Con l'aiuto di metodi diagnostici, il medico farà una diagnosi affidabile. Se viene rilevata una condizione patologica, viene trattata. La modifica fisiologica della terapia non richiede.

Trattamento

Il trattamento dipende dalla causa del disturbo. Vengono spesso utilizzati i seguenti farmaci:

  • colinomimetici, alfa-bloccanti - un aumento del rilassamento del muscolo radiale;
  • nootropi, farmaci che aumentano l'afflusso di sangue al cervello - attivano l'attività del sistema nervoso centrale;
  • fluidificanti del sangue: normalizzare la circolazione sanguigna, eliminare l'ipossia;
  • antibiotici, agenti antivirali utilizzati per lesioni infettive e virali del cervello e degli organi visivi;
  • diuretici - elimina il gonfiore del cervello.

Se l'azione dei farmaci non è sufficiente, il medico prescrive una tecnica chirurgica. Rimuove cisti, ascessi, tumori, ematomi, danni vascolari, sanguinamento, danni meccanici.

Se la midriasi è stata causata da uno stato fisiologico e dall'uso di un farmaco, non è richiesto alcun trattamento specifico, la condizione scompare da sola.

complicazioni

Le complicazioni in questa condizione sono il risultato di una mancanza di attenzione medica o di ignoranza dei farmaci raccomandati. Dipendono dalla causa della midriasi. Possono comparire le seguenti complicazioni:

  • sanguinamento nel cervello o negli organi visivi;
  • atrofia delle terminazioni nervose, fibre;
  • diminuzione dell'acuità visiva fino alla completa cecità;
  • crescita eccessiva di una neoplasia maligna o benigna, che provoca la compressione dei tessuti adiacenti;
  • la formazione di metastasi da una neoplasia maligna, che si diffonde ai tessuti e agli organi;
  • complicanze del diabete mellito, che porta alla malnutrizione del bulbo oculare e alla sua atrofia;
  • penetrazione di un agente infettivo nel flusso sanguigno, che provoca sepsi e morte del paziente senza misure mediche di emergenza.

Al fine di prevenire le condizioni di cui sopra, è necessario consultare immediatamente un medico se compaiono sintomi che disturbano il paziente..

previsione

Se il paziente viene trattato in tempo, la prognosi è favorevole. Nella maggior parte dei casi, il tessuto danneggiato può essere riparato.

Se un paziente consulta un medico durante la formazione di complicanze o ignora la terapia prescritta, la prognosi della condizione è scarsa. Possono verificarsi reazioni patologiche per il corpo, che porteranno alla perdita della vista o alla morte di una persona.

Prevenzione

Per prevenire lo sviluppo della midriasi, si consiglia di rispettare le seguenti regole:

  • evitare luoghi in cui è possibile ottenere organi e tessuti feriti;
  • trattare tutte le malattie sistemiche in tempo;
  • una volta all'anno, sottoporsi a un esame preventivo da parte di un oculista e terapista, eseguire test di laboratorio;
  • per trattare tutte le malattie infettive e virali che si presentano nel corpo.

La midriasi è una condizione patologica che richiede cure mediche urgenti. È un sintomo allarmante di una malattia degli organi della vista o del cervello. Senza l'uso della terapia, sorgeranno complicazioni che peggioreranno la salute del paziente..

Cos'è la midriasi

Cause di midriasi

La forma e le dimensioni della pupilla dipendono dall'attività di due muscoli, quello radiale e quello circolare. Il primo fa dilatare l'alunno, il secondo è responsabile della sua costrizione. Se il paziente ha una deformazione del muscolo circolare, il suo tono muscolare è disturbato, quindi si verifica la midriasi.

L'attività del muscolo circolare è influenzata da fattori esterni e interni. Normalmente, la pupilla dovrebbe dilatarsi in condizioni di scarsa luminosità, quando il sistema nervoso simpatico è eccitato (situazioni stressanti, eccitazione o sollevamento emotivo).

Esistono fattori provocatori che portano allo sviluppo della midriasi patologica:
1. lesione oculare non penetrante, che provoca lo sviluppo di contusioni di organi;
2. compressione dei nervi oculomotori;
3. trauma al cranio e alla sua base, causando danni alle terminazioni nervose;
4. intossicazione con derivati ​​dell'acido barbiturico, inibitori dell'acetilcolinesterasi, antistaminici, estrogeni;
5. Malattie infettive che causano danni ai nodi del nervo intracranico e oculare, muscoli (botulismo, poliomielite, meningite);
6. patologia oftalmica (glaucoma);
7. Grave ipossia sullo sfondo di un flusso sanguigno cerebrale alterato;
8. neoplasie nel cervello (tumori, ematomi);
9. uso di stupefacenti;
10. trattamento chirurgico di singole strutture dell'apparato visivo;
11. forma progressiva di diabete mellito;
12.paralisi del nervo ottico sullo sfondo della tubercolosi, intossicazione con monossido di carbonio.

Classificazione moderna

A seconda delle cause, la midriasi può essere fisiologica o patologica. Normalmente, la dilatazione della pupilla si verifica simmetricamente, interessando entrambi gli occhi.

A seconda del tipo di fattore provocante, si distinguono le seguenti forme di midriasi patologica:
1. Farmaco. Gli oftalmologi creano una midriasi artificiale per valutare le condizioni del rivestimento interno dell'occhio (retina), eseguire le procedure chirurgiche necessarie e alleviare la tensione muscolare. Per questo, vengono utilizzati farmaci: Atropina, Scopolamina, Efedrina, Platifillina. In tali casi, la dilatazione della pupilla persiste per 10-24 ore;
2. Traumatico. La condizione si sviluppa in risposta a vari danni all'apparato visivo e al sistema nervoso. Dopo l'intervento chirurgico, la midriasi può persistere per 1-2 anni;
3. Spastico. Si verifica sullo sfondo dello spasmo dilatatore a causa dell'irritazione dei nervi simpatici (colonna cervicale), l'uso di farmaci di tipo adrenergico. L'emergere della midriasi spastica spesso indica lo sviluppo di gravi patologie (meningite, poliomielite, sindrome siringomielica, malattie renali e epatiche);
4. Paralitico. La causa della patologia è la paralisi dello sfintere oculare sullo sfondo di malattie dei nervi oculomotori, sistema nervoso centrale, idrocefalo, epilessia, botulismo, morbo di Parkinson, glaucoma, consumo di droghe. L'allievo in tali situazioni smette di reagire alla luce;
5. Paradossale. Disturbi nel funzionamento del sistema nervoso possono far restringere la pupilla al buio e dilatarsi alla luce. Questa patologia è estremamente rara..

Quadro clinico

La midriasi patologica è accompagnata dai seguenti sintomi:
- cambiamento nella forma della pupilla (ovale o a forma di pera);
- mancanza o diminuzione della risposta alla luce;
- violazione della mobilità del bulbo oculare;
- mancanza di reazione all'avvicinarsi di oggetti.

Se la midriasi si sviluppa su uno sfondo di lesione, il diametro della pupilla varia da 8 a 10 mm. La condizione patologica può scomparire dopo che il paziente guarisce o diventa permanente. La midriasi traumatica si verifica sullo sfondo di tali sintomi:
- lacrimazione;
- dolore e grave disagio nella zona degli occhi;
- fotofobia;
-aumento della fatica durante la lettura o il lavoro al computer;
- diminuzione della risposta alla luce;
- insufficienza afferente parziale.

Il tipo paralitico di midriasi provoca l'insorgenza di strabismo, la caduta della palpebra superiore. Con una forma spastica, i pazienti notano la localizzazione unilaterale della patologia, una diminuzione della reazione della pupilla alla luce e il movimento degli oggetti, il disagio alla luce intensa..

Se la midriasi si sviluppa sullo sfondo di infezioni virali, porta a una perdita di adattamento.

Misure diagnostiche
Caratteristiche della terapia

Non è richiesto alcun trattamento speciale per eliminare la midriasi da farmaci. Ma se la dilatazione della pupilla persiste per tutto il giorno, allora prescrivi farmaci di effetto opposto - miotici (fisostigmina di acido salicilico, pilocarpina di acido cloridrico e arecolina idrobromica).

Quando si verifica la midriasi patologica, i farmaci vengono prescritti in base alla diagnosi stabilita.
Per normalizzare le condizioni del paziente, di solito usano:
- M-colinomimetici;
- H-colinomimetici;
- Droghe nootropiche;
- Agenti antipiastrinici per ripristinare il flusso sanguigno cerebrale
- Agenti ipoglicemizzanti per pazienti con diabete mellito;
- Diuretici per alleviare il gonfiore nell'area del cervello.

Se viene rilevato un tumore al cervello o un ematoma, la terapia farmacologica non porta risultati. La patologia può essere eliminata solo con un intervento chirurgico.

Previsioni per midriasi

La midriasi medicinale scompare da sola entro un giorno. Nella forma traumatica della patologia, la prognosi è generalmente favorevole. La midriasi di solito persiste per 1-4 mesi. Dopo l'eliminazione della malattia di base, è possibile causare la costrizione della pupilla con l'aiuto di Pilocarpine.

Il tipo di midriasi paralitica e spastica presenta una prognosi sfavorevole. Il risultato dipende direttamente dalla forma della malattia di base, dall'efficacia della sua terapia.

Al momento, non esiste una profilassi specifica che eliminerebbe la possibilità di dilatazione della pupilla. Pertanto, per prevenire lo sviluppo della midriasi, è necessario sottoporsi regolarmente a esami preventivi da parte di un oculista, seguire una dieta equilibrata, curare le malattie degli occhi e del sistema nervoso in modo tempestivo..

midriasi

Midriasi o dilatazione della pupilla - un aumento delle dimensioni della pupilla sotto l'influenza di fattori esterni o interni.

La midriasi è fisiologicamente condizionata o patologica, bilaterale o unilaterale.

Cause di midriasi

Le cause della midriasi possono essere:

• l'uso di determinati farmaci (antistaminici, midriatici e cicloplegici, simpaticomimetici, estrogeni, anestetici, antidepressivi, stupefacenti),

• malattie e lesioni dell'organo della vista,

• chirurgia oculare,

• patologia del sistema nervoso.

Tipi e forme di midriasi

La midriasi fisiologica è una normale reazione delle pupille a fattori esterni, ad esempio un cambiamento nel livello di illuminazione notturna. Si verifica anche con forti emozioni - eccitazione, paura, ecc., Come la risposta dei muscoli oculari agli impulsi del sistema nervoso simpatico. Non è per niente che c'è un detto ben noto: "La paura ha gli occhi grandi". Questo tipo di midriasi è sempre bilaterale e simmetrico..

La midriasi medica è una reazione all'azione dei farmaci. Le pupille si dilatano a seguito dell'instillazione di atropina, midriacile, tropicamide, irithrini, ecc. Questa condizione degli occhi è necessaria per gli oculisti per condurre un esame dettagliato, nonché alcune operazioni. Inoltre, la midriasi del farmaco viene causata per alleviare lo spasmo della sistemazione (tensione muscolare, che porta al deterioramento della vista), mentre per un certo periodo viene prescritto un ciclo di cicloplegia: colliri che rilassano i muscoli accomodanti e allo stesso tempo dilatano le pupille.

Midriasi paralitica - dilatazione delle pupille, causata dalla paralisi dello sfintere pupillare. A volte si osserva un'espansione simile nelle malattie del sistema nervoso centrale, nelle lesioni del nervo oculomotore (con meningite purulenta o tubercolare, idrocefalo congenito, sifilide terziaria, epilessia, parkinsonismo). Inoltre, la midriasi paralitica è causata da vari tipi di intossicazioni - con botulismo, uremia, intossicazione da farmaci, anidride carbonica, chinino, ecc., A causa di danni al sistema nervoso centrale. Con questo tipo di midriasi, le pupille non reagiscono alla luce o agli oggetti vicini agli occhi. La midriasi paralitica è anche caratteristica di un attacco acuto di glaucoma e, se l'attacco è prolungato, è probabile che questa condizione persista per sempre.

La midriasi traumatica è, in sostanza, di natura paralitica, poiché è causata dalla paresi o dalla paralisi dello sfintere. Si verifica a seguito di esposizione traumatica (iridoplegia traumatica). Una pupilla dilatata viene osservata con lesioni agli occhi o dopo chirurgia oftalmica. In questo caso, la reazione della pupilla alla luce viene persa, le sue dimensioni a volte aumentano a 10 mm. Le contusioni causano midriasi traumatica temporanea. E dopo interventi chirurgici come i trapianti di cornea, può persistere per anni. In caso di midriasi persistente, a volte viene praticata la plastica iris per formare pupille "normali".

La midriasi spastica è una forma causata dallo spasmo del dilatatore pupillare, che si verifica quando la parte cervicale del tronco simpatico è irritata o sotto l'influenza di sostanze adrenergiche. La dilatazione spastica delle pupille è spesso il primo sintomo di danno al cervello o al midollo spinale, ad esempio in siringomielia, poliomielite e meningite che colpiscono la parte cervicale inferiore e quella toracica superiore del midollo spinale. Una simile midriasi può accompagnare varie malattie di polmoni, fegato, cistifellea, reni, cuore, ghiandola tiroidea e altri organi.

Con esso, di regola, la dilatazione unilaterale della pupilla si verifica a causa dell'irritazione del nervo simpatico cervicale (con un aumento dei linfonodi nel collo, neurite cronica, focus apicale dell'infiammazione del polmone, ecc.) La reazione delle pupille a distanza ravvicinata e luce con midriasi spastica viene preservata.

Midriasi e sindrome di Edie (Adie). Qui, la dilatazione della pupilla è un sintomo di una lesione del ganglio ciliare, caratteristica di alcune malattie (ad esempio virale). Sul lato interessato, la pupilla è dilatata, la reazione alla convergenza e la luce sono assenti o molto deboli. I pazienti hanno difficoltà con la vista quando lavorano vicino a causa dell'indebolimento delle capacità accomodanti nell'occhio interessato. Il recupero dello sfintere pupillare è estremamente lento, per molti anni.

A volte c'è una reazione anormale delle pupille, quando la dilatazione della pupilla si verifica nella luce e nell'oscurità - costrizione. Tale patologia può svilupparsi a seguito di danni al sistema nervoso centrale: sifilide del sistema nervoso centrale, meningite tubercolare, sclerosi multipla, lesioni craniche, nevrosi.

Trattamento

Di norma, non è necessario il trattamento della midriasi a breve termine..

Per eliminare la midriasi persistente, è necessario curare la malattia di base che ha causato la patologia. Poiché i pazienti sono preoccupati per la loro particolare sensibilità alla luce (fotofobia), vale la pena indossare occhiali scuri ed evitare l'esposizione alla luce intensa. In alcuni casi è giustificato l'uso di farmaci che migliorano il lavoro dello sfintere della pupilla e che indeboliscono l'azione del dilatatore: alfa-bloccanti, colinomimetici M e H.

Come già accennato, la ragione per la dilatazione delle pupille può essere varie malattie degli occhi che richiedono la partecipazione di un oculista al trattamento. In questo caso, è importante scegliere una tale clinica oculistica in cui ti aiuteranno davvero e non saranno "licenziati" o "tireranno" denaro senza risolvere il problema. Di seguito è riportato un punteggio delle istituzioni oftalmologiche specializzate in cui è possibile sottoporsi ad esame e trattamento se si hanno alunni dilatati.

Cos'è la midriasi: cause della dilatazione della pupilla

Le ragioni

La dilatazione fisiologica della pupilla si verifica quando la luce è insufficiente e quando si guarda in lontananza. Quando una persona sperimenta uno stress grave, sotto l'influenza del sistema nervoso simpatico, si verifica la midriasi, gli occhi (le pupille) si dilatano - il detto "la paura ha grandi occhi" riguarda proprio questo. Questa reazione è normale e mira a migliorare la visione..

La midriasi fisiologica è sempre temporanea, dura quanto dura lo stimolo e quando le condizioni cambiano (la paura passa, la luce si accende), le pupille tornano alla normalità.

La dilatazione fisiologica della pupilla è causata dai seguenti fattori:

  • mancanza di illuminazione;
  • eccitazione emotiva (sia positiva che negativa);
  • grande sorpresa; maggiore attenzione a qualcosa;
  • guardare in lontananza;
  • una reazione a sorpresa, come un suono forte e acuto;
  • respiro profondo.

La midriasi può essere medicinale o farmacologica. In questo caso, viene chiamato in modo specifico in modo che l'oftalmologo possa condurre un esame del fondo o eseguire un intervento chirurgico. La dilatazione della pupilla si ottiene mediante instillazione (instillazione) nell'occhio di un farmaco che provoca una paralisi temporanea dello sfintere della pupilla, un muscolo circolare che restringe la pupilla. Questi farmaci includono Midriacil, Irifrin, Tropicamide. L'atropina ha un effetto simile, ma viene utilizzata meno spesso, poiché il suo effetto dura molto più a lungo, fino a due settimane, il che può portare a notevoli disagi per il paziente. A volte la midriasi farmacologica può essere un effetto collaterale della terapia, ad esempio nel trattamento dello spasmo di accomodazione.

Le cause della midriasi patologica sono molte, tra cui:

  • intossicazione da sostanze chimiche, monossido di carbonio;
  • sovradosaggio (intossicazione) con alcuni farmaci (Atropina, Scopolamina, Platifillina, Efedrina);
  • uso di droghe (allucinogeni, cocaina, estasi, metanfetamine, cannabis);
  • malattie del sistema nervoso centrale (tumori cerebrali, sindrome di lussazione, ictus);
  • fratture della base del cranio o dell'orbita;
  • lesioni del midollo spinale;
  • trauma al bulbo oculare;
  • carenza acuta di ossigeno;
  • aneurisma dell'arteria comunicante posteriore;
  • condizione di morte, coma;
  • preeclampsia (complicazione della gravidanza);
  • patologie congenite (idrocefalo);
  • malattie oftalmiche (glaucoma, miopia, iridoplegia, infiammazione del nervo ottico, iridociclite, sindrome di Boomke, sindrome di Purfur du Petit, cecità di varie eziologie, paralisi del muscolo ciliare);
  • malattie infettive (tubercolosi, neurosifilide, botulismo, difterite, infezioni virali);
  • patologia del sistema nervoso (sindrome di Adi, epilessia, morbo di Parkinson, simpaticicotonia, encefalopatia, emicrania, neuropatia del nervo cranico);
  • malattie sistemiche (sclerosi multipla);
  • malattie degli organi interni (insufficienza renale ed epatica, malattie cardiache e polmonari, alcune patologie dell'apparato digerente);
  • disturbi metabolici (patologia tiroidea, diabete mellito).

Tipi e descrizione

I colliri per la dilatazione della pupilla in oftalmologia sono chiamati midriatici. Sono di due tipi:

  • Midriatici diretti che dilatano la pupilla agendo sul muscolo radiale, aumentando il diametro della pupilla (fenilefrina, irrifrina).
  • Midriatici indiretti, quando si utilizza la dilatazione delle pupille a causa del rilassamento del muscolo circolare che controlla la costrizione della pupilla e il suo focus (Tropicamide, Midrum, Ciclomed).

Aumentando il diametro della pupilla, l'oftalmologo ha l'opportunità di studiare in dettaglio le strutture interne dell'occhio - lente, retina, vasi sanguigni, nervi ottici - e identificare tali distacchi retinici o alterazioni distrofiche. I preparativi per la dilatazione della pupilla e il rilassamento dei muscoli responsabili della messa a fuoco dell'immagine visiva consentono di determinare il livello di rifrazione e di scegliere i corretti dispositivi ottici correttivi per i bambini con problemi di vista. Sono anche usati nel trattamento di alcune patologie oftalmiche:

  • ambliopia;
  • spasmo della sistemazione;
  • irite;
  • iridociclite;
  • processi infiammatori negli organi della visione.

Dopo l'instillazione, l'azione dura fino a quattro ore, quindi gli alunni si restringono da soli. La durata dell'esposizione dipende dalla composizione del farmaco e dalla dose somministrata. Per studiare l'occhio di neonati e bambini piccoli, vengono utilizzate soluzioni con una concentrazione più debole del principio attivo.

Se le gocce sono prescritte ai fini del trattamento, le pupille si dilatano per la durata dell'intero corso - da una settimana a due settimane. In questo caso, dopo l'introduzione di gocce, il paziente può lamentare sintomi come fotofobia, lacrimazione, riduzione dell'acuità visiva. Tali farmaci sono più potenti, rispettivamente, l'elenco degli effetti collaterali e delle controindicazioni è più lungo. L'uso incontrollato porta alle complicazioni più gravi, fino alla grave intossicazione del corpo del paziente inclusa. Le medicine di questo gruppo sono disponibili in farmacia su prescrizione medica.

Vale la pena sapere: è stato notato che nelle persone con una leggera ombra dell'iride degli occhi, la durata dell'azione dei farmaci che dilatano la pupilla è più lunga rispetto alle persone con gli occhi scuri.

Forme

Quanto sopra descritto midriasi fisiologica, medicinale, patologico. Inoltre, può essere unilaterale e bilaterale, asimmetrico e simmetrico, transitorio o permanente..

Secondo il meccanismo di sviluppo, si distinguono i seguenti tipi di midriasi;

Un tipoCaratteristica
FisiologicoSempre bilaterale, simmetrico e temporaneo.
FarmacoOrigine iatrogena, non rappresenta un pericolo, si ferma dopo l'azione farmacologica.
ParaliticoCausato dalla paralisi dello sfintere della pupilla. Può verificarsi con danni al nervo oculomotore, causati, di regola, da patologie del sistema nervoso centrale (neurosifilide, epilessia, morbo di Parkinson, idrocefalo, ecc.).
spasticoÈ causato da uno spasmo del muscolo dilatatore della pupilla (il muscolo che dilata la pupilla), che si verifica in risposta all'irritazione della parte cervicale del tronco simpatico, può anche essere il risultato di grave intossicazione o malattia degli organi interni. Con questo tipo di midriasi, la reazione alla luce e alla distanza rimane.
TraumaticoPuò essere causato, tra l'altro, da un infortunio al funzionamento. La midriasi postoperatoria può persistere per anni, in questo caso viene eseguita la plastica dell'iride per eliminarla.
Sindrome di AdiÈ causato dalla sconfitta del ganglio ciliare in una serie di malattie. La dilatazione dell'allievo è unilaterale. Il recupero è lungo, a volte ci vogliono diversi anni.

Classificazione

Sulla base dei suddetti fattori eziologici, esistono i seguenti tipi di patologia:

  • midriasi traumatica;
  • forma paralitica;
  • tipo simpatico;
  • midriasi indotta da farmaci;
  • forma spastica.

Secondo la prevalenza di deviazioni, ci sono:

  • midriasi bilaterale;
  • midriasi unilaterale.

Inoltre, la patologia può essere:

La natura dell'aumento dell'area degli alunni è divisa in permanente e temporanea.

segni

Il segno principale della midriasi è la dilatazione della pupilla fino a 7-10 mm (normalmente il suo diametro va da 2 a 5 mm). Se non si verifica la successiva contrazione della pupilla, questa condizione è accompagnata da sintomi dell'organo della vista e generali.

  • aumento della fotosensibilità, intolleranza alla luce intensa;
  • mancanza di reazione alla luce;
  • mancanza di reazione a un oggetto che si avvicina all'occhio;
  • diminuzione dell'acuità visiva;
  • bruciore, dolore agli occhi (o entrambi gli occhi, se la midriasi è bilaterale);
  • affaticamento rapido degli occhi;
  • lacrimazione;
  • violazione del movimento degli occhi su uno o più piani;
  • disagio, dolore durante la lettura, guardare la TV, lavorare al computer.

Con la midriasi prolungata, può apparire quanto segue:

  • deformazione della pupilla, assume una forma a pera, a forma di lacrima o bruscamente ovale (le pupille leggermente ovali possono essere normali);
  • ptosi (caduta della palpebra);
  • strabismo.


Deformità dell'allievo con midriasi

Sintomi comuni che accompagnano la dilatazione patologica degli alunni:

  • mal di testa;
  • vertigini;
  • disordini del sonno;
  • instabilità emotiva, ansia.

La midriasi causata da una certa malattia è accompagnata da sintomi caratteristici di questa malattia.

Nei bambini, la patologia si manifesta allo stesso modo degli adulti..

PENSI ANCORA CHE IL RITORNO DELLA VISIONE CHIARA È DURO

A giudicare dal fatto che stai leggendo queste righe ora, la vittoria nella lotta contro la visione offuscata non è ancora dalla tua parte...
E hai già pensato alla chirurgia? Questo è comprensibile, perché gli occhi sono organi molto importanti e il loro corretto funzionamento è la chiave per la salute e una vita confortevole. Dolore acuto agli occhi, appannamento, macchie scure, sensazione di corpo estraneo, secchezza o viceversa, lacrimazione... Tutti questi sintomi ti sono familiari in prima persona.

Fai il test dell'acuità visiva online proprio qui e ora ==> jQuery (documento).on ("clic", ". Attivazione spoiler", funzione (e)) jQuery ("#ostrotazreniya").load ("https://etoglaza.ru/test/1/test.html"); "+" Ipt>

(funzione (w, d, n, s, t) < w = w || []; w.push(function() < Ya.Context.AdvManager.render(< blockId: ‘R-A-332662-1’, renderTo: ‘yandex_rtb_R-A-332662-1’, async: true >); >); t = d.getElementsByTagName ("script"); s = d.createElement ("script"); s.type = 'text / javascript'; s.src = "//an.yandex.ru/system/context.js"; s.async = true; t.parentNode.insertBefore (s, t); >) (this, this.document, 'yandexContextAsyncCallbacks');

EtoGlaza.ru »Malattie degli occhi» Altre malattie degli occhi

Diagnostica

Di per sé, la midriasi non richiede metodi diagnostici speciali, poiché viene rilevata visivamente. Tuttavia, è necessario un esame approfondito per identificarne la causa, senza la quale il trattamento è impossibile..

La diagnosi primaria consiste nel prendere l'anamnesi, chiarire i sintomi concomitanti, gli eventi che precedono la midriasi, nonché un esame oftalmologico con oftalmoscopia obbligatoria.

Al paziente vengono assegnati test di laboratorio:

  • esame del sangue clinico (generale);
  • analisi clinica delle urine;
  • chimica del sangue;
  • esame del sangue per gli ormoni, principalmente ormoni tiroidei.

La diagnostica strumentale include:

  • TC (tomografia computerizzata) e / o RM (risonanza magnetica) della testa;
  • Ultrasuoni (esame ecografico) degli organi addominali;
  • ECG (elettrocardiografia);
  • radiografia del torace.

Un'ulteriore diagnosi dipende da ciò che verrà trovato sulla base dei risultati dell'esame. A seconda della natura della patologia identificata, potrebbe essere necessario consultare specialisti correlati: un neurologo, un neurochirurgo, un endocrinologo, un traumatologo, ecc..

Altri animali con occhi insoliti

Se in qualsiasi quiz trovi una domanda su cosa hanno in comune una capra e un polpo, non correre a cercare una cattura in esso. Sembrerebbe che siano così diversi che è semplicemente impossibile trovare somiglianze tra di loro. A meno che non siano entrambi pluricellulari e appartengano al regno animale.

In effetti, le pupille di una capra e un polipo hanno la stessa forma. Un abitante sottomarino, sviluppandosi e vivendo in condizioni completamente diverse, ha acquisito gli stessi occhi insoliti nel corso dell'evoluzione.

Il polpo non è l'unico proprietario di pupille rettangolari. In una mucca, questo organo ha anche una forma oblunga, ma i suoi bordi sono leggermente arrotondati. Gli allievi delle pecore sono anche molto simili a quelli di una capra. Ma non c'è nulla di sorprendente, questi animali sono almeno imparentati e vivono in condizioni simili.

Ma chi altri può sorprendere con l'insolita forma rettangolare delle pupille: questa è la mangusta. Apparentemente, anche questo animale agile, che si lancia coraggiosamente in battaglia con gli abitanti più pericolosi del pianeta, ha bisogno di una buona recensione..

Ci sono pupille rettangolari in altri artiodattili, ad esempio cervi, cervi e caprioli.

C'è un'idea sbagliata che cavalli e giraffe abbiano gli stessi occhi. In effetti, entrambi questi animali hanno alunni rotondi..

Trattamento

La midriasi fisiologica e farmacologica non richiede un trattamento, in questo caso la dilatazione delle pupille passa da sola dopo la cessazione del fattore eziologico.

La midriasi patologica non è una malattia indipendente, ma un sintomo di qualsiasi patologia, quindi il trattamento etiotropico consiste in misure volte alla malattia di base.

Terapia farmacologica

Per eliminare la midriasi, in alcuni casi, può essere indicato l'uso di farmaci che indeboliscono l'effetto del dilatatore e stimolano lo sfintere della pupilla. A tal fine, possono essere prescritti farmaci dei seguenti gruppi:

  • alfa-bloccanti (Tropafen, Prazosin, Phentolamine);
  • Colinomimetici M (Pilocarpina, Aceclidina);
  • N-colinomimetici (Cititon, Lobelin).


La pilocarpina è un farmaco che in alcuni casi viene utilizzato per eliminare la midriasi

A seconda della malattia di base, possono anche essere prescritti:

  • diuretici;
  • droghe nootropiche;
  • agenti antipiastrinici; e così via.

Raccomandazioni generali

Con dilatazione patologica degli alunni, devono essere osservate le seguenti restrizioni:

  1. Evitare l'illuminazione troppo intensa, l'esposizione al sole;
  2. Indossare occhiali scuri all'aperto;
  3. Rifiuta di guidare un'auto durante il trattamento, leggere lunghi testi, lavorare al computer.
  4. Smetti di fumare, alcol e sostanze psicoattive.
  5. Rifiuta l'automedicazione, l'abuso di droghe. Prendi qualsiasi farmaco solo come indicato da un medico, osservando rigorosamente il dosaggio prescritto.

Chirurgia

Il trattamento chirurgico è indicato nei casi in cui è richiesto dalla malattia causale, principalmente:

  • tumori o cisti del cervello;
  • ematomi o ascessi cerebrali;
  • aneurisma dell'arteria comunicante posteriore.

Come curare la patologia

Se la midriasi è causata dall'uso di farmaci per dilatare le pupille, il sintomo scompare non appena l'effetto svanisce. L'alunno dovrebbe ridursi entro 24 ore. Altrimenti, il processo deve essere stimolato con l'aiuto di miotici..

La midriasi patologica viene trattata con i seguenti farmaci:

  • Farmaci che irritano i nervi colinergici.
  • Medicinali che influenzano la funzione mentale del cervello.
  • Medicinali che normalizzano la circolazione cerebrale.
  • Siero contro il botulismo quando infetta il corpo.
  • Farmaci che rimuovono il liquido in eccesso dal corpo con edema cerebrale.

Se i risultati della ricerca mostrano che ci sono neoplasie nel cervello o nell'area degli organi visivi, allora è indicato un intervento chirurgico..

I metodi specifici sono scelti dai medici dopo un'accurata diagnosi della patologia identificata. In casi difficili, possono essere utilizzati interventi chirurgici radicali.

  1. Rimozione di un tumore cerebrale locale. Allo stesso tempo, vengono prese tutte le misure per preservare i nervi oculomotori. Questo è possibile solo se non sono interessati dalla neoplasia..
  2. Rimozione dell'accumulo di sangue causato dalla rottura del sistema circolatorio. L'ematoma viene rimosso con il metodo più delicato, allo stesso tempo viene elaborato un piano di intervento al fine di ridurre al minimo le lesioni ai tessuti vicini. Nel caso di un aneurisma, viene prima tagliato (viene applicata una staffa di metallo) e solo allora l'ematoma viene rimosso.


Chirurgia per rimuovere un tumore al cervello
L'intervento chirurgico viene effettuato solo quando indicato. Se è possibile utilizzare metodi più delicati, quindi prima il trattamento viene eseguito con essi. Per ridurre l'edema cerebrale, la testa è sollevata di almeno 15 ° rispetto al corpo disteso orizzontalmente. Terapia diuretica (diuretica) prescritta, riducendo così la pressione sanguigna.

Prevenzione

Per prevenire la midriasi, si consiglia di:

  1. Rifiuto di usare bevande alcoliche, sostanze psicoattive, fumo.
  2. L'uso di qualsiasi farmaco prescritto da un medico in conformità con il dosaggio prescritto.
  3. Evitare lesioni agli occhi (protezione con occhiali speciali sul lavoro, ecc.) E testa.
  4. Individuazione e trattamento precoci delle malattie che possono portare alla dilatazione patologica degli alunni.
  5. Passando gli esami preventivi da un oculista, in presenza di sintomi spiacevoli associati agli occhi, contattare immediatamente uno specialista.

Midriasi traumatica

Non è difficile determinare la forma traumatica della midriasi negli esseri umani. Di norma, le pupille dilatate compaiono nella maggior parte delle persone a causa di effetti fisici esterni sul corpo. Ad esempio, la midriasi può apparire a causa di lesioni fisiche agli occhi o dopo un intervento chirurgico che è stato eseguito sugli organi della vista.

Se una persona ha ricevuto un duro colpo alla testa, che ha portato a una commozione cerebrale, quindi in questo caso, la midriasi è un fenomeno temporaneo che passerà gradualmente da solo. Con la midriasi traumatica, la pupilla rimane in uno stato ampio a causa del verificarsi di paralisi o della cosiddetta paresi dello sfintere. Inoltre, va notato che se le pupille di una persona sono costantemente in uno stato dilatato, ciò può indicare la comparsa di varie lesioni nel cervello (tumori, processi ischemici).

E 'Importante Conoscere Il Glaucoma